Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA LUNGA CAVALCATA DELLA VENDETTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/5/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 19/5/07 15:20 - 5737 commenti

La trovata interessante è che la vendetta del protagonista, anzichè collocata alla fine, viene consumata all'inizio e da lì la vicenda viene ripercorsa a ritroso. Il resto è semplice routine, diretta approssimativamente e con ingenuità anche nelle scene più dinamiche; risalta solo lo stupro collettivo con uccisione a sangue freddo della Gallotti. La Ekberg pronuncia poche battute ma è accreditata come protagonista con l’inespressivo Harrison; più incisivi i cattivi (Battaglia e Wang).
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Alex1988 20/2/19 18:16 - 556 commenti

Tardo spaghetti western piuttosto incolore, senza grandi trovate. Forse la cosa più interessante del film è la vendetta del protagonista che inizia dalla fine per poi tornare indietro attraverso un lungo flashback. Per il resto, nulla da segnalare. Harrison, nella sua inespressività, si comporta da perfetto giustiziere del west. Più incisivo, ma non troppo, uno degli antagonisti, Rick Battaglia.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)