Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• I RACCONTI DELLA CRIPTA 4

All'interno del forum, per questo film:
• I racconti della cripta 4
Titolo originale:Tales from the Crypt
Dati:Anno: 1992Genere: horror (colore)
Regia:[3e] Steve Perry, Paul Abascal, Gilbert Adler
Cast:Timothy Dalton, Beverly D'Angelo, Lou Diamond Phillips, Priscilla Presley, Christopher Reeve, Dennis Farina, Rory Calhoun, Bess Armstrong, Andre Bustanoby, John Kassir, Art LaFleur, Meat Loaf, Judd Nelson
Note:Aka "I racconti della cripta vol. 4" ma non "I racconti dalla cripta vol. 4". Tratti dalla serie televisiva "Tales from the crypt". Episodi: "Il concerto del lupo mannaro" (Werewolf Concerto, di Steve Perry), "Amici per la pelle (Oil's Well That Ends Well, di Paul Abascal, "Buona da morire" (What's Cookin', di Gilbert Adler).
Visite:1456
Filmati:
Approfondimenti:1) "I RACCONTI DELLA CRIPTA" EPISODIO PER EPISODIO, 2) LA STORIA DI ZIO TIBIA (RIORDINANDO LA CRIPTA)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/10/07 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 27/4/16
Tre episodi della serie televisiva TALES FROM THE CRYPT introdotti dal buon vecchio Creepy, bizzarro pupazzetto dallo humour nerissimo quanto adolescenziale che si dedica a battute e doppi sensi semplici semplici associati a una tipica risataccia. Si comincia con IL CONCERTO DEL LUPO MANNARO, nel quale si racconta di un luogo di montagna infestato dalla minaccia licantropesca. I protagonisti alloggiano in un albergo il cui proprietario (Farina) tranquillizza gli ospiti dicendo che tra loro c'è un esperto cacciatore di lupi mannari. Questi (Dalton) è un personaggio curioso, scherzoso e guascone che si fa attrarre da una provocante bionda (D'Angelo) che lo invita in camera... Rielaborazione di un tema horror classico che fa leva su un buon attore come Dalton e una Beverly D'Angelo in sorprendente versione sexy. Trasformazione licantropesca nel buio, un reduce nazista che non c'entra nulla col resto, accenni vampirici con un pianoforte usato come bara per un episodio tutto sommato accettabile, godibile nonostante la banalità. Peggio si va con AMICI PER LA PELLE, in cui la coppia Lou Diamond Phillips/Priscilla Presley organizza una truffa ai danni di alcuni impresari d'un paese facendo loro credere che nel sottosuolo del cimitero locale si trovi il petrolio. L'affare si complica e mentre la Presley sfoggia senza gran successo le armi della seduzione (una dimenticabilissima performance, la sua), la trama prova a innestare qualche colpo di scena col risultato di rendere faticoso seguire la storia e far presto capire che la stessa con l'horror non ha proprio nulla a che fare (se escludiamo una "resurrezione" infilata dentro a forza). Una regia scadente completa il tutto. Chiusura con BUONA DA MORIRE, in cui Christopher Reeve ha aperto un ristorante dove prepara solo calamari in tutte le varianti possibili. Naturale che gli affari non vadano per il meglio e così, quando arriva il momento di pagare l'affitto al proprietario (Meat Loaf), son dolori. Qualcuno però sa come risolvere il problema, a quanto pare, col risultato che Meat Loaf finisce col fare la fine che il suo nome d'arte suggerisce. L'ennesima storia di cannibalismo involontario insomma, in cui ancora una volta ci si fa credere - chissà perché - che la carne umana è deliziosa e profumatissima. Se non altro i toni da commedia nera sono molto presenti e alcuni effetti di bassa macelleria in cella frigorifera lasciano il segno. Reeve è piuttosto convincente nella sua garbata timidezza e anche i personaggi secondari (il poliziotto) si sposano bene al contesto. L'episodio migliore, senza dubbio, nonostante la scontatezza dell'assunto.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 19/10/07 6:08 - 3875 commenti

Per la quarta uscita (in VHS) italiana si sono scelti due bruttissimi episodi (quello del lupo mannaro e quello della banda di furfanti che si fingono ricchi cercatori di petrolio) ed uno discreto, nel quale oltre alla presenza dello sfortunato Christopher Reeve, nei panni di gestore squattrinato di un ristorante, si affianca il cammeo di Meat Loaf (The Rocky Horror Picture Show). Tranne il terzo ed interessante segmento (ispirato a Blood Feast), il resto è solo noia... a dispetto di un ottimo gruppo d'attori.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 4/4/08 23:04 - 7045 commenti

Tra i film arrivati qui da noi questo è quello che presenta gli episodi più deboli. Il primo, infatti, è piuttosto banale, il secondo un po’ troppo noioso. Si salva solo il terzo ed ultimo episodio che risulta piuttosto divertente ed è caratterizzato da un finale riuscito e gustosamente beffardo. Il cast di attori non è malvagio, quello registico è invece molto più appannato rispetto alle pellicole precedenti.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 5/4/08 14:46 - 4723 commenti

Per chi ama il classico, c'è il primo ottimo episodio licantropico con un ispirato Timothy Dalton e un colpo di scena finale non indifferente. Incredibilmente brutto il secondo episodio, non sembra quasi neanche meritevole di far parte della serie. Non male invece il terzo episodio, che ricorda anche l'episodio "La specialità della casa" della serie Alfred Hitckock Presenta. Da vedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 28/8/13 16:02 - 5885 commenti

Questi episodi della cripta virano più sull'humor nero che sull'horror puro, ma rimangono un bel passatempo. Sorvolando sul secondo episodio, particolarmente brutto e recitato malissimo dalla Presley, si apprezza il primo con un ottimo Dalton e un finale a sorpresa e il divertente episodio finale con Reeve, forse il più macabro del terzetto. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Anthonyvm 27/5/18 22:25 - 1033 commenti

Non la migliore raccolta uscita in home video, ma sufficientemente divertente. Il primo episodio non riserva grosse sorprese, ma nella sua semplicità è grazioso; il secondo si discosta un po' troppo dallo spirito horror del complesso scegliendo una strada da crime alla David Mamet, però qualche buon colpo di scena riesce a piazzarlo; la terza storia è la migliore, con qualche reminiscenza da Il ristorante all'angolo, alcuni dettagli splatter per niente disprezzabili e un finale beffardo e riuscito. I fan del Crypt keeper non resteranno delusi.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)