Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DIARIO DI UNO SCANDALO

All'interno del forum, per questo film:
Diario di uno scandalo
Titolo originale:Notes on a scandal
Dati:Anno: 2006Genere: drammatico (colore)
Regia:Richard Eyre
Cast:Cate Blanchett, Judi Dench, Bill Nighy, Andrew Simpson, Max Lewis, Juno Temple, Alice Bird
Visite:933
Il film ricorda:Il collezionista (a Caesars), One hour photo (a Buiomega71), Quel freddo giorno nel parco (a Buiomega71)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/7/07 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/7/07 17:21 - 10474 commenti

Film sulla carta non particolarmente degno di nota che è stato tuttavia splendidamente realizzato e che trova i suoi punti di forza nella descrizione dell'ambiente scolastico e del mondo immediatamente post-adolescenziale (i ritratti umani sono riuscitissimi) e nell'interpretazione delle due protagoniste. Tra la Dench e la Blanchett vi è infatti una vera gara di bravura vinta per poco dalla prima che tratteggia il ritratto di un'ossessione paranoica con molta efficacia.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 21/9/11 14:54 - 7028 commenti

Di per sé il film sarebbe buono, ma a farlo volare alla grande è la galattica interpretazione di Judi Dench, che dipinge l’ambiguità di una donna tra dolore della solitudine e machiavellica brama di possesso, nella quale trascina subdolamente la giovane prof, anch’essa ambigua e a suo modo machiavellica (anche Blanchett degna di nota), innamorata di uno studente. Il resto è una macchina perfetta, senza sbavature, che ci trascina seduttiva nel gorgo delle fobie sociali dei nostri tempi attraverso due donne incapaci di relazioni normali.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 4/10/08 21:32 - 6634 commenti

Ispirandosi ad un romanzo di successo, il film ha il merito, grazie al regista, di mantenere una grande sobrietà nonostante il tema principale della pellicola potesse dare adito a ben altro. La sceneggiatura non brilla per originalità ma raggiunge comunque la sufficienza. Molto brave le due interpreti principali.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 8/4/10 18:01 - 7222 commenti

Lei è luminosa di bellezza e giovinezza, in apparenza felicemente sposata ad un uomo più maturo e comprensivo, ma cova sotto la superficie levigata voglie e segreti inconfessabili, l'altra è una lesbica repressa, inacidita dalla solitudine, che si illude di poter conquistare l'amicizia della collega con il ricatto. Due menzogne non fanno una mezza verità, e l'epilogo sarà amaro. Film che si regge tutto sulle interpretazioni eccellenti delle protagoniste, con Dench bravissima a rendere l'umanità dolente di un personaggio a rischio di macchietta.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 16/8/11 16:04 - 2067 commenti

Con fare sobrio e misurato, Eyre indora il cianuro; l'assillo minimale di Philip Glass armonizza i boati alla nitroglicerina: cinema dinamitardo che in soli novanta minuti manda all'aria istituzioni scolastiche e familiari, affinità elettive e perbenismo, sguinzaglia pulsioni pedofile e frustrazioni omosessuali. L'amore è abuso di potere, il sentimento un ordito di ricatti: Barbara, Leviatano orrendo e consapevole, cospira l'ingenuità di Sheba, che reprime solo aberrazioni. Una galleria di mostri che fa sentire sporchi dentro. Grandiose, spregevoli Judi Dench e Cate Blanchett.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 17/7/07 8:57 - 2321 commenti

Barbara è un'insegnante di una certa età che vive sola. Quando nella sua scuola arriva la nuova professoressa Sheba la vita della prima riceve un sussulto. Può forse avere un'amica (se non qualcosa di più) e per ottenere ciò che vuole non esiterà davanti a nulla. Buon film intepretato splendidamente da Cate Blanchett ma soprattutto da Judi Dench, che riesce a donare al suo personaggio (pur privo di grandi manifestazioni esteriori) una profondità inusuale. Mi ha in qualche modo ricordato un po' un capolavoro di William Wyler: Il collezionista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La splendida colonna sonora di Philip Glass.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 12/12/07 16:40 - 3415 commenti

Film ben fatto anche se certe parti potevano essere sviluppate più compiutamente. Storia particolare, non fa sfoggio di facili sentimentalismi e si mantiene su umori tipicamente british. Notevole la presenza scenica di Judi Dench nella parte della maestra anziana, solo apparentemente forte e rigorosa, che non esita a stravolgere la vita della collega convinta di averne il diritto. Buona anche la Blanchett nel suo personaggio spontaneo e insicuro. Fotografia particolare, tendente al cupo, pare preannunciare l'amarezza finale.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Redeyes 17/3/11 22:01 - 1939 commenti

Pellicola che corre sul filo del banale, ma senza cadere. Non scivola per la bravura delle protagoniste, assolutamente eccellente la Dench e bravissima la Blanchett. Si riesce a percepire tutta la solitudine e la tristezza delle due donne. L'ambientazione è ottimamente resa. Perchè cammina sul baratro del banale allora? Perchè vi sarebbe potuto esser il rischio di scivolare nel patetico, nel qualunquisimo, nel moralismo, ed invece non lo si fa. Alcuni dialoghi sono eccezionalmente scritti. Promosso a pieni voti.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Supercruel 3/10/08 15:48 - 498 commenti

Nonostante in taluni passaggi pecchi di pressapochismo e superficialità (un maggior respiro e minutaggio avrebbero giovato), questo bel dramma è coinvolgente ed emozionante. Brave Cate Blanchett e Judi Dench, in particolar modo quest'ultima in grado di rendere il suo personaggio ottimamente sfumato e profondo. Apprezzabile anche lo stile molto anglosassone della pellicola, dura e amara ma piacevolvemente "sotto le righe" (a parte qualche obbligato passaggio "urlato"). Consigliato.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Saintgifts 18/10/13 0:18 - 4099 commenti

Come la carne prevale sulla ragione e sulle buone regole della convivenza civile. Tanto più se le persone in questione sono di alto livello culturale (o dovrebbero esserlo, visto che sono docenti e responsabili verso minori). Da una parte c'è anche una solitudine che in parte "giustifica" tanta mascherata perfidia, dall'altra una ingiustificata ingenuità. Le protagoniste, di indubbio talento, sono però troppo teatrali, ma si capisce che sia sceneggiatura che regia spingono in tal senso e non hanno posto giusti limiti. Buono con riserva.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 18/2/11 1:02 - 2991 commenti

Già insegnare non è sicuramente uno dei mestieri più semplici del mondo; figuriamoci se, per complicarsi un po' la vita, ci si aggiunge una passionale relazione con uno studente e l'amicizia con una persona possessiva e invadente (l'immensa Dench). Cattivo al punto giusto, il film va a toccare un tematica spinosa che già di per sè è ricca di interrogativi e vi aggiunge una buona dose di perfidia, che aumenta in maniera esponenziale, i sensi di colpa e la frustazione. Ammirevole.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 26/10/12 13:33 - 2433 commenti

Gran recita a soggetto, un soggetto solido e fin troppo ben congegnato. Il film del teatrale Eyre ha tutti i pregi della pièce ottimamente confezionata, messa in scena con ritmo impeccabile, non esente da un certo estro (tecnico). Cate Blanchett è di una sensualità che non ti aspetteresti in tanta poca carne, mentre la Dench è una lesbo Hannibal da manuale. Resta il fatto che di cinema (e di spazio per l'imprevisto) c'è n'è poco, mentre paradossalmente si solletica quella pruriginosità che teoricamente si vorrebbe biasimare. Troppe forzature ma godibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I cinici commenti di Barbara/Dench durante il pranzo; L'ipocrisia della Blanchett sull'agonia del gatto; Il finale "horror".
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Didda23 6/2/12 12:52 - 1916 commenti

Le due protagoniste danno vita ad una battaglia di bravura recitativa che vale da sola il prezzo del biglietto, perché il resto è solo prettamente funzionale e non particolarmente degno di nota: in effetti la regia non regala movimenti memorabili e la sceneggiatura non brilla per genialità. Le nevrosi e le problematiche inerenti la socialità sono rese con profonda analisi. Buono.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 15/2/14 0:28 - 1785 commenti

Eyre dipinge, con bravura sopraffina, un coacervo di pulsioni nefaste, solitudine, ricatto, ambiguità, omosessualità repressa dal cuore nero e arido (immensa virago e maschera di orrore la Dench), passione sessuale che sfiora la pedofilia (di grande sensualità e bravura la Blanchett) immergendo il tutto in follie femminee che ricordano il miglior Altman (il finale sulla panchina al parco). Cinema teatrale, di pancia, istintivo e realistico, che tocca nervi scoperti di misera quotidianità e giocherella col thriller (il prefinale isterico). Algidamente femmineo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il capello di Sheba che cade sulle ginocchia di Barbara; Barbara spia Sheba mentre amoreggia col ragazzino; La furiosa scoperta finale del diario; Le stelline.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 8/5/09 14:37 - 1600 commenti

Quante frustrazioni nascondono il sarcasmo e la freddezza dell'attempata zitella Barbara, ma anche, meno prevedibilmente, il sorridente menage coniugale della giovane Sheba... Anche una famiglia poco convenzionale può essere una galera e quando Sheba ne evade incontra l'ostracismo sociale e una nuova trappola: il divorante amore di Barbara. Alcuni snodi frettolosi (ad esempio la riconciliazione di Sheba col marito), ma resta l'efficace ritratto di un ambiente tanto sottilmente oppressivo quanto apparentemente illuminato e tollerante.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Giacomovie 24/5/10 11:03 - 1268 commenti

Ammetto la mia predilezione per film che sanno affrontare con equilibrio temi scabrosi o di forte impatto. Questo va ancora oltre, aggiungendo all’equilibrio la qualità, con una regia di mestiere, una sceneggiatura precisa (tranne il finale) e due attrici da oscar. Il diario diventa protagonista ricorrendo all’esternazione dei pensieri, ed è così stretto il legame tra diario e trama che lo si potrebbe pure intitolare “Scandalo di un diario”. Tra le protagoniste c’è l’incontro fra due opposte distorsioni della realtà, dannose ad entrambe. ***!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Delpiero89 2/10/13 23:57 - 263 commenti

Film insolito, tenebroso e costantemente teso grazie anche a un ottimo uso di una colonna sonora ossessiva. Da subito la bellezza di Cate Blanchett e l'innocenza e la rigidità di Judi Dench nascondono qualcosa di segreto, di ambiguo e lo spettatore non sa da chi aspettarsi i primi cedimenti. E' tutto un gioco di relazioni, di sentimenti e di ossessioni. Nessuno è innocente, nessuno è giudicato colpevole. Grandi interpretazioni delle due protagoniste (nominate agli Oscar).
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)