Cerca per genere
Attori/registi più presenti

POPCORN

All'interno del forum, per questo film:
Popcorn
Titolo originale:Pop corn
Dati:Anno: 1991Genere: horror (colore)
Regia:Mark Herrier, Alan Ormsby (n.c.)
Cast:Jill Schoelen, Tom Villard, Dee Wallace, Derek Rydall, Malcolm Danare, Elliott Hurst, Ivette Soler, Freddie Simpson, Kelly Jo Minter, Karen Lorre, Ray Walston, Tony Roberts, Scott Thompson, Will Knickerbocker, Ethan Ormsby
Note:Aka "La morte incompiuta".
Visite:285
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/5/11 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 19/6/18
Prima di THE RING e di INCUBO MORTALE c'era già chi cercava di creare una leggenda virtuale attorno a un filmato maledetto e al suo misterioso regista. Ci viene spiegato che quest'ultimo, prima di morire bruciato (anche se il corpo non venne mai identificato con certezza), lasciò secondo le testimonianze un'ultima opera incomprensibile e incompleta nella quale inquadrava il proprio volto con primissimi piani che avevano lo scopo di spaventare. Proiettata in un cinema, portò per l'appunto a una conclusione tra il fuoco e il sangue, con sacrifici umani e un orrore indicibile che contribuì a far nascere il mito di colui che la gente chiamava "il diavolo". Molti anni dopo, un gruppo di studenti di cinema che sta organizzando con il proprio insegnante (Roberts) restrospettive in cui recuperare la magia delle proiezioni in sala utilizzando quegli espedienti che un tempo agivano sul pubblico per coinvolgerlo (3D, odorama, scosse elettriche alle poltroncine), conosce uno strano tizio che, tra il materiale, possiede anche una copia di "The possessor", l'opera maledetta di cui sopra. Una studentessa del gruppo la collega presto con alcuni suoi incubi recenti attivando la tipica connessione onirica che negli Ottanta (il film è del 1990, ma gli agganci all'horror del decennio precedente sono evidenti) tanto andava di moda. E intanto, mentre in sala si proietta il divertente MOSQUITO!, Z-movie di zanzare giganti assassine (chissà perché trasformate in mosche dal nostro doppiaggio), dietro le quinte spunta già la prima vittima. Riprendendo spunti da decine di lavori precedenti (compreso OPERA, da cui preleva l'abile direttore della fotografia Ronnie Taylor) Mark Harriet si riallaccia principalmente all'idea del Fantasma dell'opera per creare un mostro e lasciarlo aggirare tra i corridoi del cinema Dreamland: ustionato come Freddy Krueger, questi ricava maschere speciali dalle sue vittime per indossarle e nascondersi il volto (l'effetto non è niente male, per una volta). La ripresa dei gimmick di William Castle & compagnia resta invece solo un pretesto per mostrare nella sala del Dreamland spezzoni di Z-movies girati per l'occasione (impossibile non notare qui l'influenza di DEMONI), a dire il vero più spassosi del film vero e proprio. Anche perché l'idea del regista maledetto e del suo corto ancor più famigerato è purtroppo tirata via senza sfruttarne le potenzialità (lo faranno altri in seguito, come già precisato), penalizzata dalla recitazione incerta del cast (il tremendo doppiaggio italiano affibbiato alla giovane protagonista è un'aggravante) e da una sceneggiatura indecisa tra horror e blanda parodia dello stesso, con poco sangue e una conduzione zoppicante. Le idee c'erano insomma, ma sono state organizzate pedestremente, con troppi spunti diversi che si fatica a far convivere organicamente e un finale maldestramente spettacolare, compreso di colpo di scena superfluo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 29/5/11 10:31 - 6634 commenti

Operazione simpatia per un film che guarda nostalgicamente ai b-movies stile Castle ed al modo in cui venivano proiettati A tratti riesce a divertire, ma in fin dei conti la sostanza è poca a causa di una trama piuttosto povera. Gli amanti di un certo cinema lo possono guardare e troveranno qualcosa di piacevole. Il regista fu protagonista della serie Porky's.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Herrkinski 12/1/16 15:12 - 3836 commenti

Ennesima variazione sul tema del Fantasma dell'Opera, che al tempo stesso compie un'operazione nostalgia dello sci-fi anni '50; il film è infatti ambientato in un vecchio cinema rimesso a nuovo per una serata di proiezioni cult (un po' come in Dèmoni), in cui ciò che si vede sullo schermo finisce per esser riprodotto nella realtà, nel classico meccanismo slasher anni '80. Confezione da primi anni '90 nemmeno disprezzabile, ma al servizio di una storia un po' farsesca che raramente si prende sul serio, risultando un teen-movie poco sanguinoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I "film nel film" sci-fi in bianco e nero proiettati durante la serata.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Pumpkh75 30/4/17 14:30 - 1076 commenti

Scalcinato e spezzettato ma anche nostalgicamente amabile, zeppo com'è di sale fracassone e vocianti, di trucchetti odorosi alla Castle, di rampanti B-movie degli Anni Sessanta. La sua iattura è quella di abiurare completamente il sangue, probabilmente per una scelta (scarnificante) in linea con l’atmosfera; fosse anche così, non si comprendono poi le terribili canzoncine da spiaggia della soundtrack. Spassose le proiezioni in bianco e nero e quasi lisergici le escursioni oniriche della deliziosa Jill Schoelen. Del tempo che sfortunatamente fu.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Anthonyvm 4/7/18 23:57 - 542 commenti

Più innovativo, godibile e divertente di quanto il titolo lascerebbe pensare (e per una volta non è colpa dei nostri distributori). Una maratona di film trash degli anni passati (con tanto di gimmick alla William Castle) è il pretesto citazionistico per imbastire uno slasher piuttosto asettico ma non per questo disprezzabile. C'è il film maledetto, c'è il passato che ritorna a tormentare i superstiti, ci sono giochi di metacinema e cliché manovrati con sapienza. Piccolo prodotto che si eleva sopra la media. Brutto il doppiaggio italiano, però.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)