Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VOGLIAMO ANCHE LE ROSE

All'interno del forum, per questo film:
Vogliamo anche le rose
Dati:Anno: 2008Genere: documentario (colore)
Regia:Alina Marazzi
Cast:Anita Caprioli, Teresa Saponangelo, Valentina Carnelutti (voci narranti)
Note:Immagini di repertorio di diverse fonti (Teche Rai, Archivi, film sperimentali ed animazioni)
Visite:402
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/3/08 DAL BENEMERITO GUGLY

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Schramm
  • Davvero notevole! a detta di:
    Gugly, Stefania
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 1/10/09 9:37 - 7079 commenti

Documentario con materiale di repertorio degli anni 60/70 attorno alla donna, spigliato e acuto. Marazzi costruisce un percorso impressionistico dentro l'evoluzione della donna nella nostra societÓ, attraverso la sua immagine e rappresentazione, ma anche le sue lotte e sofferenze. Lo fa con bellissime e rare immagini d'epoca, talvolta con l'animazione, e con il filo rosso di tre veri diari scritti da donne in quegli anni. Un film per chi giÓ conosce questa storia, altrimenti mancano punti di riferimento e informazione.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Schramm 14/7/18 17:39 - 2134 commenti

Alla ricerca dei diritti, dei doveri, dei saperi, dei piaceri e dei poteri ritrovati, e tuttavia ancora da rilanciare e risignificare, chÚ tutto Ŕ cambiato e niente lo Ŕ. Una radioestesia polifonica eterodossa e joyciana di flussi voci correnti tensioni segni sogni disegni bisogni, con Reich archimandrita, restia a vittimismo retoriche rigurgiti nostalgici degli ismi epocali, che ridiscute tutto: Godere Operaio, Internazionale Femminista, le lotte per divorzio e aborto: le ambite rose son casa degli acari. Pur pesando quanto la brezza, emerge un cine-sehnsucht faraonico ed epifanico.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Gugly 27/3/08 21:11 - 950 commenti

L'autrice di Un'ora sola ti vorrei allarga il discorso alla condizione femminile italiana negli anni 60-70. Volti, voci, (tre brevi percorsi su temi cruciali), musica, sensazioni, tutto concorre a tracciare un quadro storico che non si Ŕ ancora compiuto del tutto. Questo non viene detto, ma Ŕ parere di chi scrive. Uno strumento utile, ma che dovrebbe essere proiettato in prima serata sul piccolo schermo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sensazioni di Teresa durante l'aborto; la Bonino che mostra strumenti per il medesimo.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Stefania 24/10/11 22:38 - 1600 commenti

Un patchwork di filmati di repertorio, cartoon, riprese amatoriali, interviste, brani musicali. Tre donne, tre cittÓ, tre storie esemplari del percorso di autocoscienza femminile: Anita, a Milano, nel 1967, quando la liberazione sessuale era un'utopia; Teresa, a Bari, nel 1975, il sessantotto c'Ŕ stato, ma contraccezione e aborto restano tab¨; Valentina a Roma, nel 1979, Ŕ in vigore il nuovo Diritto di Famiglia, divorzio e aborto sono legali, la lotta per la paritÓ da politica ridiventa privata, rifluisce all'interno della coppia. Tre donne, tre compagne, una sola avventura... la stessa donna?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incubo di Teresa. Valentina: "Dopo il 1977 siamo sconfitti entrambi: uomini e donne".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)