Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL GIORNO DEL DELFINO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/2/07 17:55 - 4452 commenti

Favola ecologico-militare di grandi dolcezza e finezza, forse un po' turgida, che il grande George C. Scott conduce in porto con professionismo. Molto buono anche il cast secondario. I delfini sono di una simpatia davvero unica e, in coppia, portano mezzo pallino in più.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Caesars 26/6/07 12:15 - 2462 commenti

Misto di simil documentario, favola ed azione, il film è gradevole ed è illuminato da una buonissima interpretazione di George C. Scott (mai assurto a grandissima notorietà ma veramente ottimo) e dalla simpatia dei due delfini protagonisti. Certo la storia non è molto credibile e, con altri attori e regista, sarebbe potuta naufragare, ma fortunatamente così non è. Nichols ha fatto di meglio ma confeziona comunque un film che si può appezzare. Tre pallini li vale.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Myvincent 21/4/15 7:26 - 2299 commenti

Ai delfini parlanti non ci si crede poi tanto, ma la storia piace per la simpatia di questi intelligenti mammiferi, qui inutilmente utilizzati per scopi delinquenziali, vista la loro avvedutezza. Gli scenari sono rilassanti, di piscine, mare e sole, con un risvolto ecologico e animalista tenero e mai "urlato".
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Anthonyvm 22/8/19 15:09 - 975 commenti

Bizzarra fiaba ecologista che si presenta sulla carta come un mélange di fantascienza e thriller spionistico (!). Superato l'impatto straniante della prima scena in cui si sente parlare il delfino, dopo essersi arresi alla sospensione dell'incredulità, il film assume toni e forme non solo piacevoli, ma anche emozionanti. Particolare caso in cui le premesse (soprattutto circa il plot) sono superate dalla messinscena effettiva. Un film che ti fa ricordare l'infanzia, quel tempo in cui eri disposto a credere l'impossibile. Ottimo George C. Scott.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le conversazioni con il delfino parlante, tenere, risibili, irresistibili; L'incontro coi finanziatori; La svolta thriller; Il finale non molto happy.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)