Cerca per genere
Attori/registi più presenti
ESILARANTI FLANI MONDODECAMEROTICI D'EPOCA
lunedý 23 marzo 2009
Image Image I flani cinematografici che seguono sono frutto di una collezione che, come noterete, appartiene in gran parte al genere denominato decamerotico, il cui periodo di sfruttamento viene identificato negli anni che vanno dal dal 1971 al 1975.

Vale la pena analizzare brevemente il fenomeno decamerotico.
Com’è noto, l’avvenimento è nato a seguito del trionfo al botteghino di alcuni film di Pier Paolo Pasolini: Il Decameron (1971) e I racconti di Canterbury (1972), oltre che, più marginalmente e a fenomeno ormai esaurito, Il fiore delle mille e una notte (1974).
Nel giro di poco tempo, questi successi per così dire “colti”, hanno generato tutta una serie di film barzelletta dalla facile presa e con stilemi ben identificabili.
Gli ingredienti del decamerotico sono i soliti: mariti dalla faccia ebete che si portano a spasso, con inconsapevole orgoglio, le proprie corna; matrone e servette occupate in amplessi senza tregua; aitanti fraticelli e monache bellissime. Insomma, il mondo del Boccaccio tradotto per le platee popolari del nostro cinema.

Image In un articolo trovato su un settimanale di quel periodo il regista Mariano Laurenti, in un’intervista, parlò in linea generale del reclutamento del cast femminile per quel tipo di film, e in sostanza disse che avveniva secondo due diverse modalità:
- Attrice di richiamo, il cui nome potesse essere noto e parzialmente famoso, dunque attraverso agente cinematografico.
- Ragazze che pur di comparire in un film e perciò sperare in una carriera nel mondo dello spettacolo, si spogliavano con facilità e spesso facevano da controfigura (nuda) all’attrice nota.
Queste “attricette” erano il più delle volte reclutate da casting aperti al pubblico e non attraverso agenzia di spettacolo. Spesso erano amiche delle attrici o parenti di qualcuno che lavorava a Cinecittà.

Image Interessante notare come il decamerotico sia stato il filone in costume che ha seguito (anche come numero di film) lo spaghetti-western e l’ha soppiantato, almeno per un paio di stagioni.
Appare evidente che il decamerotico è un genere commerciale che i produttori di quel periodo hanno sfruttato fino all’esaurimento (che a dir la verità, già sul finire del 1972, aveva consumato ogni tema e ragione di esistere). In ogni caso dal 1973 al 1975 si girarono altre pellicole, pur se con esiti commerciali ed artistici insignificanti. Alcuni dei titoli che vedrete nei flani sono noti anche ai giorni nostri, altri sono letteralmente scomparsi nell’oblio, dimenticati anche dai più accaniti ricercatori di rarità del periodo.
Image Leggendoli constaterete l’ampio uso di strilli e frasi sensazionalistiche che puntano al sexy pruriginoso di bassa lega; in questo senso appare evidente quanto essi promettano molto più di quello che in effetti i film poi si riveleranno mostrare. Può darsi che lo spettatore fosse al corrente di questo, ma perché non credervi divertendosi con quelle ingenue promesse?
Divertiamoci anche noi leggendo (tra i titoli, i nomi del cast e le foto) le mille frasi nascoste o in evidenza che accompagnavano questi sfiziosi flani sui quotidiani del tempo! Impossibile non sorridere, di fronte a un simile profluvio di promesse erotiche!

Image Image MONDO-MOVIES
Anche i film appartenenti al genere chiamato “mondo” facevano a gara per strillare quanto più efficacemente i loro “punti di forza”. E quali mai potevano essere tali punti di forza se non le sevizie, le torture e le atrocità assortite di cui erano farciti componendone in definitiva l’essenza stessa? Image Gran parte delle scene contenute erano buffonate ricostruite ad arte e spacciate per vere, talvolta erano semplici reportage sulle strane usanze che gli autori riuscivano a scovare negli angoli più remoti della Terra. I tre flani che vedrete sono esemplari dell’atteggiamento che accompagnava il genere: poco importava il lettering, la foto della locandina, il disegno... A colpire doveva essere l’elenco delle atrocità o delle bizzarie contenute nei film. Era quello, che doveva spingere lo spettatore al cinema!

ARTICOLO INSERITO DAL BENEMERITO MARKUS
Vedi commenti allo speciale

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Successivo   Precedente >