Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BILL IL TACITURNO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
A dispetto del titolo, Bill non è poi così taciturno. Anzi, tra i tanti pistoleri solitari che hanno solcato le praterie del finto West di casa nostra, quello cui dà il volto George Eastman (Luigi Montefiori, alla sua prima parte importante) è quasi tra i più loquaci. Si fa per dire, naturalmente, tuttavia BILL IL TACITURNO sottolinea nel titolo una delle peculiarità meno indicative di questo ennesimo eroe della pistola. Che spara veloce, si batte bene coi pugni, è furbo quanto basta e non abbandona mai la caratteristica aria strafottente simbolo del più classico stereotipo dello spaghetti-western. A dirigere questa storia priva di fantasia (penalizzata oltremodo da un budget ridicolo) troviamo Massimo Pupillo (che si firma con l'abituale pseudonimo di Max Hunter), ex esponente di spicco del gotico nostra (suoi IL BOIA SCARLATTO, CINQUE TOMBE PER UN MEDIUM, LA VENDETTA DI LADY MORGAN). Costretto dal produttore a inserire elementi a lui del tutto estranei (come i balli delle prostitute al saloon, insistiti e oltremodo noiosi), ad aumentare il numero delle immancabili zuffe, evidentemente si disamora del film e lo lascia correre sui binari prestabiliti senza inserire tocchi personali. Ne è uscito uno spaghetti-western senza (troppa) infamia e senza lode, con il pistolero più alto che il nostro West ricordi (Eastman è due metri d’uomo), la solita banda di messicani che affronta il cattivo locale e i soliti elementi di contorno (l'aiutante muto, la donna fiera, l'amico fedele). In ogni caso Eastman è simpatico e ha lo sguardo intelligente, la regia - pur con qualche lungaggine dettata dalla povertà di mezzi - è almeno competente e le musiche di Berto Pisano discrete.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 16/3/13 10:47 - 4648 commenti

Terribile spaghetti che parte da una sceneggiatura polselliana non troppo lineare (ça va sans dire...) e con tocchi involontariamente umoristici (incredibile il meccanismo alla Pollicino per non perdere la strada in un canalone con un solo bivio...) e si realizza con trascuratezze d'ogni tipo: cowboy che anziché sparare urlano "Noooo" fino a che vengono ammazzati, sparatorie a josa, evitabile e interminabile rissa nel saloon, macchina da presa posizionata non sempre in modo efficace. C'è poi una solare povertà di mezzi: il villaggio pare disabitato, evidentemente per risparmiare sulle comparse
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 22/12/07 17:38 - 5737 commenti

Polselli alla sceneggiatura e Pupillo alla regia danno alla luce un western poverissimo di idee, tutto basato sul riciclaggio dei principali tòpoi leoniani riproposti con ingenuità e forzature a iosa. Gran compiacimento nell'esibire violenza nell'offesa (il protagonista subisce ben due pestaggi), ma poco o nulla quando si tratta della vendetta. Apprezzabili lo stile artigianale (i cowboys giocattolo) e il personaggio nevrotico di Rossi, che anticipa quello di Django il bastardo. Evitabile.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Pinhead80 29/3/20 18:06 - 3774 commenti

Il gigantesco Luigi Montefiori interpreta un pistolero solitario con ideali di giustizia condivisibili. Arrivato in un paesino, dovrà destreggiarsi tra due bande rivali. Spaghetti western lento e noioso, scritto e recitato male. Niente funziona come dovrebbe e non solo per l'evidente mancanza di budget (visibile la carenza di comparse), ma anche per un'assenza totale di qualsiasi idea di originalità. La scazzottata interminabile all'interno di una casa avvolta nelle fiamme è la ciliegina su di una torta cotta male.
I gusti di Pinhead80 (Azione - Horror - Thriller)

Vitgar 4/10/14 10:40 - 586 commenti

Bisogna davvero amare molto il genere, per non spegnere la tv poco dopo. Classico western fatto in fretta con pochi mezzi e altrettanto poca fantasia. Anche eccessivamente lungo per la trama proposta, in cui una buona parte del tempo si consuma in sparatorie bolse e scazzottate senza fine. Liana Orfei si conferma da western, mentre Moira era più adatta ai peplum; peccato che nessuna delle due sia un'attrice...
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Wangyu 18/2/13 0:02 - 93 commenti

Film selvaggio e grintoso. I cattivi sono un gruppo di spietati, al punto di uccidere una madre e suo figlio in una rapina. Uso eccellente dei luoghi nel deserto roccioso, le sparatorie sono abbastanza realistiche, gli stuntman hanno avuto un bel po' da fare. George Eastman mi piace molto e ha un viso e un fisico eccezionale oltre a un grande carisma.
I gusti di Wangyu (Azione - Musicale - Western)