Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL GIUSTIZIERE DELLA STRADA

All'interno del forum, per questo film:
Il giustiziere della strada
Dati:Anno: 1983Genere: fantascienza (colore)
Regia:Jules Harrison (Giuliano Carnimeo)
Cast:Robert Iannucci, Alicia Moro, Luca Venantini, Venantino Venantini, Beryl Cunnigham, Luciano Pigozzi, Fernando Bilbao, Eduardo Fajardo, Anna Orso, Goffredo Unger (n.c.)
Note:Aka "Gli sterminatori dell'anno 3000". In VHS edizione De Laurentis-Ricordi
Visite:768
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/12/07 DAL BENEMERITO SPECTRA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pessoa
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daidae, Spectra
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Homesick, Faggi


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 27/11/17 13:26 - 5737 commenti

Le lotte per un bene di primaria necessitÓ (qui l'acqua) e gli scenari postatomici dei due "Mad Max" non sono passati invano, ma Carnimeo ne cavalca il successo malamente: il suo polso registico si arresta dopo le prime scene d'azione, che raggiungono l'apice nell'attacco all'autocisterna dove emerge l'anima dell'artigianato italico. Trama blanda e due protagonisti assai mediocri e dimenticabili, a differenza delle concise partecipazioni di Venantino Venantini - c'Ŕ pure suo figlio Luca, che assurge a coprotagonista - e di Eduardo Fajardo ieratico senatore. *!/**

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento iniziale e gli scheletri sull'auto; L'attacco all'autocisterna; Beryl Cunningham sfregiatrice.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daidae 7/5/15 17:45 - 2517 commenti

Ennesimo postatomico da niente, che parte con ottime scene d'azione (non per niente c'Ŕ il valido caratterista-stuntman Mioni) per poi scivolare nella banalitÓ e nella scontatezza. A parte le sudette scene d'azione, quindi, c'Ŕ davvero poco (o niente) da citare; solo per collezionisti e patiti del genere. Buona comunque la prova del cast.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Crazy Bull, il fintissimo braccio bionico (si nota fin troppo bene la spalla allungata); il suddetto braccio che con un transistor diverso diventa potentissimo.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Faggi 2/11/18 8:33 - 1336 commenti

Un disastro atomico ha decimato l'umanitÓ; per i pochi individui rimasti in circolazione l'acqua Ŕ il bene pi¨ prezioso. Post-apocalittico (fantascientifico e avventuroso) di Carnimeo; ovvero cinÚma bis allo stato puro. Intreccio scialbo; personaggi tagliati con l'accetta; qualche buona scena d'azione di tipico artigianato robusto. Si vedrÓ il solito materiale post-nucleare: paesaggi desolati, guardaroba stravagante, facce truci, deflagrazioni, efferatezze, motociclisti fuori controllo, autoveicoli truccati, archeologia della devastazione...
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Pessoa 30/1/19 9:56 - 953 commenti

Astuto (nel titolo) postatomico ai limiti dell'homemade in cui Dardano Sacchetti riesce a mettere un residuo di umanitÓ in pericolo, tanta action non priva di fantasia e una relove story piuttosto scontata. La sceneggiatura elementare ne riduce il livello, non la potenza e fa il suo dovere. La regia non Ŕ anonima e accompagna bene la buona prova del cast. I mezzi, purtroppo, sono quello che sono e, dato il genere, non Ŕ un particolare di poco conto. Nel complesso rimane un film guardabile, se si Ŕ estimatori del genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il braccio bionico.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Spectra 16/12/07 16:28 - 84 commenti

Motociclette rombanti, guerrieri dall'espressione truce e dai vestiti stracciati armati di fucili e mitragliatori, sparatorie ed inseguimenti, corpi mummificati e scheletri esposti al sole del deserto. Modesta avventura post-atomica ispirata chiaramente al ciclo di Mad Max. Il regista Giuliano Carmineo accetta i suggerimenti dello sceneggiatore Sacchetti e piega la vicenda in direzione di un finale orrorifico... Forse almeno una volta vale la pena vederlo.
I gusti di Spectra (Horror - Poliziesco - Thriller)