Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA BADESSA DI CASTRO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/5/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 31/5/07 22:00 - 4466 commenti

Racconto preso da Stendhal. Crispino, in questa sua opera con l’allora funzionante ambientazione conventuale, non preme troppo sul sesso e ci dà un racconto discreto sulla vita e sugli amori della Badessa e del Vescovo. Interpretazioni ben più che sufficienti (brava la Bouchet), con notevole presenza di Mara Venier.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Venier, sorpresa a fare le “cosacce” con Stefano Oppedisano. .
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 29/7/08 20:47 - 3875 commenti

Sorta di sexy-conventuale ante-litteram del cinema italiano, ispirato però da un testo pregevole e diretto con cognizione di causa e perspicacia intellettuale da Armando Crispino. La Bouchet (nei panni di monaca per imposizione) ben si destreggia nel registro drammatico che prevale - in maniera determinante - sul taglio "erotico", presente solo implicitamente e mai esposto senza pertinenza di trama. Tra i caratteristi si segnalano la sempre bella Evelyn Stewart, un'insolita Mara Venier (ai tempi tentò la via del cinema) ed il convincente Pier Paolo Capponi. Musiche del grande Carlo Savina.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 2/8/10 18:39 - 5737 commenti

Libero adattamento del romanzo di Stendhal focalizzato sulla sua seconda parte - l’amore proibito tra la badessa e il vescovo - ne tralascia le notazioni socio-storiche e ne estrinseca invece gli accenni erotici, riducendosi in tal modo ad una sorta di feuilleton claustrale (e anticlericale) con qualche aggancio all’ubertoso filone dei tonaca-movies. Convincente la prova drammatica complessiva, dai comprimari Bouchet e Capponi ai supporti di figure emblematiche come la gelosa Stewart, la timorata Valturri, la spaurita Venier.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Caesars 20/3/09 9:11 - 2470 commenti

Un tonaca-movie, genere di gran moda negli Anni Settanta. Niente di memorabile, escludendo le grazie di Barbara Bouchet che ci vengono mostrate abbondantemente, in quanto la storia procede in modo un po' noioso e con sviluppi narrativi poco motivati. Gli interpreti svolgono discretamente il loro lavoro, ma il film stenta assai a coinvolgere lo spettatore. Peccato, perché Crispino, in altri àmbiti, ci aveva regalato prodotti assai più validi.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Il Dandi 20/7/10 2:55 - 1594 commenti

Mediocrissimo dramma storico dai dialoghi improbabili. Ha forse precorso un genere, ma non ne è l'antesignano che si crede. Capponi e la Bouchet ce la mettono tutta, ma senza le fascinazioni sleazy tipiche del filone nunsploitation resta ben poco da salvare. Perdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: All'inferno il cardinale, quei porci fottuti!
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)