Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OMBRE BIANCHE

All'interno del forum, per questo film:
Ombre bianche
Titolo originale:The Savage Innocents
Dati:Anno: 1960Genere: drammatico (colore)
Regia:Nicholas Ray
Cast:Anthony Quinn, Yoko Tani, Carlo Giustini, Peter O'Toole, Marie Yang, Marco Guglielmi, Kaida Horiuchi, Lee Montague, Andy Ho, Anna May Wong, Yvonne Shima, Anthony Chinn
Visite:333
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/1/08 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 10/1/08 23:34 - 4468 commenti

Morandini scrive che rappresenta l'inizio della parabola discendente di Nicholas Ray e che il film è "antropologicamente presuntuoso e schematico". Francamente, il film non mi ha convinto molto, forse anche assai perché invecchiato, ma quanto ho messo fra virgolette mi pare piuttosto vero.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La volontaria morte della suocera di Inùk.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Cotola 17/8/09 22:58 - 7048 commenti

Bizzarro film firmato da Ray (pare insieme allo sconosciuto Baccio Bandini) che si rifà al capolavoro di Flaherty ("Nanook"), senza ovviamente minimamente bissarne i risultati. C'è finzione, ma anche molta attenzione agli aspetti documentaristici della faccenda: vengono, infatti, messi in luce molti dei costumi eschimesi. Un film minore del regista, ma non così brutto come è stato detto da alcune parti.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Saintgifts 14/4/12 23:19 - 4099 commenti

Il rock tra i ghiacci dell'Artico suona insulso, specie dopo aver visto lo stile di vita degli eschimesi, definiti selvaggi dal bianco nella baracca-store, ultimo avamposto della "civiltà". L'eschimese definisce, nella sua connaturata sincerità e umiltà, stupido l'uomo bianco, che si sente talmente superiore da non tentare nemmeno di capire (il missionario in primis) le leggi non scritte (che sono poi leggi per la sopravvivenza) di gente che non sa cosa sia la menzogna. Il film evidenzia bene tutto ciò, con uno stile a tratti documentaristico

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Anthony Quinn (fantastica interpretazione) che salva le mani congelate del poliziotto (Peter O'Toole).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)