Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CLAN DEI BARKER

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 10/4/09 17:43 - 5737 commenti

La Winters aveva già indossato le vesti della madre criminale ("Ma Parker" con i suoi figli) nella serie Batman; ma con Corman non si scherza e si assiste ad una cruda storia di soprusi e violenze in cui l'aspetto psicologico - dai risvolti edipici e incestuosi - è determinante. La ferocia di molte sequenze è talora sottintesa (il prologo), talaltra esplicitata (l'annegamento e il suicidio, molto splatter) o sostenuta da humour nero (l'assedio finale con il pubblico). Grandiosa e sfaccettata performance della Winters; De Niro si fa notare come figlio tossico.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 2/1/09 15:33 - 8305 commenti

"Bloody mama", come recita il bel titolo originale, è il ritratto a tinte forti di una madre terribile che negli anni Trenta guida i suoi quattro figlioli, a lei legati da un rapporto morboso, in una serie di sanguinose rapine in banca. Si tratta forse del miglior film del prolifico Corman e certamente di una delle migliori interpretazione di Shelley Winters, bigotta, castratrice, pazza disposta a tutto. Violenza ed ironia feroce si mescolano in questo film imperdibile per gli amanti del genere gangsteristico.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 29/4/12 15:53 - 2075 commenti

Il titolo italiano minimizza la centralità simbolica della straripante Shelley Winters: "Bloody Mama", madre sanguigna e sanguinaria. Leggi: l'America, che svezza i suoi figli degeneri e psicotici in una escalation di masochismo, tossicodipendenza, impulsi edipici e omicidi. Un gangster movie post sessantottino intriso di umori ribelli e anarcoidi, ruvido, essenziale, dove i corpi sostituiscono le psicologie, vero contraltare visivo al cinema gotico del maestro: la tenebra si dirada e la luce invade gli spazi, bruciante e spietata. Quanto a irruenza exploitativa, Corman non ha mai osato tanto.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Enzus79 27/11/09 10:11 - 1596 commenti

Anche se preferisco il Roger Corman dell'horror, non posso che lusingare questo film. Nell'America della Grande Depressione una donna fa rapine in banca insieme ai suoi figli. Anche se il finale è scontato il film si ricorda come un piccolo gioiello. La Winters è bravissima. Il titolo originale è meglio di quello che gli abbiamo dato noi.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 27/11/09 9:38 - 635 commenti

Storia di una donna che inconsapevolmente trasmette ai suoi figli l'odio che nutre per il mondo in sè stesso traendone una morale egoistica, che porterà la sua prole ad una spietata lotta contro la società tramite stragi e violenze impietose. Buona l'interpretazione della Winters e utile anche la presenza di un giovane Robert De Niro. Trama che (ispirata ad una storia vera), non coinvolge più di tanto, a tratti stanca con scene un po' ripetitive, lasciando qualche perché. Insolito Corman e doppiaggio spregiudicato.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Lucius  14/1/16 20:55 - 2761 commenti

Il cavallo di battaglia della Winters è un film girato con perizia e padronanza di mezzi e che gode di valide interpretazioni. Non ho visto nel film la tanto acclarata satira contro la società americana quanto un nucleo familiare apparentemente idilliaco ma che nasconde al suo interno terribili verità. L'apparenza inganna e la Winters giganteggia nel suo ruolo sulle tracce di Baby Jane. Un fascino incestuoso che vi farà dimenticare l'idilliaco quadretto della famiglia degli spot del Mulino bianco, perché la verità a volte ha facce inusitate. Cult.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 27/4/12 9:41 - 2601 commenti

Tratto da una storia vera: durante la Grande Depressione, quattro fratelli capeggiati dalla madre si danno alla rapina e all'omicidio a gestione familiare. Uno dei migliori film di Corman, è il ritratto di un mondo degradato, una visione febbrile e scevra di moralismi, in cui si mescolano abilmente tragedia e satira sulla società americana. Sorprendente la prova di Shelley Winters nei panni della folle e dominante Kate "Ma" Barker, perfetta incarnazione della Terribile Madre.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Didda23 5/10/15 9:26 - 2145 commenti

L'opera vive ed è sorretta da un intrigantissimo contrasto fra il calore della fotografia e la linearità della regia di Corman; con la purulenza dell'animo dei Barker, i quali con un nichilismo davvero assoluto combinano "le peggio cose" senza mai un alone di rimorso o pentimento. Corrette e dosate a dovere le poche scene action; la violenza è funzionale al racconto senza mai essere gratuita. In un cast di volti noti spicca la malvagità della Winters e la debolezza di un giovanissimo De Niro. Un plauso speciale a Dern per l'ambiguità che ha saputo fornire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale, nonostante la prevedibilità; De Niro con la ragazza appena conosciuta sulle rive del lago.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Minitina80 23/11/17 18:15 - 2060 commenti

Un misto tra drammatico e noir con in sottofondo un’America puritana indifferente e autoritaria verso determinati soggetti. Il quadro familiare è molto ben descritto, non lasciando a semplici sfumature alcuni snodi in cui spiattella in faccia allo spettatore morbosità e deviazioni di vario genere. Stride, invece, il commento musicale che nei momenti topici si diletta in melodie che hanno tutt’altro colore rispetto al dramma raccontato. Appare datato e imperfetto in alcune scelte che ne condizionano il gradimento complessivo.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Giacomovie 6/2/10 2:29 - 1321 commenti

Un Arancia meccanica in formato famiglia, dove a condurre i giochi è la "bloody mama" Shelley Winters, una madre sanguinaria un po' sopra le righe che a volte si rende patetica. Il quadro di degrado della famiglia è fatto con adeguata caratterizzazione, sia singola che generale, ma in diverse occasioni il film non convince pienamente, specialmente perché, anche se con diversi elementi di tensione, non riesce a dare vera apprensione. **!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Rocchiola 7/9/18 8:17 - 687 commenti

Decisamente il miglior film di Corman. Un gangster-movie svelto, violento e amorale che riesce a coniugare l’estetica del B-movie alla riflessione socio-psicologica in linea con lo spirito anarcoide dei fine anni 60. La Winters, madre sanguinaria e possessiva, non si risparmia nulla, nemmeno l’incesto e DeNiro propone in bozzolo le nevrosi dei suoi futuri personaggi Scorsesiani. Un film che non ha nulla da invidiare alle più blasonate incursioni nel genere di Penn, Aldrich e Milius. Belli i titoli di testa sulle note dell’ironica "Bloody Mama".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il prologo con ala violenza subita dalla protagonista adolescente; L'eliminazione della giovane incontrata casualmente sul lago; L'assedio finale.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Noodles 27/10/19 23:22 - 420 commenti

L'incipit iniziale può trarre in inganno e far credere a una sciocchezza. Invece è un buon film, girato con stile secco, asciutto e privo di inutili fronzoli o dilungamenti. Ci viene mostrata la terribile famiglia Barker in tutta la sua umanità, compresa di crudeltà, momenti familiari più o meno morbosi e anche qualche momento vagamente da commedia. Buone ambientazioni e fotografia, ottimo tutto il cast. Un bel colpo del buon Roger Corman.
I gusti di Noodles (Commedia - Drammatico - Horror)

Giuliam 27/11/09 9:42 - 178 commenti

Roger Corman, cambiando pur genere, resta sempre sui suoi passi. Questa storia (che è veramente accaduta) è raccontata con grande semplicità, dove la violenza supera i limiti dell'incomprensione insieme ad una pazzia bestiale di una donna che con i suoi figli và guadagnando rapinando banche. La violenza, appunto, è ben presentata; il cast è buono, specialmente la Winters. Il doppiaggio però non aiuta.
I gusti di Giuliam (Horror - Poliziesco - Western)