Cerca per genere
Attori/registi più presenti
Vai a fine pagina
Pagina 2 di 2Altre pagine: 1 2  Inizio < Prec.Pross. > Fine 

DISCUSSIONE GENERALE: Manson family vacation (2015)

 Schramm
Controllo di gestione
6148 interventi
Manson family vacation (2015)
25 novembre 2017 ore 14:37 (1 anno fa)
Tarabas ebbe a dire:
"Non una grave perdita" (S. King, L'ombra dello scorpione, cit.)

Sarebbe un discorso invero vasto, arzigogolato e rasente il pieno paradosso. Vasto perché Manson andrebbe iconicamente e storicamente considerato anche oltre la mera sfera del crimine, ovvero per quell’avatar carismatico che ha stravolto un’epoca con tutto il suo positivismo, influenzando le arti (giù fino a certa sociologia) e il loro progressivo rapportarsi al true-crime, fenomeno al quale Manson ha dato il la (e anche le restanti sei note dolenti).

Arzigogolato e paradossale perché senza il suo pedigree biografico (leggi anche: artistico e filosofico), il suo controverso caso giudiziario (laddove l’immaginario collettivo si ostina a vedere in lui chissà quale orco o assassino di massa, resta di fatto una sorta di Malaussene del crimine), senza il suo status di influencer mediatico-medianico-mitologico di culto (in parte cucitogli addosso in parte abilmente creatosi da solo), senza un fenomeno criminale simile, la settima arte avrebbe avuto un abbeveratoio in meno, e sarebbe rimasta orfana, specie nelle sue derive più estreme, di dozzine di interessanti opere e autori a lui ispirati in maniera più o meno romanzata e pertinente, in un grafico che da van bebber può portarci alla futura serie di tarantino, e di una spinta evolutiva e modale che ha portato il true-crime-cinema agli approdi che sappiamo, questo incluso, in difetto del quale non potremmo fruirne come nemmeno discuterne (un discorso applicabile in parallelo a tutta la controcultura esoterica e non venuta a ridosso della summer of love). Se mi passi il bizzarro bon mot contraddittorio, è un po’ come dire (tristemente, sia chiaro) che senza Berkowitz non avremmo mai avuto summer of sam, o forse anche si, ma enormemente diverso da come Lee l’ha ideato.

Sono conclusioni buie e truci, anche perverse se vuoi, ma -sperando sia chiaro che della strage di Bel air e dei serial killer a venire ne avremmo fatto tutti a meno- è un fatto che Manson è diventato via via sineddoche di una certa branca del cinema e di un certo modo di farne, senza contare che gran parte dell’arte occidentale (incluso lo stesso King che citi) trova suo malgrado il proprio humus nella problematica del Male, e si potrebbe addirittura arrivare a dire che senza Male non vi sarebbe il 90% dell’estetica.

Per Manson vale anche il principio inverso: grazie alla morte che lo consegna volenti o nolenti alla leggenda il caso è destinato a riaprirsi con un tot numero di opere che aggiungeranno altre angolazioni tematiche ed estetiche al personaggio e al suo excursus.

Non ho visto questo film e non posso per ora dunque esprimermi in merito alle ambiguità sopra discusse, ma senza Manson questa pellicola, assieme a una data percentuale del cinema che molti di noi amano, non ci sarebbe, o sarebbe costituita da un cinema retrivo, obsoleto, impoverito, comunque diverso. E questa sì sarebbe, nostro malgrado, una grande perdita.
 
Ultima Modifica: 2017/11/25 18:18 Da Schramm.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
  Zender
Consigliere
Moderatore
42044 interventi
Manson family vacation (2015)
25 novembre 2017 ore 18:17 (1 anno fa)
Sì, questo volendo aprirebbe un discorso senza fine che eventualmente si può affrontare su davibook. Anzi, ti risponderò lì.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Schramm
Controllo di gestione
6148 interventi
Manson family vacation (2015)
25 novembre 2017 ore 18:21 (1 anno fa)
Zender ebbe a dire:
Sì, questo volendo aprirebbe un discorso senza fine che eventualmente si può affrontare su davibook. Anzi, ti risponderò lì.

in sintesi volevo solo dire che senza manson (di cui è bene o male quasi impossibile parlare discutendo di un film come questo a lui dedicato e su di lui basato) non si potrebbe parlare di questo film. e ciò fuori dal dibattito "criminale sì criminale no". in buona sostanza è tutto qui (nel senso anche che la apro e la chiudo qui), non lo riterrei così OT, anche se certamente può diventare complesso e tentacolare come discorso...
 
Ultima Modifica: 2017/11/25 18:23 Da Schramm.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
  Zender
Consigliere
Moderatore
42044 interventi
Manson family vacation (2015)
25 novembre 2017 ore 18:23 (1 anno fa)
Non è OT e non te l'ho spostato. Come al solito diventa OT se si comincia a parlare del "valore" di Manson e non del film in sé. Per questo ti ho risposto su davibook.
 
Ultima Modifica: 2017/11/25 18:24 Da Zender.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Herrkinski
Scrivano
1994 interventi
Manson family vacation (2015)
26 novembre 2017 ore 06:28 (1 anno fa)
Ho risposto sul Davibook.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Raremirko
Call center Davinotti
2705 interventi
Manson family vacation (2015)
27 novembre 2017 ore 23:20 (1 anno fa)
Schramm, secondo te Manson è un'icona, cinematografica e non?
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Schramm
Controllo di gestione
6148 interventi
Manson family vacation (2015)
28 novembre 2017 ore 11:37 (1 anno fa)
Raremirko ebbe a dire:
Schramm, secondo te Manson è un'icona, cinematografica e non?

assolutamente sì, è probabilmente -benché in negativo- l'ultima delle icone pop che il secolo/millennio scorso ci abbia consegnato. ma questo è già un discorso che scavalca il film, per cui mi fermerei qua.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Vai all'inizio pagina
Pagina 2 di 2Altre pagine: 1 2  Inizio < Prec.Pross. > Fine 
Sei nella sezione DISCUSSIONE GENERALE di