Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MASCHERE E PUGNALI

All'interno del forum, per questo film:
Maschere e pugnali
Titolo originale:Cloak and Dagger
Dati:Anno: 1946Genere: guerra (bianco e nero)
Regia:Fritz Lang
Cast:Gary Cooper, Lilli Palmer, Vladimir Sokoloff, Robert Alda, J. Edward Bromberg, Marjorie Hoshelle, Ludwig Stössel, Helene Thimig, Dan Seymour, Marc Lawrence, James Flavin, Lex Barker, Patrick O'Moore, Charles Marsh
Visite:570
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/9/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 2/9/07 1:08 - 4223 commenti

Pare incredibile che sia di Fritz Lang, perché è, senza troppi giri di parole, un gran brutto film (non a caso proposto assai meno di molti altri titoli). Il cast è assai promettente, ma gli sforzi sono rovinati da un'ambientazione in Italia talmente sballata che da sola fa naufragare la pellicola.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 25/12/10 9:12 - 7042 commenti

La competenza del grande regista c'è, ma il film è davvero noiosetto e poco incisivo: la storia di spionaggio che vede coinvolto lo scienziato americano (un poco carismatico Cooper) in Svizzera e in Italia, per sventare la costruzione tedesca dell'atomica durante la guerra, lascia inopinatamente il posto a una sviolinata sentimentale che si colloca a metà film in modo ingombrante e incongruo. D'accordo che c'è lo zampino della produzione, ma il risultato è quel che è, nonostante alcuni momenti diretti con innegabile bravura. Evitabile.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 16/7/12 11:43 - 6690 commenti

La storia, pur basata su fatti realmente accaduti (secondo le didascalie finali), appare molto fantasiosa ed inverosimile. A peggiorare le cose c'è una seconda parte tutta incentrata sulle vicende amorose tra il professore e Ginetta ed in cui l'azione è quasi tutta relegata fuori campo e poi concentrata negli ultimi minuti. Ciò rallenta il ritmo, altrove accettabile, in modo eccessivo ed intollerabile. Il regista avrebbe voluto un finale diverso ma venne censurato così come alcune battute che furono eliminate. Uno dei Lang "più minori" che ci sia.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rambo90 22/6/17 16:38 - 5215 commenti

Bellico minore nella filmografia di Lang. La prima parte non sarebbe nemmeno male, se poi non si passasse a una banalissima quanto noiosa vicenda amorosa tra il protagonista e una partigiana. Qua e là affiora la maestria del regista: un combattimento piuttosto realistico verso la fine, un paio di momenti di buona tensione. Cooper stesso funziona a corrente alternata, a volte sembra convinto altre più svogliato. Mediocre.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 7/9/10 0:09 - 4099 commenti

Lang avrebbe voluto un finale diverso, ma la casa di produzione ha preferito restare sul sentimentale, scordando il motivo su cui tutto il lavoro appoggia, o dovrebbe appoggiare, la costruzione della bomba atomica. Buona parte del film è ambientata in Italia, un'Italia molto stereotipata e comunque un'Italia che si sta riscattando con l'azione dei partigiani (siamo ormai alla fine della II Guerra Mondiale). Nonostante gli attori si impegnino e i momenti di tensione non manchino, il film non riesce a coinvolgere più di tanto, è un Lang minore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lotta tra Cooper e il fascista nell'androne del palazzo, violenta e silenziosa, con mosse di karate. Una sensuale Palmer che si cambia sul camion.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Myvincent 2/7/15 22:06 - 2073 commenti

II guerra mondiale: uno scienziato americano viene obbligato dai nazisti a condurre i suoi studi sull'energia nucleare, naturalmente per scopi bellici. Il film ha un andamento diversificato e nella seconda parte si sviluppa in Italia, teatro di distruzione ma anche di amori e stornellate. Godetevi questo hard-boiled dal gusto forte e servito freddo, freddissimo, come solo Fritz Lang poteva fare. Trionfo della scienza al servizio dei popoli e ultimi 20' di grande presa cinematografica.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Faggi 13/6/18 10:32 - 1163 commenti

Improbabile, mediocre (con tutta la parte centrale da colpo di sonno) spionistico di Fritz Lang: se non avessi letto la sua firma sui titoli di testa non lo avrei creduto un suo film; probabilmente mi sarei orientato sull'opera di qualche oscuro mestierante non in vena. Non funziona nulla (tranne la fotografia cupa e contrastata); il personaggio di Gary Cooper non ha credibilità, l'ambientazione è fuori dai cardini, la vicenda, singhiozzante, è pretestuosa e non fluida, la musica (invadente) è ora enfatica ora lagnosa. Passo falso del Maestro.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)