Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GOTT MIT UNS (DIO Ŕ CON NOI)

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/12/13 1:41 - 4426 commenti

Otto anni dopo il bellissimo Tiro al piccione, Montaldo torna a parlare dei vinti. Lo fa con una secchezza efficace e con una vicenda resa ancor pi¨ drammatica dal fatto che si conclude a guerra finita. Turbamenti personali, contrasti emotivi, logica militare, efficientismo burocratico (con i suoi pregi, che spesso sono pure i suoi difetti) portano ad un finale che s¨bito si percepisce come inevitabile. Buone prove attoriali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Corte, se non sbaglio, esercita avendo alle spalle una foto di D÷nitz, che in quei giorni era il FŘhrer... .
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Renato 1/9/08 11:52 - 1495 commenti

Discreto film di guerra, o meglio su un campo di prigionieri tedeschi a guerra appena finita. Non sono esattamente un fan del genere, ma posso dire che anche se la sceneggiatura ha qualche sbavatura di troppo (ed il personaggio di Bud Spencer esce di scena all'improvviso e senza troppe spiegazioni), il risultato non Ŕ affatto noioso e si segue con piacere.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cangaceiro 28/6/10 11:19 - 982 commenti

Una sorta di saggio registico che sviscera in modo consistente tutta l'ambiguitÓ e le contraddizioni della psicologia militare tramite un'estenuante battaglia di nervi tra canadesi (carcerieri) e tedeschi (prigionieri). La vicenda umana dei due disertori, straziante perchÚ la via d'uscita proprio non c'Ŕ, rafforza l'amarissima riflessione: per alcuni la guerra non finisce mai. Montaldo mette al servizio della storia una regia ora dinamica, ora compassata a seconda della necessitÓ, valorizzando i notevoli sforzi della macchina produttiva. Finale spietato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Francon Nero che urla a squarciagola: "La guerra Ŕ finita!".
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Enzus79 5/1/11 17:18 - 1550 commenti

╚ un film di guerra che ho apprezzato molto nella seconda parte, dato che la prima mi Ŕ risultata un po' indigesta. Forse Montaldo voleva fare una sorta di Orizzonti di gloria, ma ci Ŕ riuscito solo a metÓ. Finale che colpisce per la sua tragicitÓ.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 12/9/13 17:00 - 5772 commenti

Interessante film di denuncia sul fanatismo dei militari nazisti (ma anche sugli altri), per niente spettacolare ma ugualmente avvincente nel seguire il braccio di ferro fra il capitano canadese e il colonnello nazista. Fra loro le sventure di due poveri disertori. Ottimo il cast: Nero in una delle sue prove pi¨ convincenti, Johnson e Schneider perfetti, Spencer in ombra ma ugualmente a suo agio. Buona la regia di Montaldo che, seppure con qualche lungaggine, riesce a tener viva l'attenzione. Ottimo.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nicola81 9/9/16 16:45 - 1660 commenti

Prima di denunciare le aberrazioni del potere giudiziario (Sacco e Vanzetti) e di quello religioso (Giordano Bruno), Montaldo (ispirandosi sempre a fatti reali) prende di mira il potere militare, che neppure a guerra ormai terminata rinnega la sua logica spietata. Imperfetto ma intenso, con un eccellente comparto tecnico (splendida fotografia di Ippoliti, buone musiche di Morricone) e personaggi di spessore. Johnson e Schneider dominano il cast, Nero e Aubrey efficaci vittime sacrificali, Bud Spencer resta in scena troppo poco ed Ŕ un peccato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli scambi verbali tra il colonnello tedesco (un inflessibile Schneider) e il comandante del campo di prigionia (un pilatesco Johnson).
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Mark 17/2/11 2:33 - 259 commenti

Montaldo ci offre uno spaccato analitico sugli intrecci beffardi e paradossali del destino che incombe durante la guerra, senza nulla inventare, perchÚ i fatti narrati sono autentici. La sceneggiatura presenta sbavature che esulano dal contesto principale, penalizzando forse il ritmo, ma nel complesso il film Ŕ costruito con sufficiente regia. Il cast sarebbe omogeneo se non spiccasse su tutte la figura di Franco Nero, che qui offre decisamente una intensa, toccante prova d'attore.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)