Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CENERE

All'interno del forum, per questo film:
Cenere
Dati:Anno: 1916Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Febo Mari, Arturo Ambrosio jr.
Cast:Eleonora Duse, Febo Mari, Misa Mordeglia Mari, Ettore Casarotti, Ilda Sibiglia, Carmen Casarotti
Note:Dall'omonimo romanzo di Grazia Deledda.
Visite:214
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/7/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 15/4/13 9:25 - 7187 commenti

Se non fosse per l’interpretazione carismatica di Eleonora Duse, non staremmo a parlarne: la storia della madre perduta che abbandona il figlio, il quale da grande torna da lei e che lei rifiuta una seconda volta, è un melodrammone insipido (nonostante l’ascendenza letteraria di Deledda), insaporito dai costumi sardi e soprattutto dall’interpretazione della diva del teatro, trattenuta e intensa, ma prescindibile. Qualche sprazzo visivo interessante (la carrellata alla macina, l’ombra di lei alla finestra del figlioletto).
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Mascherato 21/7/08 10:44 - 583 commenti

L'entusiasmo della Duse (ritiratasi dal palcoscenico, dal 1909, durante una tournée in Germania) per il nuovo mezzo fu pari all'intelligenza dimostrata nel capirlo. Improntò la propria recitazione ad una tecnica di sottrazione, del tutto estranea agli attori teatrali (ed infatti si veda la differenza rispetto al plateale Mari), ma, a leggere le cronache, seppe anche scrivere e dirigere. Purtroppo la pellicola non ebbe il successo sperato (e meritato) e la speranza della Duse di rinascere a nuova vita artistica fece presto strada ad una nuova (l'ultima) delusione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ingresso del piccolo Anania nella macina dove lavora il padre naturale. Il primo bacio tra il giovane Anania e Margherita.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Saintgifts 7/6/13 12:19 - 4099 commenti

Tutto è cenere, la vita, la morte... Estremo pessimismo nell'unico film interpretato dalla grande attrice cinquantanovenne nei panni di una madre senza marito, costretta ad abbandonare il figlio. Riprese buone, come pure un montaggio essenziale, Febo Mari meglio come regista che come attore. Assenza di primi piani... un vero peccato, ci si deve accontentare della gestualità con cui la Duse esprime comunque con la giusta misura la sua arte. Nei suoi costumi tradizionali una Sardegna per certi aspetti crudele, ma anche piena di bontà e comprensione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio adulto dei due bambini. La mietitura.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pessoa 8/2/19 23:43 - 1003 commenti

Unico, preziosissimo reperto che ci permette di ammirare l'immenso talento di Eleonora Duse. La Divina si dimostra in sintonia con il nuovo mezzo cinematografico e riesce a dare alle pagine della Deledda una nuova luce, ben assistita da una regia attenta ed efficace di Mari, segno di quanto avanti fosse il cinema italiano dell'epoca. La sceneggiatura offre momenti struggenti che, grazie alla protagonista, non cadono quasi mai nel patetico e alla fine ne vien fuori un film bello, intenso, che riesce a emozionare a più di cento anni di distanza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio fra i bambini; La Duse nel finale combattura fra l'amore di madre e l'orgoglio di donna.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Guru 2/2/12 19:05 - 348 commenti

La cenere sul viso della Duse è la sofferenza di una madre che abbandona un figlio per la garanzia di un futuro. L'onta commessa sarà la croce da portare nella tomba. Pellicola sfortunata della famosa teatrante, con un testo molto difficile, da portare sugli schermi. Il muto ha il fascino di trasmettere ciò che le parole non possono esprimere... L'espressione degli occhi e la manifestazione corporale sono i suoi segreti. Buona interpretazione melodrammatica.
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)