Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DEAD MAN

All'interno del forum, per questo film:
Dead man
Titolo originale:Dead man
Dati:Anno: 1995Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Jim Jarmusch
Cast:Johnny Depp, Gary Farmer, Crispin Glover, Lance Henriksen, Michael Wincott, Eugene Byrd, John Hurt, Robert Mitchum, Iggy Pop
Visite:927
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/9/07 DAL BENEMERITO LERCIO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 1/8/09 9:41 - 7153 commenti

Omicida casuale fugge con un indiano dai cacciatori di taglie: storia western per un'allegoria del senso della vita, in compagnia del poeta visionario William Blake. Ai suoi più famosi seguaci, i Doors, sembra dedicato questo film in splendido b/n, condito di filosofia hippy, tra peyote e chitarra elettrica in distorsione di Neil Young, mentre tra gli attori spunta un'icona come Iggy Pop. Nella piacevole ironia rifulge, senza prevaricare, un simbolismo che dissemina la pellicola di senso del fato e della morte verso l'ascesa spirituale.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 29/1/08 10:07 - 4213 commenti

Un film quasi ipnotico. Ma se ci si accoda ai due uomini (Blake e il pellerossa), nella loro lenta marcia verso il destino del protagonista (Depp), sarà un viaggio decisamente unico, in un western atipico, dove sembra che, ogni tanto, il tempo si fermi (quasi una sorta di sogno a occhi aperti, enfatizzato dalla colonna sonora). Bravi, sia Depp, che il suo accompagnatore (Nessuno). Ma anche il crudele cacciatore di taglie non si scorda facilmente (uccide senza problemi e arriva anche a schiacciare la testa di un uomo). Un po' troppo arrancante, ma da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un compare parla del capo (il cacciatore di taglie) a un giovane: “Si è scopato tutti e due i genitori, poi li ha ammazzati, cucinati e mangiati”.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 21/1/17 14:02 - 7560 commenti

Ferito in uno scontro con il figlio del boss del paese, l'assassino per caso William Blake è costretto a fuggire, tallonato da un cacciatore di taglie. Gli fa da guida Nessuno, un indiano che lo ritiene incarnazione del poeta inglese... Strano western fitto di simboli e metafore che, stranamente, non lo appesantiscono. Lo straordinario bn che esalta volti e paesaggi, la bizzarria dei personaggi, il ritmo sospeso e sincopato, l'ironia più filosoficamente fatalista che beffarda, la colonna sonora di Neil Young: sono tutti elementi che donano al film un fascino ipnotico particolare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cadavere con l'aureola.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 6/6/14 14:15 - 3064 commenti

Cambiano il genere, l'epoca e le ambientazioni, ma il film rimane pienamente jarmuschano, sempre sospeso tra dramma e ironia, con i suoi personaggi bizzarri e il loro permanente vagabondare. Discontinuo ma potente e suggestivo, forte di una straniante colonna sonora, di un Depp in stato di grazia e di un finale di straordinaria forza visiva. Granda parata di volti noti, tra i fedelissimi del regista e un Mitchum che chiude definitivamente col western marchiando uno degli esemplari più atipici del genere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 11/10/11 13:50 - 3500 commenti

Una composizione visiva degna di nota che permette a Depp (molto bravo) e agli altri attori di far risaltare i loro personaggi. Un che di burtoniano mediato, ahimè, dai tempi di Jarmusch e arricchito da alcune parentesi di grottesche efferatezze e amenità di vario genere. Il grottesco a dir la verità diventa ripetitivo nella seconda parte, sia nelle atmosfere che nei dialoghi. Un buon film, trattandosi di qualcosa uscito dalla mente di Jarmusch.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rickblaine 3/1/09 11:35 - 635 commenti

Storia di un uomo che lascia casa per cercare lavoro in un paese dove regnano violenza e sporcizia e si ritrova in fuga da cacciatori di taglie con in tasca qualcosa di più. Sé stesso. Grazie all'aiuto di un pancione indiano, percorre un viaggio all'interno della filosofia indigena. Anche se non a colori, le immagini colpiscono nel segno, merito anche di un grande Neil Young responsabile della musica. Jarmush si conferma fra i miei registi preferiti. Oscuro, ma perfetto nel colpire il bersaglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Lercio 21/9/07 18:58 - 232 commenti

Jim Jarmusch confeziona un western in bianco e nero che si diverte a contraddire molti dei canoni del genere. Un bravissimo Johnny Depp ci accompagna nelle vesti di William Blake, del protagonista, un semplice uomo che diventa leggenda per inerzia. Interessante anche il personaggio interpretato da Lance Henriksen, un bounty killer che incarna il male puro. Un film con tocchi sarcastici che si lascia guardare attraverso la sua stupenda fotografia.
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Saintgifts 28/9/09 22:53 - 4099 commenti

Gli accordi di chitarra di Neil Young accompagnano per tutto il film e solo alla fine verrà fuori il sofferto motivo, quando tutti sono morti e Dead Man se ne va sul mare sdraiato nella canoa adatta per il lungo viaggio dello spirito, con tanto di tabacco per il corpo. Il tabacco sembra essere la cosa più importante nel film. Jim Jarmusch si diverte a mettere personaggi che sembrano male assortiti tra di loro, cacciatori che diventano vittime e predicatori razzisti. Nobody, che sa, chiama stupido l'uomo bianco, ma l'uomo bianco uccide pure lui.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viaggio in treno di William Blake, pretesto per metter in mostra una bella galleria di personaggi, fuochista analfabeta compreso che prevede tutto.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 25/4/15 19:16 - 3230 commenti

Tutti i personaggi di questo film intraprendono a loro modo un lungo viaggio verso la fine. Appare chiaro sin dalle prime inquadrature, che si soffermano prima su Depp e poi su tutti coloro che sono sul treno. Il destino di ognuno è segnato, qualsiasi scelta venga da loro fatta. Il viaggio intrapreso dal protagonista diventa l'occasione per poter accettare con dignità l'ineluttabilità della morte. Il capolavoro di Jarmush.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 7/2/19 22:53 - 2304 commenti

Un timido ragioniere in terra western si trasforma in un trasognato angelo di vendetta. Non è questa, però, la giusta simbologia che preme al regista: è la Poesia (William Blake), visionaria e metafisica, la Vita, a opporsi naturalmente alla materiale e matematica civiltà industriale (la città di Machine, il treno, le tende indiane distrutte), cioè la Morte. Laido, sporco, psichedelico, il film diviene metafora di uno scontro in cui il romanticismo antimoderno non può che soccombere. Grandi musiche di Young, ottimo il cast.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 2/10/17 9:44 - 2056 commenti

Contabile rifiutato al lavoro diventa omicida con una taglia sopra la testa. Sorta di fuga un the road ma fatta a cavallo in un West dell’800 dallo scarso fascino ma dalla grande suggestione. Tempi lenti dettati dall’aplomb indiano e dalla chitarra dai suoni profondi di Neil Young. Ottime ambientazione e fotografia, sceneggiatura scarna che punta sull’ultimo viaggio verso gli spiriti, qualche personaggio tipicamente malvagio. Farmer meglio di Depp.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mitchum che appare improvvisamente in ufficio; La testa spiaccicata con lo stivale.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 2/8/12 18:27 - 1550 commenti

Uomo morto che cammina, anzi, viaggia, spiritualmente e fisicamente, in una valle straniante braccato da tre cacciatori di taglie senza scrupoli, movente: aver commesso un omicidio colposo per protegger(si) e una graziosa donzella. Compagno di viaggio in questo luogo sospeso è Nessuno, un indiano saggio dalla personalità eterogenea che aiuterà William Blake ad affrontare con dignità e coraggio il proprio destino, arrivando a stravolgere la propria personalità in una visione allegorica e nichilista sul senso della vita e della morte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’ipnotismo e la sospensione del racconto cadenzato sulle note elettriche e sincopate di Neil Young.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 5/8/10 10:43 - 1521 commenti

La chitarra di Neil Young si abbina perfettamente a questo western bianco e nero che riporta in auge un genere che ha già avuto il suo momento d'oro. Qui, invece, tra sparatorie improvvisate, colpi sbagliati e pallottole con traiettorie improbabili si fa avanti la storia di William Blake che da semplice contabile diventa un killer spietato conquistato dalla filosofia indiana. Ottima regia e soprattutto ottimo cast.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena in cui compare Iggy Pop, con i fagioli e la Bibbia.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Jandileida 7/11/11 21:37 - 1081 commenti

Gran bel film di Jarmusch che dipinge, con alcuni momenti chapliniani, un film dal ritmo ipnotico ed evocativo. Se altrove i lunghi vuoti del cinema dell'americano sono più che altro un inutile appesantimento, qui invece il sospeso (forse anche perché musicato da Young) è un modo per sottolineare l'importanza del viaggio di Depp verso una fine che non è una fine ma un'apertura dell'anima al mondo ed alla natura. E sì che io non sono proprio il più ricettivo nei confronti della tematica spirituale. Forse non tutto "necessario" ma comunque una vera perla.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Some are born to sweet delight, some are born to endless night".
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Almicione 10/9/13 1:16 - 765 commenti

Opera senza dubbio originale, a partire da un colore fra il bianco e nero e il seppia e da una colonna sonora graffiante, ma anche invadente e un po' monotona, quindi stucchevole. Jarmusch ha uno stile tutto suo che non mi ha affatto coinvolto: troppe sono le scene inutili così come i momenti noiosi della pellicola. Personalmente mi aspettavo qualcosa di più, o almeno di diverso (con una storia ben più intrigante) e invece mi sono ritrovato a vedere un film mediocre che, nonostante sia originale e ben fatto, non mi ha convinto. Finale deludente.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Kanon 13/3/11 15:10 - 573 commenti

Memorabile western lisergico scandito al suono elettrico di un Young minimale ed incisivo, distorto come la realtà che vive Depp in questo viaggio dapprima onirico ed infine catartico. Un non morto, un gioco di ruolo in costante squilibrio tra mistico e reale fino al punto in cui esso sparisce diventando un tutt'uno assurgendo a leggenda vivente. Da lì, la consapevolezza dell'essere porta seco la realizzazione ed accettazione del proprio scopo; perché "nascono alcuni ad infinita morte" e spetta a Virgilio restituirli alle acque di Caronte.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)

Rullo 4/1/13 21:29 - 388 commenti

Un Johnny Depp smarrito, perso nelle foreste americane in un viaggio prima di ricerca e poi di fuga da tre sicari, ma poi anche da se stesso. Un film estremamente filosofico, che per essere compreso in tutte le sue sfaccettature deve essere rivisto più volte mantenendo un livello di attenzione piuttosto alto. La recitazione è sublime e la scelta del bianco e nero premia appieno il regista, che conferisce alla pellicola un'ulteriore senso di oppressione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale; Le scene dei tre sicari.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)