Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SOLLAZZEVOLI STORIE DI MOGLI GAUDENTI E MARITI PENITENTI - DECAMERON Nº 69

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/8/07 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 1/8/07 18:04 - 3875 commenti

L'anno prima fu Pasolini: con il suo Decameron diede l'avvio ad una figliata di pellicole (più o meno riuscite) orientate al genere "commedia sexy (s)costumata" in seguito definita con il termine di "Decamerotico". Ispirate (vagamente) dagli scritti di Boccaccio, Masuccio Salernitano (per il suo anticlericale Novellino) e l'Aretino, autori che spesso figurano pure nei coloriti titoli. Questa è la prima regia in assoluto siglata da Joe D'Amato e, in quanto tale, è ricca di scene erotiche e quasi estreme (la castrazione). Episodi dissoluti e divertenti...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 3/8/11 10:21 - 5737 commenti

Nel modo in cui l’esordiente regista Joe D’Amato conclude le ordinarie storie decamerotiche di mogli giovani e vogliose e mariti brutti e cornuti è già chiaro il suo cinema (s)exploitation successivo: lo dimostrano, in particolare, la partouze intuibile dall’epilogo del primo episodio e gli accenni macabri che chiudono tragicamente il secondo, ispirato a una novella del Bandello; e nel terzo, che vede di scena l’Edwige Fenech formato mignon Marzia Damon e i csc Oppedisano e Dolfin, c’è un simpatico equivoco “transgender”. La volgarità è entro i limiti del tollerabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il nudo della Regoli in posa statuaria per Gianni Ucci e quello della Sbordone nella tinozza.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Markus 23/5/14 8:52 - 2928 commenti

L’esordio alla regia di Aristide Massaccesi (si rivelerà un prolifico mestierante del cinema popolare) avviene con uno degli innumerevoli film boccacceschi/decamerotici usciti nelle annate comprese tra il 1971 e il 1973. Nulla di nuovo sotto il profilo delle novità, si assiste quindi alle solite novelle piccanti (si fa per dire...) di mille altri “decameroni”, tuttavia bisogna dar atto che una regia svelta e un discreto ritmo narrativo danno respiro alla pellicola (che si rivela dunque tra i migliori esempi nel genere).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rufus68 25/7/19 16:33 - 2654 commenti

Preceduto da una canzoncina un po' allusiva e un po' guascona (e sicuramente trash) il filmino bendispone lo spettatore. Il resto non si sposta di un millimetro dai soliti decamerotici (inganni, corna e donne voraci) e però il tutto, forse favorito da un cast anonimo, mai disturba per gli eccessi rivelando, anzi, un proprio garbo. Non mancano gli apprezzabili nudi femminili, anche qui audaci ed equilibrati. Poca roba, ma gli ottanta minuti passano gradevolmente.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ryo 21/10/11 15:31 - 1908 commenti

Ennesimo film a episodi di stampo erotico di Joe D'amato appartenente al filone di film "decameronici". Questo è un pochino meglio di Novelle licenziose... lo stampo è più orientato all'ironia che alla comicità e il secondo episodio si conclude addirittura in maniera agghiacciante. Cade facilmente nel comico involontario più che volontario, ma per la maggior parte del tempo annoia. Trashissima la canzone principale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il frate biondo nudo, le sessioni di sesso con le inquadrature che girano a mo' di caleidoscopio.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Dusso 3/8/07 10:58 - 1533 commenti

Niente affatto male questo decamerotico firmato da Aristide Massaccesi. Il film, diviso in episodi, è piuttosto spinto nelle sue nudità ma è ben fatto, ha ritmo e riesce a divertire. Molto simpatiche e adattissime ad un film di questo tipo le musiche di Franco Salina.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Giacomovie 2/9/09 23:54 - 1319 commenti

Divertente (anche grazie alle musiche umoristiche) ma innocua riproposizione del tema boccaccesco della donna sempre vorace, tentatrice e furba che si prende gioco di uomini che fanno la figura dei fessacchiotti. È suddiviso in 3 episodi (tutti dello stesso livello, con una leggera preferenza per il primo, "Le cognate") coi quali Joe D'Amato iniziò a farsi le ossa. Egli dichiarò di aver accreditato alla regia Romano Gastaldi perché non gli era sembrato un gran film. Non mancano le belle donne e i bei nudi. Eccessivo classificarlo come "comico".
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Ronax 22/8/18 1:53 - 833 commenti

Nonostante i pesanti tagli che furono imposti dalla censura, è uno dei decamerotici più audaci e una delle prime regie di Massaccesi, anche se porta la firma fasulla di Romano Gastaldi. Pur nella seriale convenzionalità di vicende e situazioni, ci mostra un Aristide multifunzione (soggettista, sceneggiatore, direttore della fotografia e regista), capace di muoversi con disinvoltura dietro la macchina da presa e di evitare allo spettatore di farsi sommergere dalla noia. Pregevole cast femminile, particolarmente generoso nel mostrasi senza veli.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La terribile canzoncina che accompagna i titoli di testa e di coda.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)