Cerca per genere
Attori/registi più presenti
Vai a fine pagina
Pagina 3 di 3Altre pagine: 1 2 3  Inizio < Prec.Pross. > Fine 

DISCUSSIONE GENERALE: In compagnia dei lupi (1984)

Gestarsh99
Comunicazione esterna
9882 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
14 agosto 2012 ore 01:18 (6 anni, 3 mesi fa)
Mi inserisco nella succosa diatriba rebisbuiesca sulla classificazione generica solo per dire che considero i film di Moretti:
"mera pornografia etologica post-godardiana travestita da horror situazionistico d'autore mascherato a sua volta da psichiatrismo sotto-alleniano per cioccolatai in carrozza".

Ecco, ho evacuato un nuovo metagenere.
Grazie per l'attenzione! :D
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Rebis
Comunicazione esterna
4127 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
14 agosto 2012 ore 11:53 (6 anni, 3 mesi fa)
Buiomega71 ebbe a dire:
Allora a cosa apparterrebbe La montagna sacra? Anche il capolavoro jodorowskiano e catalogato come fantasy (guarda caso), surrealista , ma sempre fantasy.

La casa un fantasy? Vabbè, allora Deranged non è un horror ma un biopic a stò punto.



Sono sconcertato Buio, ormai siamo al delirio puro. Sembra il dialogo tra un sordo e un cieco. Dove avrei scritto che La casa è un fantasy? Ho scritto che La casa è un horror puro, mi pare, e che l'horror, come altri generi tra cui il fantasy, appartengono al macro insieme del fantastico. Non è una questione soggettiva, non si tratta di opinioni personali, è un fatto assodato dalla critica (letteraria, in primis).

La montagna sacra come molto altro cinema, specie quello di matrice surrealista (che è un movimento, una corrente, e non un genere) sfugge consapevolmente alla griglia dei generi, dichiarando così una condizione di alterità rispetto alle forme canoniche o istituzionali. Comunque, se proprio vogliamo affibbiarglielo, un genere, oggi come oggi, ce l'ha: grottesco.

Il biopic deve rispondere a dei crismi di completezza e oggettività per essere un biopic, altrimenti rimane solo un film ispirato, basato su un personaggio realmente esistito, e sarà horror, drammatico o quello che gli compete.

Suspiria è chiaramente un horror che ha fatto suoi gli stilemi della fiaba. Ma, lo ribadisco, la fiaba non rientra tra i generi cinematografici ufficiali e in nessun dizionario, rivista, annuario cinematografico vedrai mai schedato un film come "fiaba": poi naturalmente, inter nos, possiamo parlare di cinema fiabesco fin che ci pare.

In compagnia dei lupi sarà anche tratto da Fantasie di una tredicenne, ma più in generale riprende un modulo della narrativa fiabesca (come Suspiria) quello della ragazzina catapultata in una dimensione immaginifica per intraprendere un percorso di consapevolezza e formazione (come Alice nel Paese delle Meraviglie, Il Mago di Oz, ecc... e faccio riferimento ai libri, non ai film che sono adattamenti). E chiaro che nel contenitore del fantastico attribuirgli un genere specifico non è facile e ci saranno sempre divergenze di opinione, anche perché è un film passibile di letture diverse e stratificate.

Mi sembra chiaro che per te esiste un'equazione:
fantasy=fantastico
e sei liberissimo di pensarla così, di impostare una tua storia della critica cinematografica. Di fatto, su qualsiasi manuale di critica che si rispetti, troverai indicato il fantasy come un sottogenere del fantastico.

@ Gest: sono assolutamente convinto che Lady Hawke è un porno allegorico, ma non proverò a convincere nessuno di questo.
 
Ultima Modifica: 2012/08/14 11:56 Da Rebis.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Buiomega71
Vice capo scrivano
19378 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
14 agosto 2012 ore 12:01 (6 anni, 3 mesi fa)
Mha, Rebis, potremmo continuare all'infinito.

Guarda caso strano La montagna sacra e stato schedato pure nel tomo Dizonario del cinema FANTASY (e non c'è l'ho messo io). Surrealista sì, ma sempre fantasy e...

Fantasy, inteso come cinema fantastico, ma non horror.

Le differenze tra Suspiria e In compagnia dei lupi sono abnormi e sotto gli occhi di tutti.

Che poi In compagnia... sia un fantasy non lo dico solo io, in primis il suo regista nelle interviste, e poi schedato come tale in molti libri del settore (indi per cui NON è UNA MIA STORIA SULLA CRITICA CINEMATOGRAFICA, intendiamoci bene).

So benissimo la ramificazione fantasy (psicanalitica, surreale, ludica, prettamente fantastica), quello che vuoi.

Ma horror in senso stretto , In compagnia dei lupi, proprio proprio non è.

Indi per cui il genere horror, al capolavoro di Jordan, male le si addice.
 
Ultima Modifica: 2012/08/14 12:05 Da Buiomega71.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Rebis
Comunicazione esterna
4127 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
14 agosto 2012 ore 12:18 (6 anni, 3 mesi fa)
Non credo continueremo all'infinito Buio. Continui ad attribuirmi affermazioni che non ho fatto, tipo l'identità tra Suspiria e In compagnia dei lupi. Non colgo più il senso di questo confronto.
Buona giornata :)
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Buiomega71
Vice capo scrivano
19378 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
14 agosto 2012 ore 12:33 (6 anni, 3 mesi fa)
Rebis ebbe a dire:
Non credo continueremo all'infinito Buio. Continui ad attribuirmi affermazioni che non ho fatto, tipo l'identità tra Suspiria e In compagnia dei lupi. Non colgo più il senso di questo confronto.
Buona giornata :)


Non ti ho attribuito nulla, dico solo che anche Suspiria può essere letta come una fiaba nera, ma prettamente horror.

Non sono assolutamente d'accordo di etichettare In compagnia dei lupi come horror, e mi pare di averne pure spiegato le ragioni, che non imposto una mia personale storia cinematografica, perchè potrei dire lo stesso sulle tue discussioni. Indi per cui...Se poi tu vuoi aver ragione a tutti i costi, allora e un altro paio di maniche.
 
Ultima Modifica: 2012/08/14 12:34 Da Buiomega71.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Werebadger
Galoppino
16 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
04 novembre 2012 ore 00:22 (6 anni fa)
Io sono del parere di catalogarlo come horror. Diavolo, la scena da me citata nella mia recensione (l'auto-spellamento con conseguente trasformazione) e molte, moltissime altre situazioni (la battuta di caccia al lupo che ha sbranato la mucca, tutta la parte finale con il cacciatore che si rivela anch'egli un licantropo, tanto per citarne un paio) rendono questo film un horror autentico, fatto e finito.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Buiomega71
Vice capo scrivano
19378 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
04 novembre 2012 ore 10:56 (6 anni fa)
Assolutamente contrario, solo perchè ci sono delle scene horror non vuol dire che il film sia un horror

Anche L'inquilino del terzo piano ha sequenze terrificanti ma non e un horror tout-court, cosi come Santa Sangre oppure Fantasie di una tredicenne, che hanno forti elementi horror, ma non per questo sono horror a tutti gli effetti...Stessa cosa per il capolavoro di Jordan, che ha sì momenti horror, ma dimensione e narrazione puramente fantasy.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Rebis
Comunicazione esterna
4127 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
05 novembre 2012 ore 16:59 (6 anni fa)
Buio naturalmente ti stai sbagliando di grosso. Si tratta di un horror, punto e basta :)
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Buiomega71
Vice capo scrivano
19378 interventi
In compagnia dei lupi (1984)
05 novembre 2012 ore 17:21 (6 anni fa)
Rebis ebbe a dire:
Buio naturalmente ti stai sbagliando di grosso. Si tratta di un horror, punto e basta :)

Ti stai sbagliando di grosso tu, caro Rebis

Si tratta di un FANTASY...Punto e basta! :D
 
Ultima Modifica: 2012/11/05 17:22 Da Buiomega71.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Vai all'inizio pagina
Pagina 3 di 3Altre pagine: 1 2 3  Inizio < Prec.Pross. > Fine 
Sei nella sezione DISCUSSIONE GENERALE di