Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ALIBI

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/6/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 28/6/07 22:46 - 3011 commenti

Tre amici, coetanei, ex-allievi dell'Accedemia d'arte drammatica: uno ha fatto fortuna come teatrante in Brasile, uno è diventato attore di successo, uno è uno scrittore impegnato. Nella variegata carovana del '68 cinematografico italiano c'è posto anche per questo autoritratto à trois, sofferto e interessante, e perfettamente in clima. Prove d'attori da par loro, qualche lungaggine e banalità anch'essa d'epoca, una bella colonna sonora di Morricone. Da riscoprire. Nella scena del party si intravedono Moravia e Sergio Leone.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Gugly 28/2/08 19:10 - 968 commenti

Film realizzato secondo le tecniche dell'epoca che tenta un autoritratto di tre compagni fin dalla gioventù; ad un certo punto ognuno punterà davanti a sè una telecamera per buttare fuori tutto quello che ha dentro... Gassman è se stesso, Celi esprime la sua delusione per un'Italia che sperava diversa, Lucignani è il classico intellettuale che non disdegna le donne. Rispetto a lui Gassman è canaglia ma più sincero.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Rambo90 3/2/14 23:15 - 5735 commenti

Autobiografia in tre parti, molto particolare nello stile, con forti dubbi sulla sincerità dei caratteri ma accattivante. Il più interessante è Celi, con la sua nostalgia dell'Italia che si trasforma presto in delusione e nostalgia di nuovo (ma del Brasile), Gassman è la canaglia che ben si conosce, Lucignani un insoddisfatto scrittore teatrale tendente all'attivismo politico piuttosto antipatico e represso. Lungaggini ce ne sono a bizzeffe, ma si segue con curiosità, fino al bel confronto finale dove tutto viene detto e sfogato.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Il Dandi 23/8/12 23:44 - 1554 commenti

Un'autobiografia collettiva per certi versi unica. La nudità dei protagonisti non è che un costume di scena indossato, ma nella lite finale da ubriachi sembra che arrivino a mettersi a nudo davvero (forse oltre le loro stesse intenzioni). Gassman esibisce il suo depresso cinismo, Celi è quello che ne esce più inedito. Film purtroppo mediocre (rallentato e appesantito da vani intellettualismi d'epoca), ma con un suo enorme perché: il voyerismo a cui noi spettatori non possiamo resistere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gassman a Celi: "tu vuoi il Nobel ma non rinunci all'aria condizionata, vuoi la fuoriserie ma anche la cultura, e ti cachi sotto quando vedi Pasolini".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Vitgar 10/7/14 23:00 - 586 commenti

Film complesso, a volte noioso ed eccessivamente intellettualoide, decisamente specchio del suo tempo. Onestemante ho capito poco del suo reale significato. Si salva la parte finale dove tutti si dicono tutto e l'arrivo del famigerato Luca che mette tutti in apprensione. Buoni gli interpreti, ma francamente delude.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Squash 14/9/14 21:05 - 35 commenti

Lo stesso Gassman definì questo un film di difficile comprensione. Effettivamente i dialoghi per essere compresi dal pubblico devono essere supportati da un certa cultura politica e soprattutto teatrale e questo rende il film forse più adatto agli addetti ai lavori. Qualche elemento di interesse c'è in quanto fotografa momenti di contrasto e confusione politica tipici di quegli anni. Doppiatori inconsueti: Umberto Orsini doppia il figlio di Vittorio e Florinda Bolkan doppia la moglie brasiliana di Adolfo. Da vedere col dizionario...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Fare l'Amleto è più facile!" (affermazione di Gassman condivisa anche da altri attori e Totò, che diceva che è più difficile far ridere che far piangere).
I gusti di Squash (Comico - Commedia - Horror)

Etico 4/12/15 16:15 - 7 commenti

Dove eravate negli anni ’60? Come globuli rossi appena prodotti circolavano idee: taglio inconsueto del racconto, biografie come immagini del tempo, l'impasto/impiastro dell’onirico con la buffoneria. I tre, Celi Gassman e Lucignani c’erano eccome, in rigoroso ordine alfabetico e scala di grandezza recitativa. Ognuno col suo alibi di vite spese a far come gli pareva e gli andava pure bene. I conti con la coscienza arrivano col quarto uomo, il più idealista di tutti, Luca. La bevuta collettiva per poi scoprire la cara morale: “Tutto è vanità”.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Celi sogna un rientro dal Brasile con amici all’aeroporto che sembrano (50 anni prima!) i duplicanti di Matrix. “Abbiamo abolito l’indifferenza".
I gusti di Etico (Commedia - Sentimentale - Teatro)