Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL TRUFFACUORI

All'interno del forum, per questo film:
Il truffacuori
Titolo originale:L'arnacoeur
Dati:Anno: 2010Genere: commedia (colore)
Regia:Pascal Chaumeil
Cast:Romain Duris, Vanessa Paradis, Julie Ferrier, François Damiens, Helena Noguerra, Andrew Lincoln, Jacques Frantz, Amandine Dewasmes, Jean-Yves Lafesse, Jean-Marie Paris, Victoria Silvstedt
Visite:418
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/2/11 DAL BENEMERITO JORGE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 25/3/20
Alex (Duris) si guadagna da vivere seducendo e abbandonando mogli e fidanzate che qualcuno ha interesse mollino il proprio partner. Insieme alla sorella (Ferrier) e al cognato (Damiens) ha anzi fondato una vera e propria agenzia che della cosa s'incarica professionalmente, sfruttando il suo fascino e l'attività complice degli altri due, chiamati ad aiutarlo nel portare a termine il delicato lavoro. Un'idea simpatica che di fatto prevede uno schema già ampiamente collaudato al cinema, quello dell'uomo che s'informa dei gusti personali della "vittima" per accelerare artificialmente l'operazione di avvicinamento sentimentale. Un gioco da ragazzi, se messo in pratica da chi ha già un naturale ascendente per il gentil sesso. I successi infatti si sprecano, fatalmente arrestandosi di fronte alla preda più difficile: Juliette (Paradis), figlia di un ricco imprenditore destinata nel giro di dieci giorni a sposare un fessacchiotto inviso al genitore. Quest'ultimo è disposto a pagare e strapagare per impedire le nozze, ma scalfire il cuore della giovane pare assai difficile, persino sapendo in anticipo la passione di lei per gli Wham, Chopin e DIRTY DANCING. Il gioco comincia, fitto di trappole organizzate insieme ai due soci dell'agenzia, ma Juliette è un osso duro. Lui si spaccia per la sua guardia del corpo che il padre le comunica di aver dovuto assumere dopo presunte minacce, lei come prevedibile lo tratta come un'inutile presenza da non degnare d'uno sguardo. C'è bisogno di qualche trucco aggiuntivo, che se non altro porta finalmente lei ad accettare la presenza di Alex al suo fianco. Una commedia che tende molto al sentimentale, meno divertente di quanto l'espediente iniziale prometteva, girata nella bella cornice di Montecarlo (dopo un prologo in Marocco utile a illustrarci la procedura standard con cui Alex ottiene ciò a cui punta). L'ambientazione contribuisce a rendere l'idea di raffinatezza alla quale il film tiene, la sceneggiatura non va tuttavia molto oltre il prevedibile e ristagna in un déjà vu piuttosto fastidioso, che non pare offrire alcun tocco personale in grado di caratterizzare il film. Che nel complesso può dirsi gradevole, diretto con spigliatezza e recitato correttamente (senza che si gridi al miracolo, certo) ma che risulta freddo, con un finale clamorosamente telefonato. La Paradis, piuttosto credibile come altezzosa figlia di papà, non riesce a convincere altrettanto nel momento in cui il copione prevede che allenti le difese, Duris prova a far leva sul suo appeal da bel tenebroso. Ferrier e la Damiens azzardano due personaggi piuttosto lunari cui non dovrebbe mancare la simpatia (che invece scarseggia), la Noguerra ha il ruolo dell'amica di Juliette sfrontata e volgarotta, che ovviamente la spinge a gettarsi tra le braccia di Alex (senza trascurare di tentarci lei in prima persona). La pioggia, la notte di libertà in Ferrari, i passi malandrini del film con Schwayze, il ristorante chiuso con spaghettata improvvisata... tutto l'armamentario della love-story più classica viene sciorinato senza vergogna, ma ciò che ne esce non convince troppo: non traspare alcuna sincerità nell'atteggiamento dei due protagonisti e il soggetto, che una sua coerenza l'aveva, pare sviluppato pedestremente. Si segue senza patire, ad ogni modo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/2/11 5:52 - 11157 commenti

Divertente e garbata commedia basata sull'originale premessa di una "ditta" (guidata dal fascinoso Alex Lippi) che manda a monte i fidanzamenti su commissione. Decisamente più riuscita nella prima parte ricca di ritmo e trovate (i vari escamotages ideati dal protagonista), più convenzionale nella seconda, il film ha uno dei suoi punti di forza nella sintonia tra i due protagonisti (Romain Duris e Vanessa Paradis), ben supportati da ottimi caratteristi.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 21/4/11 8:33 - 8745 commenti

In società con la sorella ed il cognato, Duris fa di mestiere lo "spezzacoppie", ossia seduce donne (platonicamente) inducendole a spezzare il legame con il fidanzato/marito, considerato funesto dal cliente che lo ingaggia. Un caso particolarmente difficile come la conquista di una ereditiera a pochi giorni dalle nozze, avrà esiti imprevisti, almeno per il seduttore professionale, mentre per noi spettatori la vicenda si va incanalando nei binari classici della commedia sentimentale, fino ad un epilogo Capra style. Comunque piacevole, riuscita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pianto a comando - da non perdere la sequenza DOPO i titoli di coda.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 21/3/20 13:32 - 3116 commenti

La professione di uomo (Romain Duris) è chiudere le relazioni di donne innamorate dell'uomo sbagliato. Lo spunto iniziale è quantomeno originale e darebbe adito a situazioni dilettevoli; cosa che in effetti Pascal Chaumeil mette in atto, ma non sempre in una felice formula. Il regista è attento a non sbracare troppo, nel non scivolare nella macchietta. Ci si diverte a denti stretti, anche perché ad averceli larghi c'è "Joe Le Taxi" Vanessa Paradis. Discreta la messa in scena, ma a conti fatti le dilettevoli aspettative sono tradite.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Magnetti 26/1/12 0:35 - 1103 commenti

Guardando solo la trama volevo astenermi dalla visione. Incuriosito, però, dai validi giudizi davinottiani ho proceduto e posso dire che il film è riuscito e carino (aggettivo che odio, ma insostituibile in questa circostanza) con poca e gradita eleganza di tipico gusto francese. Gli attori sono tutti validi, sia nei ruoli principali che in quelli secondari. Sbraca un pò nel finale.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Enzus79 10/8/14 11:39 - 1670 commenti

Non male come commedia (made in Francia), mi aspettavo di peggio sinceramente. La storia certo non brilla per originalità (con un finale molto sdolcinato) ma comunque fa abbastanza divertire e a tratti coinvolge. Bravo il protagonista, Romain Duris.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Saintgifts 7/3/17 13:03 - 4099 commenti

In questo caso il peso del protagonista, per me, è determinante. Trovo Romain Duris di una bruttezza straordinaria, che per un attore bravo (come del resto giudico lui) non è un problema, ma è chiaro che in certi ruoli non può funzionare. Se la commedia ha un suo interesse, mi risulta incredibile che ragazze belle, con fidanzati discreti, possano innamorarsi di un truffacuori adatto a conquistare ragazze meno dotate. Un giudizio basato solo sull'aspetto può sembrare riduttivo e superficiale, ma a me ha condizionato tutto il film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La coppia dei collaboratori, molto più intonata e divertente (esclamativo per loro).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Didda23 23/3/12 11:18 - 2225 commenti

La qualità della scrittura è palesata nella assoluta bontà dei dialoghi: in effetti si denota una certa vivacità che conduce senza asperità alla conclusione. La confezione è impeccabile e la prova della coppia protagonista riserba delle piacevoli sorprese. Mette di buon umore e, in questo periodo, non è affatto poco.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Kinodrop 3/7/18 17:14 - 1314 commenti

Un’agenzia matrimoniale "al rovescio" si occupa di dividere coppie e impedire matrimoni o unioni attraverso un collaudato copione sentimentalistico, facendo leva sulla sensibilità femminile. Con questo sistema, lo scafato Alex Lippi si inserisce nella vita delle varie coppie cogliendone i punti deboli. Commedia francese spigliata e di buona fattura nonostante lo strascico melò nel finale, non perde mai di ritmo e è piacevole anche per le location di alto bordo. Spiccano le prove attoriali di Duris e della fascinosa Paradis. Simpatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'armamentario tecnologico da spionaggio; Il remake amatoriale di Dirty dancing.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Jandileida 7/11/14 19:58 - 1198 commenti

Noiosa commediola sentimentale eccessivamente lunga nello svolgere una trama più scontata e telefonata dell'invasione della Baia dei Porci. Certo, un po' come per l'action, nessuno si aspetta cambiamenti troppo salienti ma qui si patisce anche una certa mancanza di ironia, a tratti veramente straziante, che finisce per rendere il tutto quasi soporifero. Tutto professionale, gli attori si impegnano al massimo, bella anche la cornice ma sinceramente ho cominciato a dare uno sguardo ai risultati dell'Europa League già dopo venti minuti. Piatto.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Lou 25/8/15 23:58 - 899 commenti

Si parte da un'idea originale con spunti divertenti, poi però il tentativo di Alex di sedurre la promessa sposa Juliette per mandare a monte le nozze su incarico del padre di lei si trascina stancamente fino alla scontata conclusione romantica. L'impressione è che la pretesa del regista francese di offrire un intreccio elaborato con spunti esilaranti non abbia centrato appieno l'obiettivo, anche se il film si mostra curato in alcuni aspetti, come le ambientazioni e la musica.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Jorge 16/2/11 16:41 - 164 commenti

Simpatica commedia francese con l'irresistibile Romain Duris (ve lo ricordate ne L'appartamento spagnolo?) e la compagna di Depp. Ben girato, con attori in palla. Non mancano l'ironia e il divertimento, anche se queste due componenti, nel prosieguo del film, si sfilacciano fino all'immancabile e prevedibile finale. Si fossero concentrati un po' più sullo script del secondo tempo avrebbe meritato un voto alto. Per com'è realmente ci sta un voto discreto perché si ride in maniera non sciocca, ma niente di più.
I gusti di Jorge (Giallo - Horror - Thriller)