Cerca per genere
Attori/registi più presenti

COLORS - COLORI DI GUERRA

All'interno del forum, per questo film:
Colors - Colori di guerra
Titolo originale:Colors
Dati:Anno: 1988Genere: drammatico (colore)
Regia:Dennis Hopper
Cast:Robert Duvall, Sean Penn, Maria Conchita alonso, Trinidad Silva, Don Cheadle, Glenn Plummer
Visite:573
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/6/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 16/12/07 9:32 - 10549 commenti

Film che ha il suo punto di forza nello stampo realista che vi ha dato il regista, il bravo Dennis Hopper. Girato con stampo quasi documentaristo ed una sceneggiatura molto attenta ai dialoghi e al crudo linguaggio parlato (quasi sempre triviale e da strada) il film è una delle più accurate osservazioni del mondo delle gang giovanili. Molto buona la colonna sonora e valide le intepretazioni dei due protagonisti, Penn e Duvall, colleghi dai caratteri opposti (uno più votato all'azione, l'altro più riflessivo) che ben si completano.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 3/6/07 17:53 - 5737 commenti

Ora documentaristico, ora romanzato, un film un po’ prolisso sulla violenza urbana e le gang giovanili. Il grande Hopper va a scavare nel substrato socio-culturale losangelino e si serve di due ottimi protagonisti: l’anziano, riflessivo e diplomatico Duvall e il giovane e impulsivo Sean Penn. Molto realistico nei dialoghi (con abbondanza di parolacce) e nelle sequenze d’azione.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 5/9/17 16:21 - 2116 commenti

Tra action-buddy e spaccato della realtà urbana scheggiata in bande, codici di appartenenza e guerriglie, il film è come un aereo che rolla senza mai accelerare né sollevare il carrello e lasciare la pista alla volta delle nuvole, e comprova che la buona volontà, per quanto percepibile, non è tutto. Hopper non si emancipa dal codice genetico malaticcio del telefilm anni 70 (da cui eredita anche uno score indegno della più fiacca puntata di Starsky & Hutch), e i cocci sono nostri. Quale beffardo destino, per un titolo che fa della multicromia il proprio asse terrestre, ritrovarsi così stinto.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 5/7/09 2:46 - 6690 commenti

Film incentrato sulla lotta tra bande giovanili, diretto da quel Dennis Hopper che in passato aveva saputo fare molto meglio ma che in ogni caso mantiene, nonostante una certa patina televisiva, uno stile abbastanza personale se non altro da un punto di vista narrativa. Dignitose confezione e prova degli attori. In defintiva più che accettabile.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Markus 26/10/11 8:57 - 2550 commenti

Un film in parte documentaristico e in parte fissato da solide basi quali il classico rapporto tra anziano riflessivo e il giovane arrogante; insomma, due filoni che qui trovano - in una vicenda alquanto interessante - un strada spianata (anche in virtù dell'ottima interpretazione degli attori). La pellicola fotografa una degradata Los Angeles periferica "nera" di fine anni Ottanta in maniere presumibilmente fedele.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Magnetti 3/6/07 23:49 - 1103 commenti

Al momento della sua uscita il film fece scalpore perché si raccontava al grande pubblico il fenomeno della violenza (nel degrado) nelle strade dei sobborghi neri di Los Angeles, contribuendo, peraltro, a legittimarlo (incidenti dopo la proiezione). Ottimi Robert Duvall, il poliziotto esperto e attendista, e Sean Penn, il giovane collega adrenalinico e inesperto, che combattono la violenza dei neri sempre più armati e pericolosi. Tutto condito con ottima musica rap (spicca "Colors" di Ice-T, tema del film). Valido ma superato.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Trivex 8/11/11 14:12 - 1346 commenti

È del 1988 ma si può dargli una decina di anni in meno: è un complimento, naturalmente. Perchè non è facile trovare un film così carico di esplosivo, collocato tra mille micce e con il cerino conservato da mani scivolose, dopo gli anni 70. Non è violentissimo nelle seppur severe immagini, ma l'insidia si percepisce nel contesto globale e nel fervore inquietante degli operatori dell'ordine inesperti. In un sistema malato, ai medici occorre molto tempo per imparare ad operare con successo, ma anche l'esperienza non garantisce la sopravvivenza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Alla fine, la storia si replica.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rambo90 2/4/13 23:30 - 5216 commenti

Un poliziesco antispettacolare e realistico nella descrizione delle gang giovanili afroamericane, con scene d'azione ben girate e dialoghi crudi (e una buona dose di violenza nell'aria). La coppia Duvall-Penn funziona, entrambi molto bravi nei rispettivi personaggi, ma anche tutto il resto del cast è scelto con cura. Un po' prolisso e con qualche lungaggine ma apprezzabile. Buona la colonna sonora.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 31/7/15 13:29 - 3017 commenti

Quello che intende comunicarci il regista è chiaro sin dalla scelta dei protagonisti: il poliziotto esperto (Duvall) attento alle dinamiche e molto riflessivo e il giovane (Penn) che vuole strafare pensando che la giustizia possa essere un concetto da applicare con soluzioni drastiche. Colors è un film che riesce a inquadrare nel modo giusto la violenza di strada e il modo in cui le forze dell'ordine cercano di arginarla. La carica dinamica è notevole e la drammaticità azzeccata. Non solo generazioni a confronto.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 28/6/12 17:18 - 2375 commenti

Colors ha due grossi pregi: il primo che è da considerarsi un capostipite, un film il cui soggetto verrà saccheggiato da molte pellicole. Il secondo è che per la prima volta, ad un anno dalla messa in atto di Hammer, operazione del L.A.P.D. per il contrasto alle bande di strada, viene portata sullo schermo la violenza dilagante delle bande di L.A. (Bloods e Crips esistono davvero). Duvall, abbonato al ruolo del poliziotto anziano e Penn sono sempre una garanzia e la sceneggiatura, saggiamente scevra di immagini eccesivamente violente, funziona.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 22/1/16 10:14 - 1843 commenti

La rappresentazione del clima battagliero tra Blood e Crips è fedele al tempo; per l’adattamento nelle strade dei sobborghi di Los Angeles, per i dialoghi coloriti e per la musica rap ed elettronica (di Hancock). Anche il connubio tra il poliziotto saggio e il fumantino fa dosare la riflessione con l’azione. Qualche momento morto, ambiente nelle stazioni di polizia approssimato e parentesi familiare stucchevole rendono il film datato.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Rigoletto 30/1/17 21:20 - 1172 commenti

Se partiamo dall'idea che dietro la macchina da presa c'era un ribelle della vecchia generazione (Hopper) e sullo schermo uno della nuova (Penn), c'è da restar delusi per la mole di visionarietà non tradotta in immagini. Ma il film, con la sua giungla urbana fittissima di rapporti non convenzionali, funziona e lo fa perché il regista è stato capace di dipingere bene il disagio giovanile di chi fa quello "perché tanto il mondo va così": guerre fra bande, differenze razziali, povertà. A Penn il ruolo del genio, a Duvall quello del salva-film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ci sono due tori che osservano una mandria di vacche...".
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)