Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOPPIO GIOCO

All'interno del forum, per questo film:
Doppio gioco
Titolo originale:Criss cross
Dati:Anno: 1949Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Regia:Robert Siodmak
Cast:Burt Lancaster, Yvonne De Carlo, Dan Duryea, Stephen McNally, Richard Long, John Pedi, Tony Curtis
Visite:676
Il film ricorda:I gangsters (a Tarabas)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/7/08 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 15/7/13 11:56 - 11261 commenti

Un ottimo noir diretto dallo specialista Robert Siodmak. Tema caro al regista, quello dell'ineluttabilita' della sorta ritorna nella storia dell'uomo ancora innamorato della moglie che compie un colpo insieme al nuovo marito di lei. Sequenze serrate girate con una splendida fotografia in bianco e nero e un uso magistrale della tensione segnano un film che vede anche una grande interpretazione di Burt Lancaster. Da vedere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 8/7/08 23:11 - 3011 commenti

Per sfuggire all'ira del marito/gangster della sua vecchia fiamma Steve Thompson gli propone un colpo... Eccezionale melò noir di Siodmak, dall'interessantissima struttura (inizio e fine "in diretta" e un corpo centrale in flashback che dura esattamente quanto il viaggio del furgone porta-valori guidato da Lancaster), girato in un bianco e nero da urlo e con inquadrature e movimenti di macchina portentosi. Formidabile. Massiccio Lancaster (doppiato da Cigoli), un giovanissimo e non accreditato Tony Curtis si balla una rumba con Yvonne De Carlo.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Cotola 15/7/08 23:59 - 7325 commenti

Ottimo noir firmato da Siodmack che si serve del "genere" per affrontare molti temi tipici del suo cinema: l'ossessione amorosa, la violenza e soprattutto il fatalismo che condanna in maniera ineluttabile l'uomo al suo destino. Grande la regia, raffinata la sceneggiatura, notevoli le prove della De Carlo, di Dan Duryea e naturalmente di un immenso, come quasi sempre, Burt Lancaster.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "michelangiolesca" immagine finale.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 15/1/13 14:29 - 1671 commenti

Lui, male in arnese, in fuga da una donna dalla quale non riesce a non tornare. Lei, bella e adamantina, o forse solo pratica. L'altro, malavitoso senza scrupoli che se la sposa. Il triangolo Siodmak l'aveva considerato, sin dal piano sequenza iniziale, lui lei e l'obiettivo, sempre al posto giusto, a valorizzare i volti, centrarli nell'inquadratura per poi allungare su corridoi, spazi vuoti in attesa. Film gemello di I gangsters, solo un po' meno interessante la storia, sempre splendido nella messa in scena. La De Carlo non fa rimpiangere Ava Gardner, mica ceci.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 28/1/14 20:02 - 8943 commenti

Per riconquistare l'ex moglie che ha sposato un gangster, un agente di scorta che lavora presso una ditta di trasporto valori organizza con la banda di questo un grosso furto, ma le cose non vanno secondo i piani... Affascinante noir, in buona parte narrato in flashback, che riprende temi et atmosfera del capolavoro I Gangsters e ne eredita il protagonista, Lancaster bello e dannato. De Carlo è una dark lady quasi ingenua nel suo egoismo, Dullea un mascalzone impeccabile. Qualche incertezza di sceneggiatura non inficia il valore del film e viene comunque riscattata dal tragico epilogo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nell'ultima inquadratura, Dullea si scosta dalla porta aperta, rivelando l'interno della stanza. .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 28/2/15 0:33 - 6238 commenti

Noir di grande impatto, molto pessimista, in cui l'eroe non fa una bella figura (se di eroe in fondo si può parlare) ma anzi risulta molto poco furbo e destinato al fallimento. Siodmak gestisce benissimo i tempi, con un buon mix di melò e azione, aiutato dalla bella fotografia in bianco e nero. Bravo Lancaster, ottimi la De Carlo e Duryea in un classico ruolo da villain. Finale spietato.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 19/2/11 22:07 - 4099 commenti

Un impianto perfetto, dove tutte le cose e tutti i personaggi sono collocati al posto giusto e dove tutto si svolgerà come già predisposto da sempre, inevitabilmente, come i pensieri di Stefano (Burt Lancaster), che ci accompagnano fin dall'inizio e che sanno che nulla si può fare per cambiare le cose, anche se sa che, in fondo, le cose vanno come noi, anche inconsciamente, le facciamo andare. Grande noir, dove tutti i personaggi, anche quelli di contorno, sono approfonditi con cura e hanno le facce giuste. Tempi ridotti nel finale. Veniale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Forse Tony Curtis e Burt Lancaster si sono incontrati qui per la prima volta. Nel 1956 lavoreranno poi assieme in Trapezio.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 9/4/13 23:43 - 3779 commenti

Stefano è un giovane che torna in città per rivedere la sua ex-moglie e cercare di riallacciare con lei una storia d'amore, ma le cose non andranno nel verso giusto. Uno tra i migliori noir di Siodmak (e non è cosa da poco visto il livello dei precedenti), che non risparmia niente e nessuno. Storia semplice ma efficace; personaggi che incarnano alla perfezione lo spirito delle anime perse nel loro ineluttabile destino. E che dire poi degli ultimi cinque minuti. Siodmak si conferma regista sopraffino.
I gusti di Pinhead80 (Azione - Horror - Thriller)

Giùan 30/1/16 21:54 - 2814 commenti

Intenso noir di Siodmak, decisamente virato sulle tinte del melò sentimentale. La mdp concentra la sua totale attenzione sull'ossessione di Steve (Lancaster in grado di restituire tutto il maniacale, passivo disorientamento del suo personaggio) per Anna (la De Carlo in una interpretazione carica di meschinità ed erotismo). Così l'azione passa in secondo piano, assecondando quasi meccanicamente un copione già scritto e risolto da un Destino di ineluttabile cupio dissolvi. Meno plastico dei capolavori siodmakiani ma caposaldo imprescindibile del genere.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Nicola81 8/4/20 21:06 - 1884 commenti

Noir melodrammatico in cui troviamo molti degli stilemi che hanno fatto la fortuna del genere: il protagonista irretito dalla femme fatale, il tradimento, l'ineluttabilità del destino. Non perfetto a livello di sceneggiatura (alcuni passaggi sono un po' forzati), ma inattaccabile sul piano tecnico, ben diretto da Siodmak, ammantato da uno splendido bianco e nero e accompagnato dalle azzeccate musiche di Miklos Rozsa. Lancaster ha offerto prove migliori, De Carlo e Dureya perfetti, bene anche McNally poliziotto che prova a evitare il peggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La rapina; Il tragico finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Rigoletto 9/8/14 12:46 - 1478 commenti

Grande noir di Siodmak, che riesce a confermarsi su altissimi livelli anche in considerazione dei lavori precedenti. Funziona tutto splendidamente: ogni personaggio ha la la giusta collocazione e un'adeguata profondità, mentre la sceneggiatura è ben concepita e il film le rende giustizia. La cornice finale è un meraviglioso bianco e nero che riesce a dare il giusto risalto alle scene. Un film che va oltre le scelte di genere e che piacerà anche a chi meno ama il noir.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Graf 2/6/15 1:25 - 669 commenti

Melodramma coniugale con torsione finale nel noir nel quale Steve Thompson e la sua ex moglie Anna rimangono indissolubilmente incatenati in vita nel loro amore finché il destino non si compie. Il regista si concentra magistralmente sulla coerenza della trama, inserisce l'analessi e manipola la morfologia dell’intreccio, interrompendo il normale flusso cronologico della storia e conferendo all'azione un’atmosfera pessimista e una cadenza ferrea e inesorabile. Atmosfera allucinata, segno stilistico distorto, psicologie scolpite, finale al cardiopalma.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Grandissima prova attoriale di Yvonne De Carlo nel ruolo della ex moglie delusa e tormentata.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)