Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SEDICIANNI

All'interno del forum, per questo film:
Sedicianni
Dati:Anno: 1973Genere: drammatico (colore)
Regia:Tiziano Longo
Cast:Eva Czemerys, Anthony Steffen, Ely Galleani, George Ardisson, Danika La Loggia, Carla Giarè, Amalia Rosselli, Domenico Bua, Fiorella Masselli, Giovanni Sanjust, Nazzareno Macri, Giovanni Papa
Note:Aka "Sedici anni" o "16 anni".
Visite:1510
Filmati:
Approfondimenti:1) LA MOSTRA PERMANENTE DEI 45 GIRI DI LUCIUS
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/5/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 21/5/07 20:24 - 4468 commenti

Mediocre polpettina erotico-sentimentale, con una quasi diciassettenne tutto pepe, gelosa del nuovo compagno della madre. Finirà come ovvio. Filmetto senza pretese, con dialoghi mediocri, con pochi mezzi, con location raccogliticce e con tante soluzioni di comodo. Recitazioni così così. Il migliore è Steffen. Non male la Czemerys, impegnata in un ruolo prevalentemente drammatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'unica originalità della pellicola: dal buco della serratura, in questo film degli Anni Settanta, è una donna che spia un uomo che fa la doccia. .
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 18/11/08 20:18 - 3875 commenti

Francesca (una incantevole Ely Galleani) è un'adolescente maliziosa e perversa, che non esita a fare torto alla piacente madre (Eva Czemerys), seducendo nientemeno che il suo amante (Anthony Steffen). Riuscirà nel suo intento, ma a caro prezzo. La famiglia (poco) cristiana dell'epoca è qua rappresentata anticipando noti cliché, purtroppo mal orchestrati da una regia distratta, una sceneggiatura poco curata (soprattutto nei dialoghi) e scenografie molto modeste. Certo: il cast fa il suo effetto, ben reso dall'avere piazzato accanto l'allora ventenne Galleani alla più matura Czemerys...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 21/3/10 17:36 - 5737 commenti

Nel mare magnum del lolitismo italiano si perde questo dozzinale e sbrigativo prodotto, povero nei mezzi e incapace di slanci drammatici. L’obiettivo ronza attorno alla Galleani, sbirciandola sotto la gonna e inquadrandone i pallidi seni o le terga velate da mutandine sempre sul punto di scivolare giù e la Czemerys viene definita ad un certo punto una “gatta in calore”, alludendo ad un suo film di due anni prima. Steffen non si stacca dall’espressione rigida e intontita dei suoi western; in sordina Ardisson.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daidae 5/2/15 15:38 - 2599 commenti

Mediocre (a dir poco) commedia drammatica, interpretata male e diretta peggio. Location poverissime, dialoghi allucinati (si sentano quelli sulla politica), attrici brave ma sfruttate male e validi attori lasciati in ombra (Steffen e sopratutto Ardisson sembrano due fantasmi). Finale scontato: la fiera delle banalità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La protagonista dopo il tentato approcio; "Sapevo che non c'era malizia".
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fauno 21/12/14 22:02 - 1822 commenti

Peggio di così Longo non poteva proprio esordire e per fortuna si rifarà alla grande, soprattutto con Lo stallone. Si salvano giusto il simpaticissimo Ardisson nel ruolo del padre-artista e la Giarè nel ruolo dell'amica della Galleani, con la sua schiettezza e le sue convinzioni sul sesso; ma per il resto il film è anemico, prevedibile e talmente privo di emozioni che alla fine sembra di esser stati inutilmente davanti allo schermo per 90 minuti. Almeno ci fosse qualcosa di intrigante o di stravagante... davvero un piattume totale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I giovani, partendo dai discorsi sul sesso e la lotta sociale, vanno a parare sugli allenamenti della Roma a Trigoria...
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Dusso 5/5/08 22:18 - 1533 commenti

Film molto simile a La seduzione di Di Leo, non ne ha di certo lo stesso valore, ma è un film dignitosissimo con delle belle musiche. Purtroppo la storia (comunque non noiosa) non offre grandi spunti e c'è solo una scena veramente morbosa. Protagonista è la bellissima Ely Galleani. Di Longo è meglio Lo stallone.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Marcolino1 26/11/16 20:27 - 402 commenti

Il film tocca due aspetti: il primo è tipico di uno sceneggiato per famiglie col tema della mancanza dell'unità familiare, il secondo è quello più pruriginoso grazie alle situazioni in cui è coinvolta la fanciulla protagonista, elementi in contrasto dove prevale il secondo. I titoli di testa sono psichedelici e polselliani ma non mantengono le aspettative: il film è lento con una recitazione dimessa e musiche noiose; c'è solo un tentativo di descrivere il conflitto psicologico madre-figlia, ma il regista non ci riesce granché.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Galleani guarda Steffen in doccia dal buco della serratura, raro esempio di voyuerismo femminile; L'amica della Czemerys fissata con i toy-boy.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)