Cerca per genere
Attori/registi più presenti
Vai a fine pagina
Pagina 2 di 2Altre pagine: 1 2  Inizio < Prec.Pross. > Fine 

DISCUSSIONE GENERALE: • Pericolo in agguato (1978)

 Hackett
Segretario
531 interventi
• Pericolo in agguato (1978)
29 settembre 2017 ore 09:33 (1 anno, 5 mesi fa)
Ieri sera ho finalmente visto il film e posso affermare che un altro tassello della mia memoria cinematografica è andato a posto. Incredibile come ricordassi alla perfezione una scena vista più di trent'anni fa.
 
Ultima Modifica: 2017/09/29 09:33 Da Hackett.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Ciavazzaro
Pianificazione e progetti
5492 interventi
• Pericolo in agguato (1978)
30 ottobre 2018 ore 01:39 (4 mesi, 3 settimane fa)
Molto interessante che alla sua prima visione italiana venne diviso in due puntate pagine 85-87 del numero 43 del Radiocorriere anno 1981:

 
Ultima Modifica: 2018/10/30 07:56 Da Zender.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
  Zender
Consigliere
Moderatore
42646 interventi
• Pericolo in agguato (1978)
30 ottobre 2018 ore 08:00 (4 mesi, 3 settimane fa)
Sì, effettivamente anche per l'archivoio Stampa in due puntate, su Rete Uno, domenica 1 e domenica 8 novembre 1981, dalle 16.20 alle 17.30 domenica 1 (anticipato da notizie sportive) e dalle 16.30 alle 18 domenica 8. Strano...
 
Ultima Modifica: 2018/10/30 08:01 Da Zender.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
 Ciavazzaro
Pianificazione e progetti
5492 interventi
• Pericolo in agguato (1978)
06 dicembre 2018 ore 00:45 (3 mesi, 2 settimane fa)
CIAVAZZARO PRESENTA
NON ACCENDETE QUEL TELEVISORE !
NUOVA EDIZIONE

Oggi presento un piccolo capolavoro, Carpenter sforna un altro thriller magistrale.
Un film veramente bello, con una figura di serial-killer molto interessante (notevolissimo il metodo quasi perfetto che usa per uccidere le sue vittime).

Giovane giornalista arriva nella grande metropoli tutta speranzosa, e incontra pure l'amore, cosa può andare storto ?
Nulla, tranne un diabolico serial-killer, che ha intenzione di far entrare la nostra eroina nella sua personale lista di "conquiste", ma la nostra saprà vendere cara la pelle.

Bravissima la protagonista Lauren Hutton, e la scelta di farla parlare da sola, aiuta ancora di più ad avere empatia col personaggio, che risulta molto credibile e molto umano, nelle sue fragilità.
Non manca in un piccolo cameo l'attore feticcio del nostro regista Cyphers e la Barbeau amica (lesbica ) della protagonista.
Il protagonista maschile (bravo caratterista) David Birney si limita a fare il compitino, ma il ruolo chiedeva un tipo di interpretazione del genere, tutto a favore della figura femminile protagonista.

Bella e claustrofobica ambientazione (gli inquietanti ed anonimi palazzoni), notevolissima suspense che tiene avvinghiati fino alla fine (vedi la scena nella lavanderia, veramente da manuale).
Da segnalare anche l'omicidio hitchockiano alla finestra.
Notevolissimo il finale risolutore nell'appartamento.

Una perla.
 Per contribuire alla discussione effettua il login in alto a destra.
Vai all'inizio pagina
Pagina 2 di 2Altre pagine: 1 2  Inizio < Prec.Pross. > Fine 
Sei nella sezione DISCUSSIONE GENERALE di