Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE NOCI DI COCCO - COCOANUTS

All'interno del forum, per questo film:
Le noci di cocco - Cocoanuts
Titolo originale:The cocoanuts
Dati:Anno: 1929Genere: comico (bianco e nero)
Regia:Joseph Stanley
Cast:Groucho Marx, Chico Marx, Harpo Marx, Zeppo Marx, Kay Francis, Margaret Dumont, Mary Eaton, Oscar Shaw, Cyril Ring
Visite:366
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Con "Animal crackers" (anch’esso destinato a diventare film di lì a poco), "Cocoanuts" era uno spettacolo teatrale che i fratelli Marx portavano in scena a Broadway con successo in quegli anni. Scelto per il loro esordio cinematografico, venne accorciato di un bel po' (eliminando molti numeri musicali) e ripreso quasi come se fosse su un palcoscenico (tanto è vero che alla fine il cast saluta come a teatro). L'esplosività del terzetto (Zeppo è una figura di secondo piano, non comica) è condensata in scenette più o meno riuscite, che purtroppo chi non conosce molto bene l'inglese non potrà comprendere appieno. Sarà il grande problema destinato ad affliggere la comicità dei Marx all’estero: tradotti, o sottotitolati, perdono gran parte della loro carica umoristica, giocata spesso su giochi di parole intraducibili (soprattutto nei duetti tra Chico e Groucho). Si percepisce un modo nuovo e travolgente di proporre la comicità su schermo, fitta di nonsense e follie di ogni sorta, ma non sempre la qualità delle gag è di alto livello e considerato che le parti musicali o in cui i tre sono fuori scena sono ad oggi datatissime, capiamo come comunque un film dei Marx non posso completamente soddisfare il pubblico attuale. Di COCOANUTS rimangono però storiche la lunga scena dell’asta (con Chico che rilancia senza criterio e Groucho battitore che improvvisa gag a non finire) e il duetto Groucho-Chico in cui il primo spiega al secondo come si svolgerà la stessa. Anche Harpo ha modo di brillare in un paio di occasioni presentando al pubblico il suo personaggio bambinesco derivato dal cinema muto: fa smorfie, ride sempre, è velocissimo con le mani. Esordio promettente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Renato 13/7/07 17:37 - 1495 commenti

Primo film dei fratelli Marx, soffre di un impianto fortemente teatrale che ancora non sviluppa per il cinema le enormi potenzialità del trio (ma anche qui c'è pure Zeppo in una particina). I soliti travolgenti giochi di parole, qualche canzone e balletto che oggi fanno sorridere... ma su tutto la dirompente espressività di Harpo, nel solito ruolo del ladro pazzerellone, che qui offre alcuni dei suoi momenti migliori. Tutto sommato, un gran bell'esordio.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Rambo90 16/6/19 22:17 - 5738 commenti

L'esordio dei Marx presenta già tutte le caratteristiche della loro delirante e fulminante comicità. Sebbene intervellate da numeri musicali datati, le gag non mancano, soprattutto sotto forma di scambi verbali, con Chico e Groucho che offrono un paio di duetti da antologia. Anche Harpo si fa notare, con il suo solito personaggio, non ancora messo a punto definitivamente ma già spassoso. Regia teatrale, ritmo piuttosto svelto per l'epoca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Da un punto di vista storico, il primo "overhead shot" del cinema.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 27/4/11 19:34 - 3393 commenti

Esordio cinematografico per gli irresistibili fratelli Marx, che confezionano un'opera ad alto contenuto di gag e stramberie varie. Guardando il film ci si rende conto di come siano loro stessi a fare tutto, dando spazio probabilmente anche a qualche improvvisazione. Molti giochi di parole sono apprezzabili solo in lingua originale (e per chi conosce bene la lingua inglese).
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Ziovania 3/2/11 10:46 - 337 commenti

Uno dei primissimi film sonori (e si nota). I registi si limitano in pratica a posizionare camera e microfoni ai lati di un ipotetico palcoscenico e ci pensano i Marx a riempire la scena. Chi più si avvantaggia del mezzo cinematografico sembra essere Harpo, il quale riesce ad esaltare le sue capacità pantomimiche, pur se sono i jokes verbali di Chico e Groucho le cose migliori del film. Indispensabile seguirli in lingua originale: nessuna traduzione riuscirà mai ad afferrare le assonanze dei dialoghi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Groucho: "There's a viaduct..." Chico: "Why a duck?".
I gusti di Ziovania (Commedia - Documentario - Musicale)