Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE CALL

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/6/13 DAL BENEMERITO GREYMOUSER POI DAVINOTTATO IL GIORNO 9/11/18
Halle Berry ai telefoni del 911 di Los Angeles, il numero per le emergenze. Lavora in una sala trafficatissima chiamata "alveare" in cui decine di operatori interagiscono con chi chiama per i motivi più diversi, dai suicidi alle aggressioni; ed è proprio a un disperato appello di una ragazza braccata in casa da un maniaco che Jordan (Berry) risponde, ma non c'è modo di intervenire per salvarla. Difatti quella ci resta, con conseguente depressione di Jordan e desiderio di allontanarsi da quel luogo dove aveva imparato a essere una delle migliori. Quindi? Quindi arriverà una nuova chiamata di una teenager disperata (Breslin), rapita di fresco dal medesimo maniaco (com'è piccolo il mondo...) e sbattuta nel bagagliaio dell'auto di questi; le è rimasto il cellulare però (ne aveva due, e il criminale togliendogliene uno pensava di aver risolto il problema), quindi appena può la ragazzina chiama il 911 e l'operatrice risponde proprio quando nei pressi bazzica Jordan in versione istruttrice delle nuove leve. Jordan ascolta e quando capisce cosa sta succedendo si sostituisce alla collega più inesperta prendendo saldamente in mano la situazione. Via alle danze: il GPS del telefonino non funziona (se no che gusto c'era?) e quindi bisogna identificare l'auto in altro modo, mantenendo la linea di comunicazione sempre aperta. Condotto seguendo i canoni più classici del thriller mainstream a stelle e strisce, il film accontenta facilmente il suo pubblico di riferimento. Senza troppe pretese si affida a una sceneggiatura priva di fantasia, buona per reggere la storia assieme a una regia che ha l'unico obiettivo di mantenere alto il ritmo. E lo fa, sfruttando la facile tensione generata dalla vicenda con l'auto che sfreccia sulle highway, gli elicotteri in caccia dall'alto, gli imprevisti, i tentativi di comunicare la propria posizione in ogni modo da parte della lagnosissima ragazzina (un voce rotta da un - per carità, comprensibile - piagnisteo sensa sosta), assistita vocalmente da una Jordan materna più che mai (la chiama "tesoro"), che cerca in ogni modo di farla agire in ogni occasione nel modo più furbo. La marcia stradale del killer si ferma per le tappe più classiche (cambio macchina, area di servizio...) mentre la polizia agisce in combinata con il 911 per fermare l'assassino. Un'ultima parte di rara banalità - che prevede pure un indizio alla UCCELLO DALLE PIUME DI CRISTALLO - fa da apripista per una soluzione non meno scontata del resto. Però la confezione è di qualità, la Berry bella e in parte (non che ci volesse molto), la regia solida quanto basta. Se non ci si aspetta troppo (e si sorvola su certi stop frame da filmtv di quarta categoria) si otterrà esattamente il tipo di intrattenimento che ci si può immaginare, con qualche prevedibile impennata a comando e un killer non memorabile ma che vede Michael Eklund sufficientemente abile a schivare la trappola dell'uomo troppo sicuro di sé e irridente: profilo basso e qualche indecisione, più umano e psicologicamente indifeso della media.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 28/5/14 6:56 - 10671 commenti

Autore di uno dei noir più disturbanti degli ultimi anni, L'uomo senza sonno, Brad Anderson dirige un thriller godibile che trova in Halle Berry (finalmente un buon ruolo per lei) una convincente protagonista. Al netto di qualche esagerazione della sceneggiatura, il film si segnala per l'efficace duplice ambientazione (all'interno della centrale operativa del 911 e sulla strada, prima del concitato finale) e per il montaggio molto funzionale alla storia. Non male la colonna sonora.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Capannelle 15/10/13 23:26 - 3462 commenti

La fotografia non è ricercata ma il film è ben diretto e tiene alto il ritmo dall'inizio alla fine. Notevole uso della macchina da presa col giusto dinamismo e inquadrature anche inquietanti. Seppure la storia sia consueta non indugia in banalità, dà il giusto spazio a tutti i personaggi e mixa bene le componenti action, drammatico e horror. Qualche forzatura narrativa qua e là, ma l'incisività del racconto permette di passarci sopra senza problemi.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 5/4/16 23:39 - 5365 commenti

Thriller di onesto intrattenimento, abbastanza originale nello spunto ma non troppo nello sviluppo, con il finale che si trasforma nell'ennesimo film su un serial killer. La Berry offre una buona prova e la regia di Anderson permette di non annoiarsi grazie a un ritmo serrato e a qualche sequenza di discreta tensione. Peccato per la figura del killer piuttosto stereotipata, ma nel complesso si arriva alla fine soddisfatti. Non male.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 15/4/14 23:05 - 3188 commenti

Un'operatrice del 911 e uno psicopatico rapitore di bionde adolescenti. Un ritmo serrato senza momenti di stanca, nonostante qualche ingenuità per allungare il brodo. La tensione si mantiene costante e le gesta del cattivo efferate al punto giusto. La Berry non brilla del tutto, meglio il luciferino Eklund. Finale appropriato ma troppo cinematografico.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Myvincent 16/11/15 8:05 - 2130 commenti

La centralinista del 911 di L.A. riceve la telefonata di una ragazza in pericolo, da dove sfodera tutte le sue abilità da poliziotta, mentre quelli veri sembrano non infilarne una corretta, per giustificare il tempo del film. Le smorfiette di Halle Berry sono insopportabilmente esaperate, in questo thriller annacquato e snervante che figurerebbe meglio in tv, più che sul grande schermo. Null'altro da aggiungere.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Greymouser 18/6/13 18:54 - 1441 commenti

L'ultimo film di Anderson è un thriller piuttosto convenzionale, in cui il talentuoso regista non trova molte possibilità di espressione originale. Si tratta comunque di un prodotto godibile, dai ritmi alti e senza pause, centrato sul personaggio di una discreta Halle Berry nei panni di una centralinista del 911. Certo, da un film-maker del calibro di Anderson ci si aspetta ben altro, ma il finale "cattivo" dà un colpo d'ala in più all'operazione.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Pumpkh75 27/5/14 12:35 - 1110 commenti

La macchina, in frenetica fuga con il suo scomodo carico, mantiene la rotta adrenalinica e soddisfacente per quasi tutto il suo percorso ma finisce fuori strada sul più bello, rimanendo senza benzina e terminando la corsa su una banchina quasi torture porn, piena di illogiche voragini di ampie dimensioni. Convenzionale (ma sempre un bel vedere) Halle Berry, bravissimo il sordido Eklund, a mio avviso una gran bella faccia cinematografica. Il viaggio resta, comunque, piacevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tick nervoso dentale di Eklund.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Taxius 25/10/17 22:38 - 1060 commenti

Halle Berry è una centralinista del 911 in linea con una ragazza rapita e nascosta nel portabagagli di una macchina in corsa la cui vita è appesa a un filo pronto a essere tagliato da uno psicopatico. Interessante thriller di stampo televisivo girato però molto bene e che intrattiene egregiamente grazie anche a un ritmo incalzante che mantiene sempre molto alta l'attenzione dello spettatore. Nulla di eclatante e nulla di nuovo ma una visione la merita.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Kinodrop 8/12/14 16:46 - 834 commenti

Una centralinista del 911 segue in tempo reale il dramma di un'adolescente rapita e destinata al peggio. Thriller molto ritmato, teso e senza vuoti, in cui non mancano momenti adrenalinici anche se un tantino prevedibili. Sceneggiatura ben congegnata, non sfugge a qualche tratto retorico e sentimental-patriottico, riscattata però da un abilissimo montaggio. Il finale sorprende, (ricorda quello del Silenzio degli innocenti). Cast molto efficace, specie la Berry e Eklund. Un thriller-road movie di grande impatto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sosta dal benzinaio; La tensione nell'"alveare"; La vendetta nel finale.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Vitgar 28/11/14 11:15 - 586 commenti

Thriller che non porta niente di nuovo. Vi si trovano situazioni già viste troppe volte e assolutamente prevedibili. Innegabile comunque una buona regia con un brillante uso delle prospettive di inquadratura e dei movimenti di macchina. Cast decoroso con in testa la bellissima Berry. Il finale è azzeccato ed è, forse, la cosa più riuscita del film.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Manfrin   9/3/15 15:22 - 289 commenti

Interessante thriller ben diretto da Anderson dove la Berry non sfigura affatto nei panni di un'ardita operatrice del 911 a caccia di rivincita verso uno spietato serial killer (ottimamente interpretato dal bravo Michael Eklund). Buono il ritmo, apprezzabile la tensione e finale parzialmente sorprendente.
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Yamagong 15/4/14 22:49 - 274 commenti

Quando l'etichetta di "thriller" ritrova finalmente il suo senso di esistere tra tanti, troppi prodotti privi di presa: Anderson mette in scena un delirio pazzoide con rara e sincera crudezza, esaltata da un uso intelligente della mdp (l'uso di handycam e primissimi piani abbondano) e da una colonna sonora sufficientemente tesa, per non dire inquietante. E d'altronde non manca neanche qualche punta di horror, sebbene ogni tanto si esageri col torture porn (e anche con la retorica). Elementi inficianti a parte, The Call lascia comunque il segno. Finale un po' tanto ruffiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il risveglio di Casey nel portabagagli; Gli omicidi di Michael (un po' gratuiti, ma ottimamente girati).
I gusti di Yamagong (Animazione - Commedia - Drammatico)