Cerca per genere
Attori/registi più presenti

5 MATTI ALLA CORRIDA

All'interno del forum, per questo film:
5 matti alla corrida
Titolo originale:Les Charlots font l'Espagne
Dati:Anno: 1972Genere: comico (colore)
Regia:Jean Girault
Cast:Gerard Rinaldi, Jean Sarrus, Gerard Filipelli, Jean-Guy Fechner, GÚrard Croce, Jacques Legras, Beatrice Chatelier, Katia Tchenko, Valerie Boisgel, Yves Barsacq, Franšois Cadet, Mara Cruz, Don Jaime de Mora y Aragˇn
Note:Aka "Cinque matti alla corrida".
Visite:499
Filmati:
Approfondimenti:1) LA MOSTRA PERMANENTE DEI FLANI DI LEGNANI
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/6/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 21/3/17
Uno dei tanti film interpretati dai cinque matti (qui giÓ ridotti a quattro, ma gli italiani ormai han deciso di chiamarli cosý a prescindere) a inizio Settanta, quando la loro popolaritÓ era all'apice. Sono prodotti quasi sempre intercambiabili, specie se come in questo caso non esiste un tema preciso ma solo una location che individua il luogo in cui si svolge l'azione. Abbiamo qui cosý i quattro amici che se ne partono in vacanza per la Spagna dove conosceranno usanze e soprattutto donne locali, animando l'abituale sequela di sketch a carattere comico surreale sostenuti da una regia che renda il tutto il pi¨ scorrevole possibile in modo da impedire allo spettatore di soffermarsi a ragionare sull'esilitÓ dell'operazione. D'altra parte sono film senza alcuna pretesa diversa da quella di regalare un po' di buonumore a chi apprezza quest'umorismo oggi difficilmente proponibile ma simpatico, a tratti brillante. Per esemplificare il tenore delle battute basta osservare i nostri mentre si ritrovano seduti a un'ampia tavolata: uno di loro si fa riempire di vino un bicchiere che pare senza fondo, un altro si divora per errore le posate, un terzo si taglia e mangia il piatto come fosse una pizza e l'ultimo fa saltar via fantozzianamente l'aragosta appena tenta di bloccarla colla forchetta. Quel che colpisce (d'accordo, si fa per dire, le assurditÓ in questi film sono di casa) Ŕ come i nostri si ritrovino sempre alle prese con nuovi mestieri quando prima di assumere gente simile chiunque ci penserebbe trenta volte... Cosý li ritroveremo muratori, lustrascarpe, mozzi durante una lunga parentesi sullo yacht di un riccastro; sempre pronti a danneggiare qualsiasi cosa capiti loro a tiro e a farsi distrarre dalla prima ragazza che passa (e va detto che le bellezze spagnole non mancano proprio). Ogni azione Ŕ slegata dalla precedente e si utilizza qualsiasi oggetto presente sul set per piegarlo alle esigenze di un copione che inventa gag in sequenza senza preoccuparsi del fatto che siano scioccamente prevedibili o di bassa fattura. Nel gran numero qualcosa inevitabilmente va a segno; che poi possa bastare sta a chi guarda, giudicarlo. Parlando di Spagna non poteva poi mancare il finale all'arena, con i quattro a fuggire dal toro e a correre senza sosta prima di chiudere con le hostess in braccio sull'aereo di ritorno verso la Francia. Onesti nel loro ripetere infinite volte se stessi, gli Charlots offrono in Spagna un discreto campionario delle loro gag pi¨ tipiche.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 2/6/07 18:03 - 4489 commenti

Questa pellicola Ŕ migliore rispetto a 5 matti al Supermercato. Stavolta Les Charlots viaggiano dalla Francia sino in Spagna, combinano guai durante il viaggio, per non parlare della permanenza in terra straniera, pure nella Plaza de Toros. Regýa spigliatissima.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Puppigallo 20/5/10 16:32 - 4361 commenti

In realtÓ, la corrida Ŕ solo la parte finale. Prima, i nostri quattro (e non cinque) eroi riusciranno a devastare un pullman (con autista fuori fase, che vede struzzi per galline...), a mettere sottosopra un villaggio turistico (distribuiranno scarpe a caso ai clienti e uno si ritroverÓ una scarpa e una pinna da sub...), a sabotare un matrimonio (mangeranno piatti e posate...) e, vestiti da tre mozzi e un capitano, si impossesseranno di una barca, con tiro al piattello dove colpiranno di tutto (il piattello si salva col paracadute). Detto questo, la pellicola non Ŕ male, con le sue assurditÓ.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Uno dei matti, sovrappensiero, addetto ai timbri in metropolitana, timbra una cravatta, una barba e sfila la dentiera a uno con biglietto in bocca. .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)