Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE MESSENGERS

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/12/07 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 26/5/11 15:39 - 10954 commenti

I fratelli Pang in trasferta in America, non dicono nulla di nuovo: il film è una variazione sul desuetissimo tema della casa infestata. Bisogna ammettere tuttavia che ai due la professionalità non manca e che riescono con poco a creare una certa tensione che tuttavia "svapora" piuttosto rapidamente. Un'occasione mancata.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 17/12/07 12:52 - 3875 commenti

Ennesima versione della casa maledetta, stile Amityville. La storia dei fratelli Pang, in trasferta americana per conto di Sam Raimi e della sua Ghost House Pictures, è tratta da un racconto di Todd Farmer e non brilla certo per originalità. Ha comunque qualche pregio, principalmente dovuto alle buone interpretazioni, ai discreti effetti speciali (con prevalenza di corvi in CG) e ad un utilizzo della tavolozza cromatica che risalta per contrasto (i campi di girasole ed il cielo azzurro contro la colorazione tetra della magione infestata).
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rebis 10/2/12 15:36 - 2075 commenti

I sofisticati fratelli Pang sbarcano in America e tentano la chiave della pura iconografia horror (come enunciato sin dai titoli di testa): per un po' il gioco delle reminiscenze funziona e la cupa atmosfera alletta. Ma è solo una lunga premessa: quando scopre tutte le carte in tavola rivelando cosa ci attende dietro la cortina d'immagini, il film svacca clamorosamente. Niente più, e forse molto meno, di un Ju-on d'importazione, raccontato - quel che è peggio - in rigoroso ordine cronologico. Dylan McDermott fa i primi passi nel gotico americano: ne sarà inghiottito. Superfluo.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Mco 13/4/10 1:51 - 2085 commenti

I fratelli Pang dirigono un mixtum di due sottogeneri dell'horror, l'eco-vendetta e le case maledette. Del primo si rimarcano i corvacci aggressivi a mille sempre pronti all'attacco, del secondo i vari parafermalia composti da porte che cigolano, presenze che appaiono e scompaiono, suspence... Il tutto con perizia e senza esagerare in iperboli, confezionando un prodotto dignitoso e sicuramente godibile in una serata di horror tranquillo e non esasperato.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Rambo90 8/8/15 0:28 - 5874 commenti

Horror modesto che si inserisce nella media dei prodotti americani del duemila a sfondo paranormale: trama prevedibile, qualche rumore piazzato al punto giusto e poche impennate. I fratelli orientali in regia non portano alcuna freschezza, è tutto già visto. La Stewart e Corbett se la cavano, la Miller è del tutto esornativa. Scorre per la breve durata, ma paura zero.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 19/1/11 1:15 - 3322 commenti

Famiglia americana si trasferisce in campagna in una zona isolata tra una piantagione di girasoli ed una casa lievemente sinistra. Fantasmi e sensazioni inquiete girate con discreto mestiere ma prive di qualsiasi inventiva. Tuttavia il ritmo cerca di mantenersi costante.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Belfagor 14/1/12 0:59 - 2597 commenti

Dopo la trilogia di The Eye, i fratelli Pang realizzano un horror piuttosto prevedibile e derivativo: ci sono un campo (non più di grano ma di girasoli), una casa infestata dai fantasmi, mani che spuntano dal buio per afferrare gli ignari inquilini appena trasferiti, rumori improvvisi per far sobbalzare eccetera. Ad unire il tutto una regia anonima. I discreti effetti speciali, la qualità cromatica dell'immagine per una volta non trascurata e il cast tutto sommato buono permettono alla pellicola di raggiungere la sufficienza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La comparsata di William B. Davis, alias L'Uomo che fuma.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Buiomega71 26/3/16 0:41 - 2034 commenti

Spezzato da immagini suggestive (l'attacco dei corvi a John, lo stormo che vola nel cielo e si appiana sul tetto della tetra magione e visivamente superlativa in questo senso), con le apparizioni fantasmatiche tipiche dei fratelli hongkonghesi (ma ben resa la donna che si manifesta urlante e terrifica nella parete), prende di mezzo i canonici echi dei vari Amityville con la cantina mutuata dal miglior Fulci, immergendo il tutto in campi simil kinghiani. Non male la svolta dei padri psicotici e melmose vendette. C'è aria di déjà vu, ma con un certo stile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ottimo incipit virato seppia; Il trattorino come la macchinina radiocomandata di Quella villa accanto al cimitero; John Corbett sbrocca di brutto.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Greymouser 25/5/11 10:06 - 1441 commenti

Horror anemico e ipoteso, ove si dimostra soprattutto l'impotenza registica e narrativa dei sopravvalutati fratelli Pang. Costoro avranno anche un po' di mestiere, ma hanno imparato troppo presto a scimmiottare tutti i peggiori canoni del cinema Hollywood-style: confezionamenti scintillanti che poi si rivelano scadente bigiotteria. Del resto, imbastire una storia che vincerebbe il festival dell'ovvio, e pretendere di spaventare con qualche "booh" sonoro, a chi interessa?
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Lupoprezzo 12/2/11 13:13 - 635 commenti

I fratelli Pang si trasferiscono insieme ai loro insulsi fantasmi in America, sotto l'egida niente meno che di Sam Raimi. L'atmosfera non si crea, tutto è prevedibile, i dialoghi scontati ("non devi colpevolizzarti!", sic!) e pretestuoso ogni tentativo di dramma familiare. La tensione è relegata al sonoro (grazie tante). Kirsten Stewart (prima della cura a base di vampirismo anemico) è rigida come un manichino. L'unico che mi è piaciuto è il bambino.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Cloack 77 6/10/12 16:47 - 547 commenti

Il film è ridicolo perché tutto è già visto; la sceneggiatura può sorprendere un bimbo di 4 anni e neppure gli effetti sonori pompati al massimo riescono più a smuovere lo spettatore dal torpore del deja vu. E dire che nel disastro qualcosa di buono si può anche trovare, come il contrasto tra la negatività della casa e la serenità del campo di girasoli, con l'anello di congiunzione rappresentato dai corvi, o come, il coraggio dei registi nel prendersi il loro tempo, nel dilatare l'azione e accelerare nei presagi.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)