Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL LUNGO COLTELLO DI LONDRA

All'interno del forum, per questo film:
Il lungo coltello di Londra
Titolo originale:Circus of Fear
Dati:Anno: 1966Genere: thriller (colore)
Regia:John Llewellyn Moxey
Cast:Christopher Lee, Leo Genn, Anthony Newlands, Heinz Drache, Eddi Arent, Klaus Kinski, Margaret Lee, Suzy Kendall, Cecil Parker, Victor Maddern, Maurice Kaufmann, Lawrence James, Tom Bowman, Skip Martin, Nosher Powell
Visite:553
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/4/08 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 17/5/11 14:27 - 3004 commenti

Inzio serrato con una bella sequenza di hold-up, ambientazione circense e produzione Towers con tipico cast: poteva anche essere meglio, alla fine l'intreccio (da Edgar Wallace) è un po' terra terra come la regia e qualche spunto macabro non è adeguatamente sviluppato. Però c'è Margaret Lee (la cui mera presenza ci rende faziosi)! Curiosa la figura di investigatore serafico e indolente di Leo Genn, appena al di qua dei poliziotti cretini alla Terry Thomas.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Kinski cerca lavoro al circo. "Come vi chiamate?" "Non vi riguarda" "Dove vivete?" "Nei dintorni" e così via. Stranamente non lo assumono. .
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 24/9/11 11:22 - 5737 commenti

Un incipit nella più classica tradizione del noir si dilegua in un robusto intreccio giallo di Scotland Yard per poi riemergere fornendone esso stesso la chiave districatrice. La regia, anonima ma senza alcuna sbavatura, trae profitto dall’unità dell’ambientazione – una variopinta compagnia circense in cui tutti sono sospettabili – e soprattutto dal cast, trainato dal flemmatico Genn e da un Christopher Lee dalle classe intatta anche il volto celato da un cappuccio. Da un racconto di Edgar Wallace.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 16/4/08 21:29 - 6692 commenti

Dopo un inizio di stampo melvilliano (un colpo quasi muto) il film intraprende strade più usuali e banali andando ad “impantanarsi” in una storia piuttosto complessa, farraginosa ed improbabile. Colpa di una sceneggiatura che mescola troppe storie tra loro senza riuscire a dare amalgama al tutto. Tuttavia la regia è piuttosto professionale (ma nulla di eccezionale) e gli attori, tra cui spiccano Christopher Lee e Klaus Kinski, forniscono prove più che dignitose.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rambo90 12/10/11 2:42 - 5221 commenti

L'inizio con il colpo sul ponte promette bene e il giallo che segue infatti è uno dei migliori tratti da Wallace in quel periodo. Bei personaggi, discreti colpi di scena e l'atmosfera del circo è resa con una buona dose di suspense. Il cast è ricchissimo, ho particolarmente apprezzato la figura sinistra di Kinski ma anche il simpatico commissario interpretato da Genn e il misterioso domatore di Lee restano impressi. Buona la colonna sonora.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Myvincent 18/7/18 19:57 - 2074 commenti

Un lungo coltello appartenente alla serie di un lanciatore va a finire nella schiena di un losco faccendiere, quando la scena si sposta da una rapina a un circo. Quest'ultima location è spesso utilizzata per accentuare la sensazione di pericolo imminente, laddove la tipica maschera di un clown partecipa alla componente horror. Buono il cast, con una stupenda Margaret Lee, macchinoso il congegno narrativo, che tuttavia in questo genere è più che giustificabile.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Bruce 16/11/09 18:07 - 878 commenti

Debole poliziesco inglese, si parte da una rapina ad un blindato a Londra nei pressi del Tower Bridge e si finisce in un circo, alla ricerca del capo e del malloppo lì abilmente occultato. Christopher Lee è il domatore incapucciato, Kinski non si capisce bene chi sia, meglio quindi le sempre belle Margareth Lee e Suzy Kendall. Privo di tensione e di spunti di reale interesse, decisamente trascurabile.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)