Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• ARRIVA CRISTINA (72 EPISODI)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/11/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Dengus
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Markus, Disorder, Hearty76
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 15/11/07 12:18 - 5737 commenti

Cristina d'Avena in una sit-com/musical sceneggiata dall'autrice dei testi delle sue canzoni, Alessandra Valeri Manera, e dal regista di quiz Stefano Vicario: la protagonista si divide tra l'università, le scenette di vita famigliare (la zia antipatica, i turbamenti amorosi della sorella minore), il suo gruppo musicale, (con Marco Bellavia al basso) e i suoi maldestri spasimanti. Storie innocue, abbondantemente intrise di rosa. Per i giovanissimi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le canzoncine del gruppo di Cristina, tra le quali si ricorda quella che faceva: "Una grande città, yeah! Una grande città, yeah yeah!".
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Markus 26/6/09 18:24 - 2642 commenti

Considerato il buon esito della precedente fiction Love me Licia, si è voluto imbastire una sit-com un po’ meno trash (e forse per questo meno incisiva) sulla vita di Cristina, una studentessa superimpegnata di fine anni Ottanta. Il prodotto è decisamente più dignitoso rispetto alla precedente Cristina D’Avena-fiction, anche se, tuttavia, non ci risparmia del sano trash involontario e scenette davvero imbarazzanti. Un prodotto destinato ai bambini e ai ragazzini brufolosi del 1988. Naturalmente le ho viste tutte all’epoca...
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Disorder 15/6/09 21:35 - 1376 commenti

Altro telefilm made in Italy, che come il quasi omologo Love me Licia è invecchiato malissimo. Le storie sono semplici come quelle dei cartoon sentimentali più zuccherosi, i buoni sentimenti si sprecano. Rispetto all'altro telefilm interpretato dalla D'Avena qualche anno prima, almeno non è imbarazzante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La mitica sigla:... 'arriva Cristina... '.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Dengus 8/10/16 14:32 - 348 commenti

Abbandonato il surrealismo delle serie dedicate a Licia, qui Cristina arriva a interpretare praticamente se stessa. Certo, non mancano i momenti particolarmente assurdi come i balletti improvvisati in aula o nei bar, ma trattandosi di un prodotto per giovanissimi trainato dai contenitori Fininvest dell'epoca, ci possono stare tranquillamente. Cristina è l'archetipo della ragazza ambiziosa e dinamica. Un pezzo di televisione che rimpiango, forse perché rappresenta la mia infanzia, o forse per la sua leggerezza e semplicità. Gradevole.
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Hearty76 3/9/11 22:20 - 180 commenti

Dopo la versione live di Kiss me Licia, durata già a sufficienza, la cotonata Cristina canterina s'è ritrovata a interpretare se stessa (si fa per dire) in una nuova sfilza di telefilm che narrano le sue vicende quotidiane, tra casa, amici, studio e lavoro. Insomma: un'ennesima produzione made in Italy di serie b sul calar degli anni '80. Tuttavia più dignitosa delle precedenti saghe in cui era vestita come un uovo di Pasqua e cantava filastrocche tutte uguali. Un simpatico flashback di giovinezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sigla, orecchiabile e ben costruita ad immagine e somiglianza della protagonista.
I gusti di Hearty76 (Comico - Horror - Sentimentale)