Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SPACCONE

All'interno del forum, per questo film:
Lo spaccone
Titolo originale:The hustler
Dati:Anno: 1961Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Robert Rossen
Cast:Paul Newman, Piper Laurie, Jackie Gleason, George C. Scott, Vincent Gardenia, Jake La Motta, Murray Hamilton
Visite:963
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/12/07 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 25/2/08 7:19 - 10979 commenti

Bellissimo film che parte dal biliardo (il protagonista è un professionista del tavolo verde) ma parla dell'ossessione per la vittoria e della disillusione morale americana. Il biliardo diventa pertanto una brillante metafora del sentimento umano e la passione sportiva diventa un'ossessione che fa di Eddie Nelson un perdente nonostante le premesse. Impeccabile sceneggiatura e ottima regia di Robert Rossen. Paul Newman interpreta il ruolo della vita arricchendo il personaggio di molte sfumature. Buon cast di supporto.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 2/1/08 18:24 - 3011 commenti

La più riuscita esplorazione di un milieu sempre lambito nei crime-movies di ogni epoca e paese (nei nostri polizotteschi la sala da biliardo è ineluttabile teatro di risse e pestaggi trucidissimi), ma che qui diventa epopea. Bianco e nero smagliante, purtroppo le scorie di una recitazione molto ancorata alla sua epoca (ancorchè, per quegli standard, ineccepibile), e la perdita di fascino di quegli ambienti e di quelle storie, appesantiscono la visione oggigiorno. Comunque degno di nota. Insulso sequel scorsesiano.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Cotola 31/12/07 15:48 - 7075 commenti

Meraviglioso ed indimenticabile film che, pur svolgendosi tra i tavoli del biliardo, racconta una bellissima storia d'amore amara e struggente. Le partite di biliardo, infatti, sono solo una scusa per raccontare di sentimenti umani molto profondi nelle cui spire finiscono i protagonisti della pellicola. La regia di Rossen è perfetta, la sceneggiatura pure. Le interpretazioni degli attori sono semplicemente da urlo. Insomma, per farla breve, un film imperdibile da vedere assolutamente.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 24/7/11 23:51 - 1622 commenti

Fast Eddie Felson è nato battuto, roso dalla rabbia e dall'ansia di battere il più grande. Vive sulla strada, cercando i soldi che servono per giocare al tavolo che conta, contro Minnesota Fats nella mitica Sala Ames di New York. Solo dopo aver perso tutto, anche la propria anima, si può vincere la più grande partita. E scoprire che non conta più nulla. Non sorge l'alba da Ames, c'è solo la luce fredda e falsa dei neon. Overacted? Probabilmente. Capolavoro? Sicuramente. Nel B/N strepitoso del vecchio mago Schüfftan scorre la partita che non vorreste giocare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "No bar, no pinballs, no slot machines, no bowling alleys. Only pool. This is Ames, Mister".
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Deepred89 31/3/13 22:11 - 3115 commenti

Riuscitissima, amarissima pellicola di una Hollywood che ormai di classico conserva solamente l'impeccabilità geometrica della confezione. Un racconto di sconfitte e personaggi allo sbando, permeato da un insopprimibile senso di malinconia e disillusione che il rigore tecnico e il divismo del protagonista (bravo) non riescono a stemperare. Finale crudele e momenti intimistici (di pura matrice sessantiana) ben dosati che rappresentano l'ossatura della pellicola. Molto bello.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Matalo! 2/3/09 17:08 - 1360 commenti

A Venezia c'era una sala biliardi che il giorno dopo lo Spaccone in tv si riempiva di aspiranti Eddie Felson che marinavano la scuola. Potenza del film di Rossen sceneggiato come un orologio e assolutamente coinvolgente; e parliamo di un film che si svolge o in un bar con biliardo o in camera d'albergo. Il riscatto di un perdente che punta la vita sulla stecca rinunciando ai sentimenti di una scrittrice zoppa piena d'amore. Attori divini, su tutti il mitico Jackie Gleason, nella vita anche direttore di big band e fratello del critico Ralph Gleason.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Harrys 23/5/12 17:45 - 679 commenti

Esemplare noir che trasfigura l'elementare canovaccio di un'arrabattata belva da sala biliardo in una parabola esistenziale. La precarietà, la disillusione, il crepuscolo di un individualismo sfrenato risultano sintomatici, fornendo i presupposti per una sineddoche sociologica. L'humus, pur configurandosi in uno specifico arco temporale (l'America del dopoguerra), è paradossalmente atemporale. Rossen è coerentemente essenziale, eppur sinuoso e affascinante, complice uno strepitoso Paul Newman, che incarna alla perfezione l'opulenta allegoria.
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Enzus79 17/11/10 16:14 - 1582 commenti

Bellissima questa storia con un Paul Newman e una Piper Laurie che fanno a gara a chi è il più bravo. I dialoghi sono straordinari così come lo è il bianco e nero. Il sequel non è arrivato agli stessi livelli. Bella la colonna sonora. Film più che riuscito.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Saintgifts 18/6/11 0:14 - 4099 commenti

Grandi partite di biliardo per parlare della vita, della solitudine, dell'avidità, dell'amore e del coraggio delle scelte. Un bianco e nero che mostra efficacemente uomini e ambienti per quello che sono, togliendo orpelli e velature dorate. Gli attori calati perfettamente nelle loro parti diventano veri. Dialoghi che completano degnamente, nella loro apparente semplicità, una storia ricca di mille sfumature, come i primi piani di visi ed espressioni. Visto oggi sembra soffrire di qualche lentezza eccessiva, che però non fa perdere interesse.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Piero68 22/9/17 10:19 - 2678 commenti

Forse perché a lungo cercato le mie aspettative erano molto più alte. Sta di fatto che non mi ha convinto fino in fondo. Troppi riempitivi che spezzano il ritmo e troppi dialoghi fini a se stessi (quasi tutti quelli con la Laurie). Interessanti invece le personalità dei vari "gambler" che disegnano un mondo a parte e l'evoluzione di Eddie "mano svelta" Felson che da perdente nato riesce a sovvertire il suo destino. Grande Newman ma ancora meglio Scott in un ruolo chiave, molto delicato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita iniziale con Minnesota Fats e la partita a carambola nella villa del miliardario; "Casa mia. Gioco mio!".
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 8/10/15 10:01 - 2367 commenti

Avere un talento ma sprecarlo e nel contempo farsi terra bruciata intorno. Sceneggiatura profonda nei dialoghi e che dice tutto in faccia (non arretrando di fronte alle brutte figure quando si parla di zoppìa). Newman è meglio quando fa lo sbruffone mentre la Laurie è la vera sorpresa: sbandata dall’alcol e dal fisico, senza prospettiva e trattata come una sgualdrina, non incute tenerezza ma dispiacere. Regìa che spreca poche inquadrature ma con qualche tempo dilatato.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 18/10/11 16:51 - 1551 commenti

Grandissimo film di Rossen che tra i tavoli verdi del biliardo racconta storie di vita perennemente in bilico tra speranze e disillusioni, disperazione e miseria, egoismo e dramma. Le biglie che rotolano veloci e sbattono contro le sponde del tavolo sono come lo specchio dell'anima dei protagonisti e ne decidono le sorti. Scintillante il b/n di Eugen Schüfftan, grande Newman nell'impersonare Eddie Felson. Qualche riserva sulla parte centrale, in cui il racconto risulta a tratti prolisso.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 21/9/11 15:59 - 1521 commenti

Cult con le atmosfere caratteristiche da sala da biliardo e da sfide all'ultima stecca. Perfetta la fotografia in bianco e nero, interpretazione di Paul Newman memorabile, sceneggiatura lenta ma molto incisiva, soprattutto nell'azzeccato finale che riesce ad evitare facili sentimentalismi o tonfi nella retorica. Assolutamente da vedere e rivedere.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Rocchiola 12/7/18 15:48 - 668 commenti

Nella galleria di ribelli senza causa incarnati da Newman, quello di Eddie Felson rimane forse il più celebre. La prima mezz’ora occupata dalla sfida tra Minnesota e Felson è davvero memorabile. Poi il tono diventa un po' troppo piagnucoloso nel descrivere la relazione tra Eddie e la zoppa Sarah e non basta la breve sfida finale tra i due campioni per ristabilire il pathos iniziale. La vita è come un gioco e per vincere bisogna prima saper vivere. Splendido B/N del veterano Schüfftan. Ottimo Scott nei panni di un mefistofelico corruttore d’anime.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Fats, sei un magnifico giocatore"; Le dita spezzate per punizione; La sfida inziale tra Eddie e Fats; "Io la amavo e l'ho barattata con una partita".
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Alex1988 4/12/14 19:26 - 560 commenti

Gran film sulla storia di un perdente che non vuole perdere e che riuscirà a ottenere il suo riscatto grazie a una donna. Paul Newman, oltre che bello, riesce a convincere anche come attore. Buone la regia e i comprimari. Menzione particolare anche per la fotografia (giustamente premiata con l'Oscar).
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)

Enricottta 15/9/10 18:23 - 507 commenti

Supportata da una sceneggiatura essenziale, priva di orpelli inutili, l'interpretazione dei giganti del cinema Newman, Scott, Gleason dimostra tutta la grandezza del cinema americano. Sublime pellicola, conserva intatti i sentori e i sapori di una storia che verrà poi ripresa (male) ne Il colore dei soldi. La fotografia è perfetta, azzeccati i tempi, belli i dialoghi; come al solito impressiona l'assoluta mancanza di "delicatezza" nei confronti delle disabilità (mi riferisco alla zoppia della ragazza).
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)