Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GLI INTOCCABILI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
I titoli di testa, dopo un breve e violento prologo, si aprono sulle note della splendida colonna sonora di Morricone, in perfetto stile western (e col tema portante cantato in inglese). Sembra il preludio a un noir teso in cui finalmente la produzione italiana può contare su di un cast eccellente, che vede riunito il trio d'autore caro a John Cassavetes: lui, Gena Rowlands (seppur in un piccolo ruolo, verso la fine) e Peter Falk. Invece una regia squinternata, incapace di coinvolgere, opera di un Giuliano Montaldo per nulla convinto, si fa scappare la grande occasione confezionando un film scialbo, che si trascina per quasi due ore senza mai trovare una scena degna di essere ricordata: dialoghi qualsiasi (la sceneggiatura è del regista e di Mino Roli, che ha preso spunto per il soggetto dal romanzo “Candyleg” di Ovid Demaris), una tensione pari a zero, personaggi che nemmeno nella figura di Hank/Cassavetes sono in grado di raggiungere lo spessore minimo richiesto del genere. Un film che svela pesantemente tutti i suoi anni, al quale non è stata concessa l'ariosità di cui necessitava. Si passa da San Francisco a Las Vegas seguendo la storia di una rapina al casinò che non avrebbe mai dovuto nascere; la organizza Peter Falk sfruttando - senza a lui farlo capire - le capacità di un ex ergastolano (Cassavetes) appena uscito di galera. Peccato che non s’accorga di chi sia il proprietario del casinò: mafiosi della peggior specie! Doppi e tripli giochi mal condotti, sparatorie senza passione e un finale inconcludente. Sembra la brutta copia dei noir senza speranza all'americana. Tedioso e piatto come pochi. Peccato per Morricone.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 13/4/10 17:54 - 5737 commenti

Gangster-movie d’imitazione americana che Montaldo sigilla con un excipit antieroico – l’intoccabilità dei vertici di Cosa Nostra – anticipando così il realismo delle sue imminenti opere di argomento storico-politico. La valentia del cast internazionale presieduto da una coppia di novelli Bonnie & Clyde (Cassavetes e la Eckland), l’ambientazione statunitense doc e l’ampio tappeto sonoro di Morricone sono contrastati da un ritmo non sempre sciolto e da scene d’azione mancanti della coinvolgente spettacolarità di un Lenzi o di un Castellari. Incerto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Tarabas 21/5/18 9:42 - 1622 commenti

Produzione italoamericana che avrebbe tutto per essere interessante ma non ci riesce. Cassavetes come genio del crimine non convince, è meglio nel ruolo dello spostato. Più interessanti i mafiosi Ferzetti, Falk e Pistilli, così come le donne del cast. Forse sono io che non amo i caper-movie, ma avrei volentieri sostituito botti e incendi con un taglio più noir, mi pare ci fosse sia il materiale che l'intelligenza per farlo. Invece, alla fin fine è la solita super-rapina con super-piano infallibile. Finale un po' così.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Matalo! 31/7/13 10:32 - 1360 commenti

Irrisolto e frammentario. Peccato, perché la mano c'è e Montaldo si concede inquadrature e sequenze potenzialmente molto belle. Ma il film non prende mai una piega consistente e i momenti clou son meno intensi delle parti di raccordo. Cast stellare in parte sprecato, tipo la Bolkan o Falk. Cassavettes si muove nel noir come un topo nel formaggio (rivelando la natura noir del suo cinema) ed è bravissimo, ma il suo McCain non si eleva a status di culto, nemmeno nell'incontro con la Rowlands (cameo credo "forzato"). Montaggio frettoloso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro con Gena Rowlands (inessenziale per la storia ma magico per via degli interpreti).
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Ghostship 1/8/11 8:41 - 394 commenti

Trasferta americana per Montaldo che partorisce una pellicola di tutto rispetto anche se, visti i nomi coinvolti, si poteva fare anche di meglio. Il film è cucito addosso a John Cassavetes, le cui doti attoriali non sono certo una sorpresa. Peccato per alcuni passaggi superflui, che diluiscono la buona tensione delle scene d'azione, ma tutto sommato meriterebbe maggiore celebrità.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Patrick78 28/2/09 10:40 - 357 commenti

Ottimo film diretto da Montaldo in trasferta USA e impreziosito da un cast stellare in cui spicca un grandissimo Cassavetes. Secco, violento quanto basta e decisamente incalzante, il lungometraggio del regista italiano può vantare anche una colonna sonora invidiabile del maestro Morricone. Menzione speciale per la bellissima e brava Britt Ekland nel ruolo della moglie di Hank McCain. Un heist-movie di primissima qualità che ingiustamente è passato sotto silenzio per troppi anni ma che finalmente merita la sua ribalta e le conseguenti lodi positive.
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Enzus79 9/10/11 10:04 - 1582 commenti

Giuliano Montaldo ha preso ad esempio i numerosi gangster movie made in Usa e ne ha ricavato un film abbastanza "digeribile". Lento a tratti, con una seconda parte migliore rispetto alla prima. Le musiche di Morricone sembrano simili all'omonimo film di Brian De Palma.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Saintgifts 16/5/17 20:23 - 4099 commenti

Il cast è la prima cosa che salta all'occhio. Salvo Randone e John Cassavetes: la distanza sembra siderale (non in fatto di qualità), ma a ben vedere il nostro bravo e poliedrico Randone ci sta tutto nella parte; a differenza di Ferzetti, meno credibile come duro. Mentre la coppia Cassavetes-Ekland funziona (forse ruoli più facili da gestire); più altalenante tutto il comparto legato alla mafia, sprofondato in luoghi comuni che oggi fanno sorridere per l'ingessatura dei personaggi, fino alla figura del killer professionista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro di Cassavetes con la Rowlands, in cui traspare l'intesa tra loro anche nella realtà.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Minitina80 29/3/16 20:49 - 2016 commenti

Non avvince neanche un istante e non certo per l’incapacità degli interpreti che sono di un certo rilievo e conoscono il mestiere, ma per una messa in scena piatta e monotona. Anche la sceneggiatura non è priva di inciampi; la storia d’amore tra Cassavetes e la Ekland è parecchio spiccia e sbrigativa. Persino Morricone scrive una colonna sonora senza infamia né lode. Sa molto di occasione sprecata.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Nicola81 16/4/14 23:01 - 1714 commenti

Potevo perdere un gangster/noir italiano con un cast del genere? Ovviamente no, ma devo dire che se lo avessi fatto non mi sarei perso chissà cosa. La bravura degli interpreti non si discute, le musiche di Morricone sono un efficace accompagnamento, ma è la storia a non coinvolgere più di tanto. Tecnicamente Montaldo non si discute, ma il genere evidentemente non era nelle sue corde. Forse Sergio Leone non aveva tutti i torti nel sostenere che i registi impegnati quando escono dal loro ambito il più delle volte steccano...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cammeo della Rowlands.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 7/6/17 9:54 - 1003 commenti

Gran bel mafia-movie di Montaldo in salsa americana con parata di stelle nel cast, in cui spicca Cassavettes eroe solitario che approfitta di beghe interne fra i mafiosi per effettuare il colpo grosso. Girato con molto mestiere, può contare su una notevole prova corale del cast (Ekland, Falk, Rowlands, Ferzetti, Bolkan, Pistilli) che lo rende non indegno del paragone con i modelli d'oltreoceano, scene d'azione comprese. Forse la storia sa un po' di già visto, ma il ritmo è fluido e vivace e i dialoghi sono sopra la media del genere. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gesto estremo della Rowlands per salvare il suo ex Cassavettes (suo marito nella vita reale).
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Alex1988 17/5/15 18:16 - 560 commenti

Dopo gli insuccessi dei primi due film, Montaldo dirige questo gangster-movie all'italiana (seppur ambientato in America). Nonostante il cast promettesse bene, il risultato è abbastanza modesto. Resta comunque un interessante tentativo di portare un genere tutto americano dalle nostre parti; qualche anno dopo in Italia, infatti, nascerà il "poliziottesco". Musiche di Morricone, stile western.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)