Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN'OMBRA NELL'OMBRA

All'interno del forum, per questo film:
Un'ombra nell'ombra
Dati:Anno: 1979Genere: horror (colore)
Regia:Pier Carpi, Piero Amati (n.c.)
Cast:Lara Wendel, Anne Heywood, Marisa Mell, Irene Papas, Paola Tedesco, Valentina Cortese, Frank Finlay, John Phillip Law, Ian Bannen, Carmen Russo, Marina Daunia, Sofia Dionisio
Note:Aka "Ring of Darkness".
Visite:2574
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/7/07 DAL DAVINOTTI
Il misfatto viene compiuto già sui titoli di testa, quando dopo quello che a tutti gli effetti sembra un balletto da varietà del sabato sera (concluso da un duetto con Carmen Russo che si dimena poppe al vento) quattro donne si fanno possedere da Satana in cambio di non ben specificati favori terreni. Finita la (breve) orgia, sempre sulle note goblineggianti di Stelvio Cipriani si passa a molti anni dopo, con la figlia (Wendel) di una delle quattro ormai cresciutella e conscia d'essere l'erede del diavolo. Non ci metterà molto a spaventare la madre e le sue amiche anche grazie alle inquadrature del regista Pier Carpi (pure sceneggiatore partendo dal suo romanzo), che fa di tutto per trasformarla in una nuova Regan. Il capolavoro di Friedkin è però lontanissimo, così come IL PRESAGIO naturalmente, e trasformare Lara Wendel in un Damien Thorn in gonnella non è facile, nonostante gli sguardi obliqui della maliziosa protagonista di MALADOLESCENZA. Ci sarà pure un maldestro tentativo d'esorcismo con un prete poco convinto per avviarci a un finale che ci lascia col sorriso in bocca. Horror a basso costo, privo d'idee e di una sceneggiatura decente. Carpi prova a suscitare terrore sfruttando molto il buio degli ambienti e i volti preoccupati delle tante attrici (di un certo nome) coinvolte, ma il risultato è deprimente e buono giusto per i trashofili, i quali comunque non trovano il materiale minimo necessario per il recupero. Qualche buona scenografia interna, musiche discrete ma davvero poco altro.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 2/5/08 14:59 - 3011 commenti

Terribile prova cinematografica del professor Pier Carpi, sceneggiatore, autore di fumetti, studioso di occultismo, massone, biografo di Cagliostro, Giovanni XXIII e Licio Gelli (!), qui alle prese con una storia nelle sue corde ma senza 'na lira in tasca, con buona pace delle suggestioni e del ridicolo. Allucinante cast di raccattati/e, micidiale incipit degno dei tardi varietà di Enzo Trapani, carino però il tema musicale di Stelvio Cipriani, poi riciclato per Lady Lucifera.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 18/11/08 17:56 - 5737 commenti

Demoniaco-stregonesco che si apre con un rituale satanico sotto forma di balletto TV con Carmen Russo e, dopo numerosi vicoli ciechi, perviene ad un buffo esorcismo in stile videoclip, praticato da uno spaesatissimo Law. Carpi, fervido seguace di magia ed occultismo, arruola attrici d’alto livello (su tutte, Cortese e Papas), ma i riflettori sono tutti puntati sull’irriverente malignità della tredicenne Wendel, che culmina nello scontro madre-figlia. Tolti i riciclaggi di Solamente nero, le note di Cipriani creano la giusta atmosfera.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 9/3/10 10:56 - 1495 commenti

Realizzato davvero in modo maldestro e frettoloso, è una storia di donne che hanno venduto l'anima al diavolo ed affrontano le dovute conseguenze. Forse il soggetto di Pier Carpi (da un suo romanzo) poteva avere un qualche interesse, ma la realizzazione del film si piega decisamente alle ferree convenzioni dell'exploitation ed il risultato è quel che è. Se non ci si abbiocca prima della fine è merito in parte delle musiche di Stelvio Cipriani, che donano una certa qual atmosfera, ed in parte dell'inquietante Lara Wendel.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Ciavazzaro 28/9/10 20:36 - 4690 commenti

Orribile. Dispiace molto vedere un cast così ricco in questa schifezza (la Mell, la Cortese). Ben poco ci si può aspettare da un horror demoniaco che comincia con un balletto... La trama sconclusionata, una regia svogliata e il ridicolo involontario dietro l'angolo portano il film alla catastrofe. Buone le musiche di Cipriani, ma la pellicola è tremenda. Da evitare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'imbarazzo della scelta; dal balletto di apertura, con successivo strip della Russo, o al giovane abbrustolito dalla mano della Wendel.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 20/10/08 23:04 - 3059 commenti

Horror curioso ma dalla sceneggiatura lenta e sconclusionata. Lara Wendel nei panni della figlia del diavolo è odiosa al punto giusto, la protagonista Anne Heywood funziona e il resto del cast è curioso (la Mell, la Papas e Law). Abbastanza bizzarra la regia di Carpi, che unisce piacevoli atmosfere cupe a scene ultrakitsch spesso al confine con il trash (si pensi al balletto iniziale). Discrete le musiche di Cipriani (che nella seconda parte dei titoli di testa ripropongono un tema da Solamente nero) e buona la fotografia.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Trivex 6/8/13 11:17 - 1370 commenti

Horror erotico con scene assolutamente discutibili, anche per chi moralista (come me) non è (opinione personale, naturalmente). A parte questo, il film passa attraverso fasi noiosissime, con lunghi dialoghi che producono poco e "tentano" lo spettatore (sì, di attivare l'avanzamento veloce). Ci sono anche momenti buoni, ove lo "scuro" della fotografia rende bene l'atmosfera maligna sprigionata dalla bimba satanica, ormai fuori controllo dalle dame amiche delle magie nere e dei riti segreti. Evidentemente si cerca un po' di tutto, sexploitation compresa. *!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La musica (e solo questo).
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rufus68 1/4/18 0:09 - 2252 commenti

La scarsa vena del regista rovina un'ideaccia niente male: Lara Wendel figlia del diavolo che marcia sul Vaticano con le peggiori intenzioni. La giovane protagonista (che non ha bisogno di fingere d'essere una strega) è l'unico motivo di interesse in un polpettone pesante e insipido, mal diretto, mal scritto e con musiche di Cipriani elettrokitsch. Lo stuolo di star femminili (Irene Papas!) fa una figura barbina. Supercult il balletto iniziale, una sorta di sabba da club privé.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 23/7/15 11:25 - 2170 commenti

Un'adolescente figlia del demonio scatena tutta la sua cattiveria fatta di maledizioni, vendette e morte. Se da un lato si respira un efficace clima dark (grazie alle ambientazioni indovinate), dall'altro si notano tutti i difetti di un prodotto scadente e poco curato. Comunque encomiabile il tentativo di una strada stilistica personale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Alcuni passaggi della colonna sonora e alcune scenografie alla Suspiria.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Faggi 27/11/18 19:58 - 1310 commenti

Squinternato demoniaco che già dall'incipit (convegni stregoneschi lussuriosi con plastici balletti e musica al sintetizzatore) farà sgranare gli occhi agli esegeti del trash. Protagonista una ragazzina (Lara Wendel, che genera scompìglio e ne gode). Magie nere con costumi da veglione per un bel Martedì grasso di fine anni '70 (ovvero tripudio del kitsch); personaggi che appaiono e scompaiono come in un cortometraggio di Georges Méliès (Marisa Mell); perle (ovviamente nere) dialogiche; come ciliegina sulla torta una colonna sonora che funziona.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Io sono cattiva" (Lara Wendel, prima di ustionare con la mano il compagno di scuola innamorato di lei).
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ira72 10/4/17 14:12 - 623 commenti

"Ho perso le parole... eppure ce le avevo qualche attimo fa", prima della visione di questo film che ci cala fin dall'inizio in un'atmosfera horror (come no?!) con un balletto alla Colpo Grosso dove uomini e donne praticamente nudi (tra cui Carmen Russo) agitano i genitali e si accoppiano. Si prosegue in modo sempre più carnevalesco e circense, senza né capo né coda. Da segnalare lo sguardo "demoniaco" di Daria (per cortesia!). Altrettanto credibile il resto del cast. Proprio un brutto film, una farsa tra l'erotico e l'involontaria commedia.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Maik271 2/1/16 19:04 - 436 commenti

Un delirio completo fatto di dialoghi insensati, pessime interpretazioni, musica ipnotica. Il diavolo s'impossessa del corpo di una giovane, figlia di una specie di strega che cercherà fino alla fine di salvare il mondo da fine certa. Non molto riuscito se non nei bei corpi mostrati ahimé troppo poco. Si salva solo l'iniziale balletto sexy della maggiorata Carmen Russo (il che è tutto dire). Evitabile.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Manowar79 19/11/08 14:45 - 309 commenti

Utile solo ai collezionisti, il film saltella poco abilmente tra Rosemary's Baby e The Omen, senza sfiorarne il livello qualitativo neanche per sbaglio. L'unica carta giocabile rimane quella degli interventi psichedelici, rappresentati da uno score tipicamente prog-70s e qualche sequenza. In conclusione, persino l'accoppiata LoCascio-Pannacciò riuscì a fare di meglio (con Un urlo dalle tenebre). Cameo insignificante per Patrizia Webley (La via della droga, Malabimba).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lunga suite prog-rock nella colonna sonora.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Gaussiana 27/4/12 18:55 - 121 commenti

Lo dico in tutta sincerità: gli attori di questo film secondo me danno buona prova di sè; anche la giovane Lara Wendel mostra discrete capacità recitative; per questo dispiace un po' considerarlo un B-movie di basso livello. Eppure la sceneggiatura è risibile, non regge assolutamente, a partire dall'impresentabile balletto iniziale, i dialoghi di una banalità allarmante, persino quelli su argomenti esoterici piuttosto ricercati. Tratto da un libro dello stesso Pier Carpi, il quale evidentemente non ha talento come regista.
I gusti di Gaussiana (Fantascienza - Horror - Western)

Superfaber 16/12/10 21:50 - 5 commenti

Atroce, ma indubbiamente gli amanti del trash lo troveranno imperdibile. La Wendel post-Maladolescenza è irritante e, a parte i (tanti) nomi del cinema-bis e le ottime musiche di Cipriani, si salva decisamente poco. La migliore è sicuramente la Papas, la Tedesco è più disinibita che mai...
I gusti di Superfaber (Giallo - Horror - Thriller)