Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA RAGAZZA DEL BAGNO PUBBLICO

All'interno del forum, per questo film:
La ragazza del bagno pubblico
Titolo originale:Deep End
Dati:Anno: 1970Genere: drammatico (colore)
Regia:Jerzy Skolimowski
Cast:Jane Asher, John Moulder-Brown, Karl Michael Vogler, Christopher Sandford, Diana Dors, Louise Martini, Erica Beer, Anita Lochner
Visite:1464
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/12/07 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 25/9/14 0:50 - 4227 commenti

Buon film, che perde qualche colpetto verso i due terzi, ma che risalta con le ottime interpretazioni, inquadrature molto interessanti e caratterizzazioni assai azzeccate, oltre alla capacità di inserire tocchi umoristici notevoli. L'efebico Moulder-Brown (Gli orrori del liceo..., Ludwig), insuperabile in questi ruoli di giovanile sofferenza, rende credibile un personaggio non propriamente razionale. Al finalone, tetramente dolce, si arriva con uno snodo forzato ma, lo si sa, chiudere i drammi in maniera fluida e verosimile non è facilissimo. Domanda: pure in Polonia e Inghilterra la saggezza popolare dice di diffidare delle ragazze coi capelli rossi?
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 7/2/13 9:56 - 7042 commenti

La tempesta ormonale del 15enne sconquassa la piscina fino al fondo più profondo, quella “deep end” del titolo, in cui l’amore adolescenziale (e perciò tenero e furibondo al contempo) trova necessario compimento in un imprevisto finale da torbido romanticismo. L’amore del ragazzo nei confronti della inserviente disinibita è segno di una inquietudine viscerale, e la bellezza dei due protagonisti nasconde un erotismo lancinante, che Skolimowski dipinge con febbrili sussulti e tocchi d’ironia, e con la musica 60s di Cat Stevens e dei Can.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 23/4/12 17:27 - 5737 commenti

La timida iniziazione all’eros di un quindicenne si accende delle fiamme dell’amour fou e del rosso della tragedia lungo un percorso a tre tappe che attraversa la commedia, il dramma e il lirismo della morte in un epilogo imbibito di tenera necrofilia. Skolimowski dirige con garbo e parsimonia secondo uno stile accostabile al neorealismo per quanto concerne le ambientazioni (i bassifondi londinesi e la vita notturna), i dialoghi e la direzione degli attori, volti comuni e spontanei. Le musiche di Cat Stevens e dei Can amplificano il mood anni Settanta che pervade l’intera pellicola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’intrattabile primo cliente del bagno pubblico; il palpeggiamento al cinema, durante la proiezione del film a luci rosse; il finale in piscina.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 20/12/07 23:08 - 6692 commenti

Splendido dramma adolescenziale, con sobri e riusciti innesti comici, girato in pieno stile free cinema anni Settanta, da un regista polacco che mostra tutto il suo talento, soprattutto nella caratterizzazione dell’ambiente, assolutamente squallido, in cui si svolgono le vicende dei due protagonisti. Grande capacità anche nel raccontare, con garbo e pudore, l’iniziazione amorosa del protagonista che vive il suo apice nel magnifico e struggente finale. Un vero e proprio gioiellino che merita di essere rivalutato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le ultime sequenze in piscina: magnifiche!
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 28/6/12 18:23 - 2072 commenti

Ha a che fare con il cinema horror l'opera di Skolimowski: l'impermeabilità sessuale del protagonista, mosso da atti impulsivi e ideali, configura uno spazio edenico, virginale pronto a ricevere e generare sferzate di pura violenza. L'orrore, che tradisce la purezza delle immagini, è il rigurgito di un'aspettativa culturale maturata nella passionalità del '68. Skolimowski spalanca lo sguardo sui corpi, sulle superfici di un luogo alieno in cui si concentrano gli umori più ferini della società. Per stile - modernissimo - e radicalità cromatica, è un'esperienza-cinema che sconvolge e abbaglia.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 27/12/07 19:55 - 3013 commenti

Misconosciuto, per un certo periodo, melodramma adolescenziale. La regia di Skolimowski si mantiene in perfetto equilibrio tra ironia e commozione e riesce a evitare qualsiasi tipo di banalità. Ottima l'ambientazione e per molti versi geniale il finale. Sicuramente da riscoprire.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 26/10/11 12:38 - 3424 commenti

Storia classica, ma resa con particolare originalità, di personaggi semplici che devono colmare un vuoto affettivo. Usano mezzucci poco nobili e le loro aspirazioni e disperazioni si intersecano come la gramigna ma (e qui sta la bravura del regista) il film non ricorre mai al dramma ricattatorio. Anzi, gioca tra serio e faceto e termina con un finale struggente. Molto bene gli attori semisconosciuti (l'accademia british non tradisce) mentre qualche nota musicale in più avrebbe giovato. O forse no, così è più squallido.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 27/11/11 2:19 - 3848 commenti

Ennesimo film che rinforza la mia opinione sulla grandezza del cinema indipendente anni '70, in questo caso una produzione anglo/tedesca (invero molto british). La trama, una storia d'amore adolescenziale con tutti i crismi del caso, viene risolta dal regista con inaspettata originalità; grazie a dialoghi eccellenti, sempre tinti di un umorismo agrodolce, nonchè ad alcune trovate stranianti e ad uno stile d'autore mai pretenzioso. Notevoli alcune soluzioni della mdp, bella la fotografia, poche ma perfette le musiche. Finale autenticamente '70s.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ricerca del brillante nella piscina vuota; Lo sfogo della Asher; Lo splendido finale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Saintgifts 15/8/09 7:22 - 4099 commenti

Rosso è il telaio della bicicletta, rossa è la vernice, rosso è l'amore, rosso è il sangue. Il rosso è il colore che pervade questo buon film del regista polacco che a quanto pare ne sa molto sull'Inghilterra anni 70, visto come descrive gli ambienti e il carattere e i modi dei personaggi. Primo e tragico amore di un quindicenne verso la smaliziata collega ventenne che sfrutta tutto quello che può per qualche mancia e prepararsi un futuro agiato come moglie. Lo squallore dell'ambiente contrapposto alla verginità. Cammeo di Diana Dors.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  29/12/11 23:15 - 2623 commenti

Un amore che diventa ossessione, che acceca, che sfugge alla minima razionalità, che non fa capire niente, al centro di quest'ottima pellicola targata Skolimowski. L'apparente timidezza del tenero protagonista nasconde invece una bramosia che sfocia nell'ineluttabilità più estrema. Lo straziante amore dell'adolescente da una parte, la difficoltà di essere uomo dall'altra. Una storia dal sottobosco della "società", in questo caso londinese, splendidamente diretta e interpretata. Grande cinema autoriale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sequenze finali nella piscina, impagabili cinematograficamente parlando.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 14/1/18 9:46 - 2551 commenti

Lui è un quindicenne (l'efebico Moulder-Brown) al primo impatto col mondo degli adulti, lei è la sua bella e disinibita responsabile (la fiammeggiante Asher) che non conosce la fedeltà: è la tempesta perfetta. L'erotismo giovanile è affrontato fra il serio e il faceto, con un occhio di riguardo per la frustrazione che, come l'acqua, permea l'intero film. Il ritmo sincopato e le musiche anni '60 ci fanno immergere appieno in questo dramma adolescenziale e quasi dispiace che il pur ottimo finale rompa l'illusione in un modo così repentino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cliente che si eccita parlando di calcio; L'intera sequenza finale.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Fauno 7/9/11 20:18 - 1687 commenti

C'è da dire che il film è lento, ma concede un paio di scossoni tellurici di notevole entità e forse la scena finale è da trailer per la presentazione di una collana di cinema d'autore, da quanto è unica. Fortuna che anche in terra d'Albione qualcuno soffre per amore... il più è risaputo, ma sono esilaranti anche il resoconto affettivo (!) di Susan all'istruttore di nuoto e le moine del ragazzino al cinematografo, oltre che il ritrovamento del brillante con metodi ingegneristici improvvisati... Sembra banale, ma è molto particolare.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Stefania 21/4/12 14:47 - 1600 commenti

Non hanno le stimmate dei predestinati ad una sorte fatale, Mike e Sue: sono due adolescenti normali, normalmente frustrati, normalmente inquieti; lo squallore degli ambienti (l'hinterland londinese, il bagno pubblico, i night di Soho), non è mai esasperato, anzi il registro del film è quello di una commedia romantica, appena velata di pudica tristezza. Perciò il finale, nella sua brutale, spietata bellezza, colpisce come una pugnalata, ricordandoci come proprio nel grigiore di piccole vite e di piccoli sogni si annidi la grandiosa ineluttabilità della tragedia. Ottimo cinema anni '70.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prostituta zoppa e la bambola di cartone; le lampade che penzolano sulla piscina.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Mickes2 3/11/11 18:52 - 1550 commenti

Le prime pulsioni sessuali e il disagio giovanile immersi nella periferia di Londra anni ’70. Delizioso dramma adolescenziale in cui si contrappone con stile personalissimo lo squallore del contesto (un bagno pubblico sudicio e vetusto) e l’ingenuità, la delicatezza e l’innocenza di una velata storia d’amore tra due ragazzi: l’uno timido e impacciato, l’altra astuta provocatrice. Mdp a spalla, respiro frammentato e con inserti simpaticamente al limite del grottesco. Finale poetico che folgora all’istante incidendo cuore e mente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pre-finale, con lo sfogo della bellissima Jane Asher.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Faggi 23/4/16 14:13 - 1168 commenti

Poetico, libero da schemi, coraggioso e con una traccia di malinconia (o "licantropia") erotica che lo rende unico. Storia tanto semplice nel soggetto (un adolescente desidera una disinibita ragazza, più matura di lui) quanto profonda nella forma drammaturgica; ricca di rimandi ai labirinti di Eros, alle sottili e fatali trame del desiderio, ai suoi languori e ai suoi eccessi. Gioiello di cinema indipendente, con idee di regia solide, giusto humor e nessuna concessione alla trappola del "lieto fine". Donna-Idolo. Amore e Morte. Imperdibile.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Marcolino1 18/12/16 16:05 - 290 commenti

Il crudele e innocente Moulder-Brown aveva già dato prova di malsana introversione quand'era nello stesso anno tra gli orrori del liceo femminile e neanche qui si smentisce. Le donne sono delle virago che intrappolano il protagonista nella loro tela e le scene sott'acqua alla Atalante di Vigò rappresentano l'amore assoluto e l'immaginario del giovane, smentiti dall'ambientazione insolita e corrotta del film, cosparso da surrealismo e momenti cervellotici, ma sempre con un senso al loro interno (si veda la ricerca del diamante come ricatto seduttivo).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il metodo per sciogliere la neve; La prostituta ingessata; Lo specchio sotto la porta per spiare; Il manifesto dell'uomo incinto applicato a Brown.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)

Gaussiana 21/4/12 3:42 - 121 commenti

Il dramma adolescenziale della perdita dell'innocenza e la follia dell'innamoramento, con tutta la sua irruente manifestazione, sono ambientati da Skolimowski in uno squallido e sporco bagno pubblico. La scoperta del sesso, più che dell'amore, è resa con drammatico realismo ma contornata da imprevedibili gesti impulsivi che spesso hanno una carica ironica e divertente, altre volte portano a irreali situazioni. Il titolo in inglese è "Deep end": dopo aver visto il film si può capire perché.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il metodo escogitato per ritrovare il diamante.
I gusti di Gaussiana (Fantascienza - Horror - Western)