Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VITE SOSPESE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/3/08 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 16/1/19
Melodrammone storico coi due divi del momento; diretto con garbo ed eleganza seguendo una sceneggiatura più sofisticata della media, porta quasi subito la Griffith a contatto con Douglas, dopo un'introduzione in uno studio televisivo dove capiamo che la storia ci verrà raccontata in flashback proprio dalla donna. Si torna indietro fino ai primi anni della Seconda Guerra Mondiale, dove in America si vive l'ascesa di Hitler ancora con un certo distacco. Linda Voss (Griffith) è assunta come segretaria dall'avvocato Ed Leland (Douglas): è appassionata di cinema e da lì ha imparato a leggere la realtà in modo diverso dalla norma, accorgendosi di cose che gli altri non notano e arrivando a intuizioni strabilianti. Proprio Lelan è il primo a rendersene conto, smascherato nei suoi atteggiamenti misteriosi che nascondono viaggi in Europa ancor più misteriosi. Le loro strade si divideranno quando Ed partirà con imprecisati obiettivi a lungo termine, ma si incroceranno nuovamente quando, in virtù dell'ottima conoscenza del tedesco (dovuta alle proprie origini), Linda verrà scelta per agire da spia proprio nella Germania nazista. Sarà lei a volerlo fortemente e dal momento che quando si mette qualcosa in testa è difficile distoglierla dai suoi propositi, il trasferimento nel Vecchio Continente sarà cosa fatta. Si aprirà così la seconda fase del film, più tradizionale e meno interessante, fitta di relazioni pericolose (salta fuori anche Liam Neeson), doppi giochi, agguati e microfilm, in cui da apprezzare sono soprattutto la ricchezza della ricostruzione storica e la bella resa fotografica. L'eleganza e lo stile, rintracciabile anche nelle interpretazioni dei due protagonisti (gli altri son personaggi di passaggio), rappresentano alcuni dei non molti punti di forza di un film che si crogiola nella citazione dei classici (si rivede un chiaro remake dell'addio in aeroporto di Bogart alla Bergman in CASABLANCA) ma difficilmente sa trovare la tensione che sembrerebbe inizialmente promettere. Al centro della scena c'è comunque la Griffith, molto più di un Douglas che a tratti ne appare succube pur recuperando nella seconda parte, dove i ruoli parzialmente si invertono. D'altra parte è lei ad essere intervistata ai giorni nostri (debitamente truccata da anziana) ricordando il passato: normale che la scena sia quasi sempre sua. Patinato, artificioso (i continui richiami della Griffith a film che ha visto al cinema suonano fasulli) ma in fondo professionalmente girato e ben recitato.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 1/4/08 5:54 - 10786 commenti

Durante la seconda guerra mondiale una segretaria americana di origine tedesca si infiltra dietro le linee nemiche per ottenere informazioni su un centro di ricerche belliche. Tratto da un romanzo di Susan Isaacs, Vite sospese è un film di spionaggio dall'impostazione molto classica con il fascino dell'ambientazione bellica (tradizionalmente di molta presa sul pubblico). Pur non essendo un capolavoro si fa apprezzare per la realizzazione tecnica (è molto curato nell'ambientazione) e per la buona prova del cast.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 3/4/10 6:18 - 7187 commenti

Segretaria americana diventa spia per sottrarre segreti a ufficiale nazista. Spy-story nell'ambientazione retrò della seconda guerra mondiale (bella in particolare nelle retrovie tedesche rappresentate da una Berlino dal sapore ingiallito), con abbondante infusione di connotazioni sentimentali. Dalla miscela esce fuori un film ben fatto, dal buon ritmo e da bei momenti di tensione, nonostante qualche esagerazione inverosimile del plot, che dà il suo meglio proprio nei momenti più avventurosi, lasciando in ombra la vicenda romantica.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Capannelle 24/3/10 11:08 - 3519 commenti

La cosa migliore del film sono la prima parte e la schermaglia dialettica che crea l'alchimia tra la Griffith e Douglas (ed è lei che mena le danze). Atmosfere efficaci e un tocco slapstick che non guasta. Quando poi Linda si inventa agente segreto diventando tata a Berlino non tutto quello che fa risulta credibile. La regia procede discretamente ma il copione diventa tipico di certi film di guerra e perde personalità, diluendosi peraltro in troppe direzioni.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 13/4/19 23:58 - 5587 commenti

Girato in modo classico, con una bella ricostruzione d'epoca e una trama che occhieggia ai film di spionaggio anni Quaranta. Di questi però non riesce a ricreare il pathos, visto che la vicenda scivola via senza scossoni, con una storia d'amore poco riuscita (colpa anche di un Douglas spentissimo) e di colpi di scena telefonati. Ci sono una confezione professionale, una brava Griffith, un Neeson secondario ma azzeccato, ma ciononostante non convince appieno.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lucius  30/1/10 19:31 - 2700 commenti

Trattasi di un film solo apparentemente elementare, con una ricostruzione d'epoca notevole, avvincente e credibilissimo. La suspence non manca e la coppia di attori protagonisti risulta affiatata. Bellissimo, da rivedere più volte nel tempo. Grande prova attoriale di Melanie Griffith, perno centrale del film. In alcuni momenti riesce a tenere lo spettatore col fiato sospeso.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giacomovie 9/12/12 13:50 - 1314 commenti

Una convincente Melanie Griffith e uno spento Michael Douglas danno vita a una discreta storia di spionaggio con alti e bassi. Positiva la ricostruzione del clima bellico e incerti gli esiti della storia d'amore tra i due, realizzata con convinzione ma risultati non sempre credibili.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Lou 30/6/17 23:37 - 776 commenti

Film di impostazione molto classica, che descrive una improbabile vicenda di spionaggio durante la Seconda Guerra Mondiale con un taglio avventuroso poco convincente. L'edificante storia della giovane ebrea americana Linda infiltrata tra i nazisti non riesce infatti a coinvolgere fino in fondo. Tutto sommato buone le interpretazioni della Griffith e di Neeson.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Parsifal68 17/2/16 9:46 - 607 commenti

E' incredibile come questo film abbia potuto vincere il Razzie Award come peggior film dell'anno. Incredibile perché, pur non trattandosi di un capolavoro, contiene tutti gli elementi di una onesta spy story ambientata nella Germania nazista della Seconda Guerra Mondiale, raccontata in maniera degna. La solitamente non eccellente Melanie Griffith offre una recitazione convinta trainando un Michael Douglas che sembra capitato lì per caso. Ottima la recitazione di Neeson. C'è una buona dose di suspense che rende l'opera perlomeno da vedere.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)