Cerca per genere
Attori/registi più presenti
27 ANNI DI TEEN-MOVIES
martedý 26 giugno 2007

ImageIl 27 luglio 1978, a New York, esce in anteprima mondiale "Animal House" di John Landis, film che parla di scatenate feste in un college americano e che lancerà il mito di John Belushi e dei "Toga Party". Lo strepitoso successo mondiale del film (il terzo più visto dell’anno) trasforma la pellicola in un cult assoluto e dà il via ad un nuovo genere di pellicole che verranno conosciute con il nome di "teen movies", cioè film prevalentemente rivolti ad un pubblico giovanile con storie ambientate soprattutto in licei e college americani. Si passerà dall’approccio più serio fino al demenziale assoluto. Nascerà insomma uno sterminato filone tutt’oggi molto prolifico che ebbe un periodo di crisi solo tra la fine degli anni 80 e la fine dei 90.

 

1980: Grandissimo successo (per la verità solo europeo) lo ottiene "Il Tempo delle Mele", con Sophie Marceau, che racconta i primi problemi adolescenziali di Vic, una quattordicenne francese, e che l’anno dopo originerà l’inevitabile seguito.

 

Image1982: Escono due famosissimi film di questo particolare filone: uno, "Porky's" (del celebre regista Bob Clark), narra le prime avventure sessuali di un gruppo di ragazzi nella Florida degli anni 50 che vedono protagonista il giovane Pipino Morris (Dan Monahan). Di nuovo, come impone la regola, il grandissimo successo del film darà il “la” a ben due sequel ufficiali (dei quali il secondo, "Porky's 2 il giorno dopo", ottiene di nuovo un ottimo successo al botteghino) e ad altri prodotti apocrifi.
 L'altro grande exploit è "Fuori Di Testa", che segue alcuni ragazzi durante l' ultimo anno in un liceo californiano. Il film ha il merito di aver lanciato tantissimi attori allora ben poco conosciuti come Sean Penn, Jennifer Jason Leigh, Judge Reinhold e Phoebe Cates.
 Si ritaglia poi anche un notevole successo  “Zapped-Il college più sballato d'America” (45° posto) con la coppia Scott Baio/Willie Aames (protagonisti qualche anno dopo del telefilm "Baby Sitter"): i due frequentano lo stesso college e di giorno Barney scopre una strana sostanza che gli conferisce poteri telecinetici con i quali, tra l'altro, mette letteralmente a nudo le fanciulle del college.

 

1983: E’ la volta (con un clamoroso 11° posto nel box office dell'anno) di "Risky Business" e del giovanissimo Tom Cruise, che dopo alcune peripezie trasforma insieme ad alcuni amici la propria casa in un bordello... Sempre del 1983 (29° posto) è "Un’Estate Pazzesca" di Sean S. Cunningham (Venerdì 13), che ospita le vicende di un gruppo di ragazzi in vacanza a Fort Lauderdale (Florida). Infine, sempre nell’83, esce (53° posto) “American College”, in cui i protagonisti sono ragazzi e ragazze che studiano in 2 college vicini. Anche questo film ottiene un notevole successo di pubblico.
 


Image1984: Escono 3 titoli fondamentali, per il genere: "Un Compleanno da Ricordare" e "The Breakfast Club" sono firmati dallo specialista John Hughes (un’assoluta garanzia del campo). Il primo, interpretato da Molly Ringwald, racconta di una ragazza i cui genitori si dimenticano del suo sedicesimo  compleanno, mentre "The Breakfast Club" è ambientato in un sabato del Marzo 1984 in cui alcuni studenti, per punizione, dovranno rimanere a scuola e scrivere un tema.
 L'altro successo dell'anno è il demenziale "La rivincita dei Nerds", con le folli vendette di un gruppo di “Nerds” ai danni dei piu famosi colleghi degli "Alpha Beta". Un successo che darà il via ad altri tre seguiti!

 

1985: E’ l'anno di due film interpretati da John Cusack: "Sapore di Hamburger" (in cui un giovane cerca di riprendersi la ragazza dopo che questa lo ha lasciato per il campione di sci della scuola) e "Sacco a pelo a tre piazze" di Rob Reiner, sorta di prova generale per "Harry ti Presento Sally", uscito alcuni anni dopo. Il film parla del viaggio "on the road" di un ragazzo (Cusack) e di una ragazza (Daphne Zuniga), completamente diversi nel carattere, che devono raggiungere la California; uno per incontrare la ragazza dei sogni, l’altra per andare a trovare il fidanzato.
 Ancora del 1985 è "La Donna Esplosiva" di John Hughes, che vede due liceali costruire la propria donna ideale (Kelly Le Brook) attraverso il computer. Notevolissimo è poi il successo (26° posto) di "Voglia di Vincere", con lo scatenato Michael J. Fox nella parte di un liceale che si trasforma in lupo mannaro.

 

Image1986: Un risultato strepitoso (soprattutto negli Stati Uniti, dove raggiunge il 7° posto tra i film più visti del 1986) lo ottiene "A Scuola con Papa", interpretato da un simpaticissimo Rodney Dangerfield che decide di iscriversi insieme al figlio all’università combinandone delle belle, mentre ancora di ottimo successo è un altro film di John Hughes, "Una Pazza Giornata di Vacanza" (10°  posto), che racconta un giorno nella vita dello studente Ferris Bueller (Matthew Broderick), il quale insieme alla fidanzata ed al proprio migliore amico decide di saltare la scuola ed andare a Chicago con la Ferrari del padre dell’amico. Non tutto filerà liscio, ovviamente...
 Sempre il 1986 è anche l'anno di "Bella in Rosa" (22° posto), pellicola interpretata da Molly Ringwald, in cui si racconta di una povera ragazza innamoratasi di un ricco studente della sua scuola.

 

1987: E’ l'anno che segna la crisi del genere: l'unico film che ottiene un ottimo successo è infatti "Playboy in Prova", che vede Patrick Dempsey pagare la ragazza più popolare della scuola per ottenere presso i compagni popolarità e successo.

 

Image1988: Il 1988 piazza due film nei primi posti: "Licenza Di Guida" (interpretato dalla prolifica coppia Corey Feldman-Corey Haim e da una quasi debuttante Heather Graham) vede Les Anderson (Haim) alle prese con l'esame di guida e allo stesso tempo con una cotta per Mercedes (Graham), mentre "La Grande Promessa" (l’altro unico e notevole successo dell’anno) segna l'esordio assoluto di Uma Thurman, che interpreta la fidanzata di Johnny Walker (Anthony Michael Hall), promessa del football americano corteggiato da tutti i college americani.

 

1989: Anche il 1989 non riesce ad andare oltre i due teen movie di successo, e guarda caso si tratta di due film adolescenziali piuttosto "seri": Marc Rocco (Alcatraz l'Isola dell'ingiustizia) dirige la coppia Corey Haim-Corey Feldman reduce dal successo di "Licenza Di Guida" e un altro notevolissimo cast di attori famosi (tra i quali Jason Robards e Harry Dean Stanton) e giovani promesse (Meredith Salenger e William Mc Namara su tutti) nel film "Un Piccolo Sogno", che racconta la storia di Bobby Keller (Feldman), un ragazzo che si ritroverà al centro di un’incredibile vicenda tra sogno e realtà. L’altro titolo da ricordare nel 1989 (52° posto) è il film d'esordio di Cameron Crowe (Vanilla Sky, Quasi Famosi), "Non per soldi... ma per amore", che narra la complicata storia d'amore  tra Dyane (Ione Skie) e Lyon (John Cusack), non visto di buon occhio dal padre di lei.

 

ImageAnni Novanta: L'inizio degli anni 90 segna un periodo nerissimo per i teen movies: nel 1990 e nel 1991 nessun film appartenente al genere entra tra i primi 95 posti del box office!
 Nel 1992 ottiene invece un grosso successo "Il mio amico scongelato", in cui due liceali scongelano un ragazzo preistorico (Brendan Fraser). Si tratta però dell'unico teen movie da segnalare, per il 1992.
 Il 1993 è un altro anno di grandissima crisi, tuttavia esce "La vita è un sogno" di Richard Linklater. Il film non andrà molto bene al cinema (121° posto, anche perché uscirà in non molte sale), ma otterrà una altissimo gradimento di pubblico nei successivi passaggi televisivi e in home video. E’ ambientato durante l'ultimo giorno di scuola di un liceo texano negli anni 70, dove seguiremo le storie di alcuni ragazzi e ragazze.
 Il 1994 è anche peggio del 1993: nessun teen movie ottiene riscontri accettabili, anche se è da segnalare il bellissimo "I Ribelli", che ha nel cast Rick Schroder, Dermot Mulroney e un irriconoscibile Mark Ruffalo. Quanto a incassi tuttavia non si va oltre un deludentissimo 224° posto. Nel 1995 l'unico film ad avere successo (ma enorme) è "Ragazze a Beverly Hills", che tratta la ricchezza e la popolarità di una liceale californiana interpretata da Alicia Silverstone.
 Il 1996 e il 1997 sono due anni disastrosi per il filone e non si segnala alcun film capace di scalare il box office. Il 1998 è invece l'anno di "Giovani pazzi e svitati", improvvisa rinascita del genere. Un film ambientato quasi interamente durante la festa finale per il diploma tra canzoni, scherzi e romanticismi. E’ questo però l'unico titolo degno di nota (almeno per quanto riguarda gli incassi) dell'anno, e nulla fa presagire che il 1999 sarà a sorpresa l'anno del Boom. Un anno strepitoso e di grandissimo rilancio per il genere, che piazza ben 5 film nei primi 80 posti.

 

Image1999: Il successo più clamoroso lo ottiene "American Pie", in cui seguiamo le vicende di Jim (Jason Biggs) e dei suoi amici che cercano di perdere la verginità. Il film conta (per ora) ben quattro seguiti, lancia giovani star come Mena Suvari e ha il merito di rilanciare un genere sull’orlo della crisi. Sempre dello stesso anno è "Kiss Me", con Rachael Leigh Cook, in cui un ragazzo scommette con gli amici di poter far eleggere reginetta del ballo qualsiasi ragazza. Ottimo riscontro (53° posto) pure per "10 cose che odio di te", film in cui si narrano le avventure adolescenziali di due sorelle molto diverse tra loro e discreto anche per "Drive Me Crazy" (89° posto), con Melissa Joan Hart (Sabrina vita da strega), dove troviamo due ragazzi dai caratteri opposti destinati ad innamorarsi. Ancora meglio ai botteghini va "Varsity Blues" (44° posto), con Amy Smart, James Van Der Beek (protagonista di Dawson Creek) e le vicende della squadra di football di un liceo texano.

 

2000: Il successo maggiore lo ottiene "Ragazze nel Pallone", in cui seguiamo le traversie delle cheerleaders di un liceo americano."American School" invece, con Jason Biggs e Mena Suvari, racconta del bizzarro amore che nascerà tra i due a New York mentre frequentano l'università. In "Road Trip" (36° posto) ecco la folle avventura  di alcuni ragazzi che aiutano il proprio amico a recuperare una videocassetta "pericolosa".

 

Image2001: Ottimi risultati per "Non è una stupida commedia americana", vera e propria parodia dei teen movies, mentre buon riscontro lo ottiene anche "Summer Catch" con Jessica Biel, con le peripezie di una squadra di baseball di un liceo del Massachusetts. Ma il 2001 è l'anno di "American pie 2", che raggiunge addirittura il 13 posto°: un exploit strepitoso, ancor superiore a quello del primo capitolo (i ragazzi di "American Pie" ora sono cresciuti e frequentano il college).

 

2002: I maggiori profitti sono per "Hot chick - Una bionda esplosiva", in cui la ragazza più popolare del liceo (Rachel Mc Adams) si troverà nel corpo di un deliquente e viceversa. “Maial College” (solo 105° negli Stati Uniti, ma va meglio in Europa) racconta le vicende di uno studente che invece di studiare pensa solo ad organizzare feste su feste. Va meglio "Un Ragazzo tutto nuovo" (90° posto) con Eliza Dusku, in cui un misterioso ragazzo diventa ben presto il più popolare della scuola.

 

2003: Il più grande successo è "American Pie il Matrimonio" (25° posto), terzo capitolo della saga: Jim (Jason Biggs), tra grosse difficoltà e imprevisti, sta per sposarsi.
 Anche "Quel pazzo venerdì", che parla di madre e figlia rimaste intrappolate l'una nel corpo dell'altra (remake di un film del 78) ottiene un grande successo lo stesso anno e lancia Lindsay Lohan.

 

Image2004: Ancora Lindsay Lohan sarà la "reginetta" dei teen movies del 2004 (uno degli anni più prolifici in assoluto): "Mean Girls" ottiene il 24° posto ed è davvero un grande successo; qui Lindsay Lohan è Cady Heron, una ragazza che cerca una difficile popolarità al liceo. “Cinderella Story” (40° posto) è la storia di una ragazza (Hilary Duff) che vive con la matrigna e le sorellastre ma che troverà il principe azzurro. Altro successo è "Napoleon Dynamite" (70° posto), storia di un teenager eccentrico e stravagente che vive con la nonna e il fratello trentaduenne e che decide di aiutare Pedro, il suo migliore amico, a diventare rappresentante di classe alla Preston High School. “Quanto è difficile essere teenager” (90° posto) vede ancora protagonista Lindsay Lohan nei panni di una sognatrice adolescente che da New York si trasferisce in una tranquilla cittadina del New Jersey. Menzione particolare infine per due film non andati benissimo in Usa: "La Ragazza della porta accanto" (122° posto) lancia Elisha Cuthbert (un ragazzo si innamora della nuova vicina di casa ma quest'ultima nasconde un segreto...) ed "Eurotrip" (112° posto, parla del pazzo viaggio in Europa di 4 ragazzi americani) hanno avuto un grandissimo successo in Europa, ben maggiore soprattutto rispetto agli altri citati prima in classifica (tranne “Mean Girls”).


 
2005: E’ un anno di stanca per i teen movies: l'unico successo degno di nota è "4 amiche e un paio di jeans", storia di 4 amiche che si separano per l'estate ma che si tengono in contatto grazie a un paio di jeans. In questi ultimi anni, inoltre, è iniziata la moda di far uscire alcuni film direttamente in home video. Alcuni esempi sono  il quarto (“American pie band camp”) e il quinto episodio di “American pie” (“American Pie 5 nudi alla meta”), mentre altre pellicole che negli Stati Uniti escono al cinema da noi si vedono solo in dvd. Menzione a parte merita il film italiano "Notte prima degli esami" (del 2006), grandissimo successo  di pubblico in Italia che parla dell esame di maturità di alcuni ragazzi in un liceo romano nel 1989.

 

ImageNel presente articolo sarebbe stato impossibile citare i migliaia di altri teen movies che mancano in lista per ovvi problemi di spazio. Mi sono limitato a inserire (quasi sempre) solo i titoli che hanno raggiunto almeno i primi 100 posti del box office americano. Questo non vuol dire ovviamente che i film mancanti siano inferiori a quelli citati. Anzi, molti titoli magari non premiati dal passaggio su grande schermo hanno ottenuto un ottimo successo ripresentandosi al pubblico in videocassetta e/o dvd o facendo soddisfacenti ascolti nei passaggi televisivi. Tra questi “dimenticati” a mio parere vanno almeno menzionati:

 

L'Ultima Vergine Americana (1982)
Generazione X  (1995)  153° posto.
Appuntamento da Sogno (2004) 115° posto.
Costi quel che Costi (2000) 138° posto.
Detroit Rock City (1999) 159° posto.

 

APPROFONDIMENTO INSERITO DAL BENEMERITO DUSSO

Vedi commenti allo speciale

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Successivo   Precedente >