Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA FIGLIASTRA

All'interno del forum, per questo film:
La figliastra
Dati:Anno: 1976Genere: commedia (colore)
Regia:Edoardo Mulargia
Cast:Sonja Jeannine, Lucretia Love, Bruno Scipioni, Nino Terzo, Maristella Greco, Nadia Valli, Giuseppe Carbone
Visite:3582
Il film ricorda:L'adolescente (a Undying)
Filmati:
Approfondimenti:1) ITALIA 70: FAMIGLIA (POCO) CRISTIANA
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/7/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 3/2/10 0:38 - 4451 commenti

Vistolo ipotizzando che la sceneggiatura fosse di Regnoli al suo peggio, devo ammettere che il film, pur con tutti i suoi limiti, è per lo meno guardabile. Bruno Scipioni (che è il vero protagonista) è molto bravo e la storiella qualche risata la strappa. La Jeannine è, sessualmente parlando, una bomba che trasuda erotismo da tutti i pori. Grottesca la dannunziana Love, strambo il "potente" Terzo. La versione Mediaset è sicuramente monca di momenti pruriginosi, ma il film conserva una carica morbosa per situazioni, frasi, sguardi, toccamenti.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 5/5/08 0:25 - 3875 commenti

Corna e controcorna abitano nella casata di un Barone meridionale, sintanto che la moglie muore sotto lo "zampino" del giardiniere (Nino Terzo). Una postilla ereditaria impone che per entrare in possesso dei beni di famiglia (circa 1 miliardo dell'epoca) l'erede (ovvero il Barone) abbia un figlio. Conosce, tramite annuncio su giornale, una provocante ferrarese con al seguito figliastra (l'opulenta e sublime Sonia Jeannine) malandrina e poco timida (gironzola tette al vento e cul di fuori!) e troverà una soluzione. Ironia volgarotta, erotismo sempliciotto...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 30/4/12 10:19 - 3011 commenti

Sicilianata senza pretese - men che meno di originalità - che ha poco da offrire se si eccettua la cospicua componente muliebre. Ma a pensarci bene perché mai si dovrebbe eccettuare? Cinque sceneggiatori denunciati, ma probabilmente è quasi tutta farina del sacco di Regnoli. Gustose le scenette della Love con Nino Terzo. Persino in materia c'è stato di peggio.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 13/7/07 18:48 - 5737 commenti

Commedia erotica alla siciliana con situazioni molto risapute, ma riproposte con una certa verve e simpatia. La vis comica di Nino Terzo è indebolita dalla mancanza del suo caratteristico ansare, ma le si affiancano Lucretia Love, folle erotomane dannunziana, e l’opulenta bellezza della conturbante “figliastra” adolescente Sonia Jeanine. Doppiato da Pino Colizzi, Bruno Scipioni regge senza troppa fatica il ruolo del Barone arrapato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le conseguenze “incendiarie” di Scipioni mentre spia la discinta Jeanine attraverso un buco nel giornale. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 15/7/07 15:57 - 1495 commenti

Sarò pazzo, ma secondo me Mulargia non era un cattivo regista. Qui come in altri suoi film si vede la mano dell'artigiano esperto e capace, anche se è ovvio che la trama è piuttosto risibile e il film si pone l'unico (peraltro facile) obiettivo di solleticare i pruriti voyeuristici delle platee dell'epoca. Però il film è diretto con gusto, e se si toglie il peccato mortale di far doppiare Nino Terzo, resta una visione piacevole anche oggidì. Dubito molto che in tv passi la versione integrale, purtroppo.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Daidae 26/3/10 18:01 - 2588 commenti

Squallida e bruttissima commedia sexy ambientata in Sicilia. Neppure Nino Terzo (qui tra l'altro senza il suo marchio di fabbrica) riesce a tirarla su; unica nota positiva la sensuale e burrosa Sonja Jeannine. Non siamo proprio allo zero assoluto ma ci si avvicina molto.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Nando 8/5/12 18:55 - 3304 commenti

Commediola erotica in salsa sicula con tutte le situazioni trite e ritrite dell'ambiente; virilità, corna, femminine calde e vogliose e via dicendo. La vicenda regala qualche lievissimo sorriso e mostra, senza ritegno, le grazie della Jeannine che personalmente rappresentano l'unica nota positiva della pellicola.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Faggi 31/5/17 18:14 - 1398 commenti

Continue oscillazioni tra passaggi erotico-ruspanti a pochi passi dalle luci rosse, battute curiose, banalità e situazioni bollenti truccate da trovate umoristiche (gli accoppiamenti estetizzanti e dannunziani della Love e consorte). Con andamento anche sostenuto, non becero e con una sensuale e provocante Sonja Jeannine che riesce - nelle scene dove è meglio diretta o più spontanea - a essere il valore aggiunto di questo oggetto che in sé è poca cosa ma che per i fanatici dello spaghetti-eros potrebbe valere come un piccolo cult.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Stuntman22 27/9/14 17:41 - 105 commenti

Commediaccia sfilacciata, con tutti i possibili luoghi comuni su "masculi e fimmini" in Sicilia e forse qualcuno di più. Discreto il cast maschile, con contorno di bellocce di terza o quarta fila. La figliastra del titolo, la giunonica austriaca Sonia Jeannine, compare alla metà di un film dalla continuità bucata come un colabrodo e dalla confezione tecnica più che opinabile. Farsesco, caricaturale, sembra la parodia stessa del cinema. Mezzo pallino in più per il "materiale" femminile in mostra.
I gusti di Stuntman22 (Avventura - Azione - Poliziesco)

Gmriccard 18/12/18 12:44 - 70 commenti

Non è la solita commedia scollacciata e pecoreccia, molti elementi lo testimoniano: il protagonista maschile non è una macchietta ma un personaggio a tuttotondo, c'è una trama (e non è poco) e poi il motivo della colonna sonora stile carillon è assai piacevole e non esce dalla testa (l'autore è lo stesso Di Stefano del brano pianistico de La verità secondo Satana e non ci si stupisce). Il titolista converge le attenzioni estetiche sulla Jeannine, ma anche la Greco non demerita...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Scipioni al cognato Terzo: "Non per offendere, ah, ma più che un lupo tu un orango mi pari!"; Terzo: "Non per offendere, ma va fang*lo!".
I gusti di Gmriccard (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

E.m. 5/7/16 16:34 - 7 commenti

Praticamente un capolavoro, un ritmo folle, Nino Terzo da antologia surrealista, citazioni da D'Annunzio a go go, Maristella Greco al suo culmine, quasi un proto-hard (infatti viene il sospetto che ne sia stata realizzata una versione per l'estero). Luoghi comuni sui siciliani e sui meridionali a go-go, estasi del casalingo-pecoreccio raramente ineguagliato. Consigliatissimo.
I gusti di E.m. (Animali assassini - Horror - Western)

Pussycat 13/3/11 16:54 - 6 commenti

Il film non è un granchè, la storia è quel che è e Scipioni e Terzo fanno una gran fatica a tenerlo in piedi, fino a che non arriva la Jeanine. Che stravolge tutto e dà un senso alla seconda parte della pellicola grazie ad una sensualità innata e debordante. Oltre a ciò, da slvare un paio di gag di Terzo, marito vampirizzato dalla moglie assatanata.
I gusti di Pussycat (Erotico - Gangster - Sentimentale)