Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• I SOPRANO (86 EPISODI)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/7/07 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 28/4/09 16:05 - 7337 commenti

Il boss ha problemi psicologici, come un qualsiasi americano devoto al suo psicanalista: su questa chiave di volta ruota un'intelligente e divertente serie tv che spariglia le carte del solito film sulla mafia, per raccontare i mafiosi come gente comune o, cosa più sottile, i comuni americani come potenzialmente mafiosi. L'ambiguità dà risultati esilaranti e arguti grazie ai paradossi che ne scaturiscono e la naturale identificazione (sia pure ironica) dello spettatore con cinici criminali.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 11/7/07 17:28 - 4343 commenti

Qui gli italiani non fanno certo bella figura (sono praticamente tutti nella malavita. Se ne salvasse uno…forse solo il proprietario del ristorante dove mangia il boss). Bisogna dire che la serie è davvero notevole, con personaggi ben costruiti, quasi tangibili, grazie alle molte sfaccettature (ognuno con le sue fissazioni e il personale livello di pericolosità). Ufficialmente, il boss è nel ramo rifiuti, mentre la sua organizzazione si occupa in realtà di tutto (dando molti spunti validi). Violento (chi sgarra paga), con dialoghi spesso gustosi e situazioni imprevedibili. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scelta del nuovo "capo mandamento". Il Russo che non crepa mai.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Schramm 15/11/15 16:52 - 2345 commenti

Ideale trait d’union tra la brace tensiva de In treatment e le epopee scorsesian-coppoliane, rivisitate tra affettuoso sfottò (la presenza-injoke dello stesso Scorsese) e la shakespeariana, greca e soap-operistica capacità di intendere e di volere il nucleo familiare come design del tragico e arredamento dell’odio o mistica dell’onore guerrafondaio; scandita dal refrain ossessivo del cibo onnipresente (che si sa, è tutto un magna-magna), da una cifra allucinatoria e onirica grottesca e spiazzante e da un paulsmithiano Gandolfini che incute soggezione anche da solare. Baciamo le mani.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 16/1/11 16:36 - 8153 commenti

Ci sono serie che raggiungono picchi notevoli (Mad Men, Dexter, tanto per citare le prime che vengono a mente), ma nessuna ha un livello medio così alto come questa che racconta la saga della "famiglia" (di sangue e d'onore) che ruota attorno al monumentare Gandolfini, boss mafioso del New Jersey. Più "quei bravi ragazzi" che il "padrino", per il legame strettissimo fra vita quotidiana e attività criminale, ed uno sguardo disincantato, non privo di ironia, che permea anche i passaggi più violenti. Cast perfetto in ogni ruolo, grandi guest stars.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio nel bosco innevato, con Paulie e Christopher che danno la caccia ad un killer duro a morire (3a stag. "Caccia al russo" regia Buscemi).
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Enzus79 19/8/13 16:17 - 1579 commenti

Notevole saga sulla famiglia mafiosa italo-americana più famosa degli States. Se mi soffermo sulle prime tre stagioni la potrei ritenere veramente un capolavoro, invece no. Le ultime tre stagioni sono un po' ripetitive e alcuni personaggi (vedi Carmela) sono quasi insopportabili. È indubbio che James Gandolfini sia perfetto nel ruolo.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Piero68 14/6/16 16:19 - 2663 commenti

L'incipit sembra quasi rubato al film Terapia e pallottole. In realtà è solo l'espediente per addentrarsi nella rappresentazione di quella che risulterà una delle famiglie mafiose (anche se non scevra da efferatezze) più sgangherate della storia dello schermo. Girato con tanto mestiere e un cast altrettanto valido, l'incredibile successo della serie va ascritto quasi esclusivamente alla prestazione monumentale del compianto Gandolfini. Nota di merito anche per il "riciclato" Little Steven ex chitarrista di Springsteen con la E-Street Band.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio, terribilmente profetico, in cui il boss/Gandolfini ha un infarto in un albergo all'estero.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Mickes2 26/6/12 9:06 - 1551 commenti

Profondo studio antropologico di Scorsesiana memoria; il legame tra vita criminale e quotidiano è stretto e inscindibile: la vita di tutti i giorni si innalza a oceanica elegia del microcosmo mafioso dal grandissimo respiro. Il tessuto sociale e famigliare dei mangiaspaghetti esemplificato tra dramma e ironia, tragedia e sentimento, sguardo disincantato e luciferino, onirismo e lirismo. Un abbacinante dose di realtà che rompe la mitizzazione del Mafioso mettendo in risalto l'Uomo, tra cinismo imprenditoriale e il rispettoso barcamenarsi di Cosa nostra nonchè l'amara disillusione di un destino già gelidamente limpido. Capolavoro.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Jena 16/9/16 12:35 - 1039 commenti

La serie tv perfetta per definizione, vera e propria opera d'arte nel suo genere. Splendido l'incrocio delle vicende che si dipana per 86 epiosdi e 6 serie senza mai deludere, senza un'appannamento, con una capacità di scrittura veramente eccellente. Sembra il migliore Scorsese moltiplicato per 86 puntate. C'è ogni cosa: violenza e sentimento, tradimenti e lealtà, tutto in salsa italoamericana. Attori in stato di grazia (tutti, nei ruoli maggiori e minori), su cui troneggia un Gandolfini che lascia a bocca aperta per intensità recitativa. Il top.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Enricottta 27/5/10 16:39 - 507 commenti

L'impressione è che in Italia non abbia "acchiappato" troppi telespettatori; eppure è un prodotto eccellente, fatto benissimo, con le facce giuste, alcune delle quali "genuinamente" criminali, con un plot, una storia e un susseguirsi di vicende degne di un "Padrino" al sugo di "tarachelle" (tipico condimento di provenienza avellinese come i parenti dei Soprano). Ogni tanto quache scena di sesso, qualche tetta buttata con disinvoltura sul teleschermo, problemi di salute vari, che pure affliggono i mafiosi e violenza a buon prezzo. Da non perdere.
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Coyote 15/1/11 10:40 - 185 commenti

Una delle migliori serie tv degli ultimi anni. Si presenta come una sorta di "Quei bravi ragazzi" ampliato, ma approfondisce molti temi che nel film sono lasciati, inevitabilmente, in superficie: i rapporti tra le famiglie, i sentimenti femminili, il conflitto morale, famigliare e le auto-assoluzioni del boss, l'omosessualità e moltissimi altri spunti ancora. L'alto livello è confermato dal fatto che, nel corso delle 5 serie, raramente il ritmo cala, neppure in certi episodi "interlocutori".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sigla e la colonna sonora; la parentesi napoletana nella seconda serie; il finale.
I gusti di Coyote (Drammatico - Giallo - Poliziesco)