Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VINCITORI E VINTI

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/8/07 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/11/07 23:44 - 4201 commenti

Notevole film con notevolissimo cast, che diventa una macchina interessante, con momenti processuali altamente drammatici, ma senza cadere mai nella retorica. Le interpretazioni, di alta levatura, corroborano il tutto. Deliziosa la Dietrich, torreggiante Lancaster.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sorprendente uscita di Lancaster durante un interrogatorio.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 12/8/12 8:09 - 10474 commenti

Film giudiziario che ricostruisce il processo di Norimberga, svoltosi contro i nazisti nel 1948. Il regista (l'eccellente Stanley Kramer) rappresenta al meglio il dramma umano e i problemi etici che i giudicanti dovettero affrontare e lo fa con un'opera rigorosa che non risente della non indifferente durata. Parte del merito della riuscita della pellicola va alla grande prova del cast, riguardante sia i protagonisti che gli attori coinvolti nei ruoli di contorno.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 3/1/11 12:49 - 7028 commenti

Parata di stelle (in notevoli interpretazioni misurate) per un gran bel film giudiziario che non teme la strenua scansione dialettica dei dibattimenti, relegando alla marginalità poche scene extra-tribunale. La vicenda (romanzata) del processo di Norimberga ai giudici nazisti accumula necessarie riflessioni sulla natura della giustizia e sulla responsabilità, in una molteplicità di visioni che la conclusione risolve solo ambiguamente. Utile alla società americana dei primi anni 60, mostra però la corda ideologico-storica sul lungo periodo.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 18/8/07 17:41 - 4068 commenti

Tre ore sono veramente tante, eppure questo film, grazie alla buona interpretazione di Tracy (giudice statunitense che deve giudicare un altro giudice, tedesco, che ai tempi di Hitler mandava a morte degli innocenti) e dei rappresentanti di accusa e difesa (quest'ultimo particolarmente agguerrito), riesce a reggerle piuttosto bene, con tutti gli inevitabili problemi di un così lungo minutaggio. Molto interessanti le deposizioni, soprattutto quella del poveretto sterilizzato. Degna di nota anche la chiacchierata tra Tracy e la servitù. Buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il giudicato (Lancaster), che fino a quel momento non aveva aperto bocca, diventa giuria di se stesso e degli altri imputati.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 27/6/09 21:32 - 6634 commenti

Quale legame e confine c'è tra responsabilità individuale e responsabilità collettiva? E tra giustizia e ragion di Stato? Domande a cui (specie la prima) è difficile rispondere. Ci prova questo splendido film giudiziario che, nonostante la lunghezza (circa tre ore) si mantiene teso e serrato per tutta la durata, concedendosi pochissime pause. Ottima la sceneggiatura (premiata con l'Oscar) e strepitosa la prova del cast di "all stars", in cui spicca uno straordinario Schell, giustamente premiato con la statuetta di miglior attore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'interrogatorio di Mongomery Clift, l'autoaccusa di Burt Lancaster e, ovviamente, il filmato (vero!) girato dagli inglesi nel lager.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 13/3/09 11:15 - 7222 commenti

Nonostante la durata considerevole ed un certo didascalismo, avvincente per l'interesse del tema trattato (fino a che punto può essere invocato a propria discolpa il fatto di applicare leggi, se ciò si traduce in atti iniqui?), sorretto da grandi interpretazioni. Indimenticabile il personaggio di un testimone sterilizzato dai nazisti, interpretato da Clift con commovente intensità. Pressato da Schell, avvocato della difesa, riesce a trasmettere sensazioni di umiliazione e dolore destinate a rimanere impresse, quasi percebili fisicamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In quasi 3 ore di film, i 10 minuti dell'interrogatorio di Montmonery Clift: la migliore interpretazione della sua carriera.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 20/7/09 12:12 - 3415 commenti

Film classico, rigoroso, che affronta temi di grande drammaticità e li veicola attraverso tre caratteri principali. Tracy, il giudice riflessivo e voglioso di capire. Schell, l'avvocato cinico e tenace. Lancaster, l'imputato dignitoso e tormentato. Bene anche le altre figure, specie Clift, ma sono loro tre a reggere alla grande quasi tre ore di proiezione. Alla fine delle quali, la battuta del giudice all'imputato toglie ogni che di consolatorio e ci riconduce al senso della tragedia appena presa in esame.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Lei doveva capirlo la prima volta in cui condannò a morte un uomo, pur sapendolo innocente.".
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 28/1/15 16:52 - 1333 commenti

Grande film! Per grammatica della regia, sobria e funzionale ma non anonima. Grande per le interpretazioni. Grande per il senso ultimo e per l'analisi dei perché ci fu un Hitler e perché uomini elevati lo sostennero. Valida e da rileggere anche in questi nostri tempi. Clift impressionante (oggi il suo personaggio sarebbe per Joaquin Phoenix), straziante il personaggio della Garland. Equilibrio magico tra il dibattimento, dove furoreggia Schell e le parti private, con la Dietrich che spiega il senso di Lili Marlene al solito immenso Tracy. Impareggiabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La visione a 360° di tutti i punti di vista della faccenda "nazismo".
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Saintgifts 9/3/10 0:07 - 4099 commenti

Inizio su una Norimberga completamente distrutta dove però si vuole ricominciare a vivere bevendo birra e cantando e con la voglia di "dimenticare". Il giudice onesto e severo vuole capire, ma tutto ciò che riesce a ricavarne è che nessuno sapeva nulla, né gli alti ufficiali, né le persone comuni, tantomeno i giudici giudicati. Film piuttosto rigoroso e interpretato con bravura da tutti, da solo riassume una tragedia assurda che dice cosa può anche essere l'uomo, l'uomo eletto.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 21/8/12 12:27 - 2991 commenti

Monumentale kolossal girato da Kramer con un cast davvero stellare. Il processo di Norimberga del 1948 viene rivisitato nei racconti dei protagonisti in un'avvicendarsi di accuse reciproche dove l'imputato diventa il mondo intero. La grande forza del film sta nelle scene girate in aula mentre al di fuori di essa l'opera appare leggermente più debole. Lancaster sembra una maschera di cera (almeno sino alla sua ammissione di colpa) e il video girato nei campi di concentramento è davvero agghiacciante. Uno dei migliori film del regista.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Luchi78 4/9/12 13:54 - 1521 commenti

Il processo di Norimberga rappresenta terreno fertile per le prove attoriali, come in questo caso dimostra il film di Kramer. L'incredibile deposizione di Ernst Janning (Lancaster) che incolpa il suo avvocato (Maximilian Schell) e si consegna in pasto alla giustizia internazionale rimane un pezzo di storia del cinema. La regia, particolarmente adatta all'ambito processuale, si caratterizza con numerose carrellate nell'aula e zoomate sui visi di imputati e giudici. Essenziale.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Nicola81 1/3/15 12:03 - 1435 commenti

Punta di diamante del cinema di impegno civile americano, il film di Kramer è un imponente dramma giudiziario che riesce a non essere mai noioso e a suscitare profonde riflessioni sull'accettazione del nazismo da parte dell'intero popolo tedesco, comprese persone di elevata statura morale. Oscar alla sceneggiatura e all'interpretazione di Schell, ma ogni attore avrebbe meritato la statuetta: Tracy giudice severo e imparziale, Widmark incalzante pubblico ministero, ieratico Lancaster, imperscrutabile la Dietrich, toccanti Clift e la Garland.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il colloquio di Tracy con i domestici; La deposizione di Clift; I filmati reali dei campi di concentramento; L'autoaccusa di Lancaster; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Panza   1/10/12 14:04 - 1329 commenti

Un'opera immensa che partendo da un processo dipana un accesso e intricato dibattito fra accusa e difesa. I temi affrontati nel processo sono attuali e ancora oggetto di disputa fra gli storici del nazismo. Anche se è americano, la pellicola non presenta dei personaggi stereotipati e la pellicola sorprende la vivacità con cui viene affrontato il tema dell'Olocausto e non solo (siamo nel 1961). Nonostante la sua lunga durata, il film non risulta prolisso, lasciando spazio a ciascuna scioccante storia narrata. Protagonisti in stato di grazia.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Lupoprezzo 21/8/12 22:44 - 635 commenti

Riproposizione di uno dei processi secondari di Norimberga, nel quale vennero giudicati diversi giudici nazisti rei di aver contribuito a uno dei momenti più neri della storia dell'umanità. Il tono con cui il regista riflette sulla responsabilità collettiva di un tale abominio è sempre sobrio, sfrondando dove possibile la retorica più ingombrante e facile (spesso presente in pellicole come questa). Di forte impatto lo spezzone in cui ci vengono mostrate immagini di repertorio sui campi di concentramento. Cast di lusso che non delude.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Delpiero89 7/10/14 23:06 - 263 commenti

"Filmone" diretto da Stanley Kramer, basato sul terzo processo di Norimeberga. Il cast è davvero una parata di stelle: i protagonisti Tracy (sublime) e Schell, Lancaster, Clift, Widmark e la Dietrich (tutti in ottima forma). La durata è di quelle importanti (3 ore circa) e l'ambientazione quasi sempre processuale ma il film regge bene e non annoia particolarmente. Molteplici i momenti clou. Grande cinema.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Mark 19/4/11 1:20 - 231 commenti

La dialettica processuale diventa il teatro per lo scontro tra due sistemi contrapposti, tra due diverse concezione dello stato e dell'individuo. Non una resa dei conti fine a se stessa bensì un'analisi acuta, densa, sull'esperienza della dittatura, sulla disperazione della ricostruzione e sull'ipocrisia del si salvi chi può. Una ad una emergono, con difficoltà pratiche e di coscienza, resposabilità collettive e personali nella gestione dell'impero del male. Cast stellare, film di pari grado.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Josephtura 17/6/16 15:26 - 97 commenti

Film classico, sicuramente un po' didattico, datato nei ritmi ma che rimane impressionante per rigore cinematografico. Di grande impegno civile e anche decisamente coraggioso nell'affrontare i temi trattati. Attraverso la rilettura di diverse situazioni viene evidenziato come siano i vincitori a "decidere" il significato degli eventi. Tratta il giudizio sui crimini e i criminali "minori" delle dittature, quelli commessi attraverso le "banalità del male". Grandissimi gli attori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lancaster: "Le giuro deve credermi io non sapevo, non pensavo..." Tracy: "Lei doveva capirlo la prima volta che condannò un uomo sapendolo innocente".
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)

Addison 20/7/12 22:00 - 90 commenti

Realizzato, dal punto di vista storico, a ridosso degli avvenimenti trattati (13 anni non sono molti e all'epoca l'Olocausto non andava "di moda" come oggi al cinema), il film è un'analisi sottile e valida ancor oggi del nazismo e dei suoi crimini. Una parata di star rende il tutto più spettacolare e meno tetro di quanto forse avrebbe potuto (e dovuto) essere; ma il cast è ben diretto e ben orchestrato. Bravi sopratutto Tracy e il giovane e intenso Schell, ma impressi restano soprattutto Clift e la Garland, vittime nella vita e sullo schermo.
I gusti di Addison (Drammatico - Giallo - Teatro)

.luke. 8/5/12 23:28 - 89 commenti

Film giudiziario riguardante uno dei processi che si tennero a Norimberga dopo la fine della seconda guerra mondiale. Quasi interamente ambientato nel tribunale, riesce a rendere avvincenti le diverse deposizioni e le arringhe dell'accusa e della difesa. Cast formato da un nutrito numero di grandi stelle, anche in ruoli minori (come Montgomery Clift e Judy Garland). Interessante riflessione sulla distinzione tra responsabilità collettiva e individuale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lei doveva capirlo la prima volta in cui condannò a morte un uomo, pur sapendolo innocente.
I gusti di .luke. (Commedia - Drammatico - Western)

Tnex 17/12/10 10:38 - 58 commenti

Cast stellare per un film perfetto e rigoroso. Storia romanzata di uno dei processi tenuti a Norimberga (il cosiddetto Processo dei giudici) quasi interamente girato in aula. Interessanti i primi accenni, nel diagolo tra Tracy e i domestici, alla cosiddetta coscienza dei tedeschi comuni avverso i crimini del nazionalsocialismo. Siamo nel 1961 e questa riflessione (che il popolo tedesco ha avuto il coraggio di intraprendere), sarebbe iniziata solo qualche anno dopo. Notevole.
I gusti di Tnex (Commedia - Drammatico - Guerra)