Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL DRAGO DEGLI ABISSI

All'interno del forum, per questo film:
Il drago degli abissi
Titolo originale:Behemoth the Sea Monster
Dati:Anno: 1959Genere: fantastico (bianco e nero)
Regia:Eugène Lourié
Cast:Gene Evans, André Morell, John Turner, Leigh Madison, Jack MacGowran, Maurice Kaufmann, Leonard Sachs
Note:Aka "The Giant Behemoth"
Visite:276
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/6/07 DAL BENEMERITO R.F.E.
Eugène Lourié, Che aveva diretto sette anni prima quel gran classicone del genere che è IL RISVEGLIO DEL DINOSAURO, prova a replicare spostandosi in Inghilterra (in Cornovaglia, per la precisione) e richiamando per gli effetti il veterano Willis O'Brien, già responsabile dei primissimi esperimenti nel campo (KING KONG, IL MONDO SCOMPARSO…). Gli va male, perché il risultato è quantomai ridicolo e imparagonabile a quanto fatto da Harryhausen nel film precedente. La creatura, un mostro di nuovo molto simile a un dinosauro, è animata in modo altamente inverosimile e le sue scorribande londinesi ne mettono in luce tutti i limiti: dal primo attacco a un traghetto (un modellino evidente che sul ponte, nelle riprese ravvicinate, non può mai mostrare i tanti passeggeri che vediamo agitarsi nei primi piani) all'arrivo in porto il mostro muove il collo e poco più, ma poi deve spostarsi sulle strade e la maschera cade definitivamente. Questo oltretutto dopo tre quarti d'ora in cui avevamo assistito alle prime avvisaglie del disastro in un paese di pescatori della Cornovaglia. Dopo il solito test nucleare le radiazioni avevano causato la morte di un anziano del posto abbagliato da una luce misteriosa, il quale prima di morire aveva tirato in ballo il Behemoth del titolo originale, ovvero un leggendario mostro biblico. Gli scienziati di un centro atomico erano andati lì a fare mille rilevamenti e a parlare coi pescatori tanto per riempire la pellicola in attesa del deludente mostro. Regia onesta, se non altro.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

R.f.e. 27/8/09 14:43 - 819 commenti

Gene Lourié tenta di replicare il successo di Il risveglio del dinosauro (1953), ma il Behemoth di questo filmetto britannico (simile a un brontosauro, un erbivoro assai poco intrigante...) non ha minimamente la "personalità" che Ray Harryhausen era in qualche modo riuscito a infondere nel Rhedosauro della pellicola del 1953. Dunque, un'operina onesta, in fondo non totalmente disprezzabile, ma pleonastica (infatti, a parte lodevoli eccezioni, non rimase granché impressa nei ricordi dei fans del cinema di SF anni cinquanta...).
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)