Cerca per genere
Attori/registi più presenti
LA GIORNATA DAVINOTTICA di SABATO, 15 SETTEMBRE 2018
Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare.
 
MATTINA
Pare che i nostri esperti non abbiano rilevato niente di interessante.
 
POMERIGGIO
Pare che i nostri esperti non abbiano rilevato niente di interessante.
 
SERA
20:30
Rai 3
SILENCE
(media ) avvistato da Buiomega71
Dice Didda: Scorsese è grandissmo nel trasformare un tema non facile in materia filmica di assoluto interesse con un ritmo abbastanza sostenuto nonostante la ciclopica durata. Si riflette sulla natura della cultura giapponese, restia a introduzioni culturali esterne. Cosi cosi il cast.
21:10
Italia 2
PROFONDO ROSSO
() avvistato da Lodger
Decisamente memorabile, è il film in cui Dario Argento mescola più abilmente le atmosfere del thriller con quelle dell'horror che prevarrà nella parte successiva della carriera del regista. A partire da una solida sceneggiatura, il regista firma sequenze memorabili (specie quelle dei delitti) che lo fanno giustamente entrare nella storia del cinema italiano. Ottima la prova del cast con vecchie e nuove glorie. [Galbo]
 
NOTTE
23:45
Iris
ARLINGTON ROAD - L'INGANNO
() avvistato da Nicola81
Raro esempio di film statunitense in cui la minaccia terroristica non proviene dai soliti nemici esterni (sovietici, asiatici o sudamericani che siano) ma - letteralment - dagli inquilini della porta accanto e per questo è ancora più raggelante. La pregevole sceneggiatura ci fa subito respirare aria di paranoia, poi fa decollare la tensione e chiude il cerchio con un finale beffardo e inquietante. Perfetto negli interpreti (Bridges in testa), coraggioso e non convenzionale, senz'altro uno dei mi
01:15
Rai Movie
CINQUE PEZZI FACILI
() avvistato da Lodger
Ottimo film sull'interiorità umana, anche significativo sulla relazione fra le scelte di vita e la vita vissuta nei suoi sviluppi. A tratti sa essere quasi commovente e delicatamente drammatico, riuscendo a trasformasi in un film dalla finezza europea. Grande Nicholson "prima maniera", che riveste il suo ruolo di moltissime tonalità e sfumature dal divertente allo struggente, cosa che non manterrà negli anni, preferendo forme d'espresione più istrioniche. [Lele Emo]
02:10
Iris
FLAVIA, LA MONACA MUSULMANA
() avvistato da Lodger
Film estremo, sia per il femminismo e l’antireligiosità portati all’eccesso, sia per le immagini cruente. Mingozzi miscela una certa morbosità tipicamente anni 70 con una visionarietà di stampo russelliano e un’attenta cura delle immagini (in splendide ambientazioni a Trani). La vicenda della suora ribelle contro il maschilismo della società del 400 tra cristiani e musulmani difetta di precisione storica, ma l’obiettivo è palesemente l’attualità su cui incombe crudele. Magnetica Bolkan [Pigro]