Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CONTESTAZIONE GENERALE

All'interno del forum, per questo film:
Contestazione generale
Dati:Anno: 1970Genere: commedia (colore)
Regia:[4e] Luigi Zampa
Cast:Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Alberto Sordi, Luca Sportelli, Enrico Maria Salerno, Michel Simon, Mariangela Melato, Marina Vlady, Sergio Tofano, Enzo Garinei, Vittorio Duse
Note:L'episodio di Gassman è misteriosamente assente dal dvd. Episodi: "La bomba alla televisione" (Gassman), "Concerto a tre pifferi" (Manfredi), "L'università" (Sportelli), "Il prete" (Sordi)
Visite:2502
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 3/7/07


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 11/12/09 21:59 - 4452 commenti

Premesso che ho visto l'edizione priva dell'episodio con Gassman, non è che mi abbia convinto granché. Discreto l'episodio con Manfredi, che esordisce bene in àmbito familiare e ben continua con i duetti col grande Michel Simon (che fa un misto fra il vecchio Rizzoli e Borghi dell'Ignis), ma chiude con un finale sotto tono. Francamente inutile il brevissimo episodio con Sportelli. Tutt'altro che irresistibile (location escluse: Bagnoregio, la frazione Cìvita, Orvieto) quello con Sordi (peraltro bravissimo). Resta l'impressione di un film male invecchiato, ma privo di mordente pure all'epoca.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Brainiac 24/1/09 18:41 - 1081 commenti

Film a episodi dalla comicità altalenante. Buono quello di Manfredi, alle prese con un figlio contestatore e con un datore di lavoro insopportabile. Nino ascolta il figlio, si ribella e ne pagherà le conseguenze. Incomprensibile il breve secondo episodio. Nel terzo Alberto Sordi è Don Giuseppe, prete vessato da false accuse e contrapposto a Maria Salerno, che interpreta un prete "progressista". Stupendo il borgo in cui vive. Toccante, a volte un po' reazionario, ma da vedere per i fan dei due grandi attori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Io je l'ho tradotta la battuta agli americani, ma questi nun ridono... che je devo fà, er solletico?".
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Trivex 12/12/11 10:48 - 1414 commenti

L'episodio col Manfredi merita ***!. Divertente e ben girato, ironico e sarcastico al punto giusto grazie anche alla perfetta compatibilità tra attori e personaggi. Viene da pensare alla vecchia maniera (chissà se passata) di trattare il manager come cane da riporto (trattato come una bestia). L'episodio con Sordi, seppur impostato correttamente, è un po' superficiale e non troppo divertente. Il confronto tra status (Chiesa ricca vs povera, con famiglia e senza) non è sufficiente per rendere esaustivo questo "tentativo d'impegno" (**). ** Anche a quello breve.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rufus68 30/5/18 22:23 - 2632 commenti

Parecchio superficiale e datato come documento dei moti del '68 e molto debole sul versante della commedia. Se Manfredi si diporta con bastevole spigliatezza, Sordi (ma non è colpa sua) ripete stancamente la storiella del prete di provincia travolto dalla vita vissuta. Goffamente riempitivo l'episodio centrale (stante la latitanza di quello con Gassman). Il migliore alla fine è Simon, faccia da Quasimodo ed eloquio da insopportabile "cumenda".
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Stefania 23/6/12 2:43 - 1600 commenti

Tre attacchi al potere sferrati senza troppa convinzione, e senza tenere conto delle esigenze dello spettatore che, di fronte ad una commedia, vorrebbe riflettere divertendosi, e non distrarsi annoiandosi. Tralasciando il brevissimo "L'università", poco più di un siparietto, Sordi curato di campagna è protagonista di un episodio che estorce una superficiale simpatia; Manfredi è bravissimo nel suo "Concerto a tre pifferi", unico episodio dove la vena di cattiveria della commedia all'italiana emerge, anche se si stempera nel finale. Spuntato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'equivoco sul "room service"; "Lei mi chiede un consiglio... beh, non vada più al bar della stazione!".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Il Dandi 28/8/14 16:08 - 1588 commenti

Modesto tentativo (tra i tanti dell'epoca) di innesto dei luoghi comuni sessantotteschi in una commedia classica. L'episodio con Sordi (pur in forma) è quello invecchiato peggio e non aggiunge nulla alla sua nutrita carrellata di parodie religiose. Breve e inutile il carosello con Sportelli, non pervenuto quello con Gassmann (apparentemente il più goloso). Il migliore resta quello con Manfredi, che con la sua consueta eleganza dà corpo a un personaggio servile ma non perdente, penalizzato solo da un finale raffazzonato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Another italian joke, very amuse...
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 24/10/17 17:48 - 1477 commenti

Uno dei vari film rimaneggiati per la Tv e per l'home video (vedi I nuovi mostri di Risi) di cui risulta irreperibile la versione completa. A mancare è l'intero episodio con Gassman, di cui resta paradossalmente nome e volto in copertina pur scomparendo dal DVD. Abbiamo comunque un Manfredi manager e un Sordi parroco in gran forma e fotografati (bene) in contesti molto differenti: il primo si muove principalmente a New York, il secondo in un piccolo paesino del viterbese, ma entrambi conquistano lo schermo pur non avendo grandi copioni.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Graf 5/9/13 3:03 - 626 commenti

Visto in un’edizione monca dell’episodio di Gassman. L'episodio della contestazione all'Università è semidocumetaristico e perfettamente inutile, quello con Manfredi è privo di misura e schiaccia il pedale della cattiveria fino a divenire isterico e irritante, ma l’episodio di Sordi che interpreta in modo perfetto Don Giuseppe, il buono e santo parroco di una volta turbato dal vento di tempesta che squassava la Chiesa del post concilio, è di un pudore poetico commovente e di uno scavo psicologico quasi abissale. Zampa firma un film molto diseguale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Alberto Sordi in stato di grazia; Il ritratto del parroco di campagna Don Giuseppe onesto, candido e generoso è memorabile e vale l'intero film.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Vitgar 20/7/14 17:27 - 586 commenti

Film a episodi tipico della commedia italiana, il primo dei quali non è dato di vedere (quello con Gassman). Il migliore, tutto sommato, mi sembra quello con Sordi (Il prete), che come sempre offre un'interpretazione di alto livello. Ottimo anche Michel Simon che rende bene la parte del "commenda" italico. Manfredi all'altezza del suo ruolo. Un quadretto un po' improvvisato dell'Italia peri-post-sessantottina che convince solo in parte.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)