Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BLACKOUT

All'interno del forum, per questo film:
Blackout
Titolo originale:The Blackout
Dati:Anno: 1997Genere: drammatico (colore)
Regia:Abel Ferrara
Cast:Matthew Modine, Dennis Hopper, Claudia Schiffer, Béatrice Dalle, Sarah Lassez, Steven Bauer, Laura Bailey, Nancy Ferrara, Andrew Fiscella, Vincent Lamberti, Victoria Duffy, Nicholas De Cegli
Note:Vietato ai minori di 18 anni
Visite:515
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/5/07 DAL BENEMERITO D.LAURENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 17/11/08 10:33 - 7337 commenti

Ex drogato e alcolizzato ha un vuoto di memoria che corrisponde a un omicidio. La trama è decisamente incomprensibile. Ferrara costruisce un'opera frammentata e alla deriva, febbrile e lancinante, grazie anche alla generosità di Modine e dell'intero cast: ma il film è talmente frantumato che è difficile ricostruirne i pezzi, e se questo ha un suo senso (lo spettatore stesso è chiamato a riannodare i fili del blackout: siamo tutti con un buco nero da qualche parte...), d'altra parte è spietatamente sadico e respingente.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Raremirko 4/10/19 23:28 - 487 commenti

Molto molto buono e, pur nella sua frammentarietà, molto più riuscito del precedente Occhi di serpente, con il quale ha qualche punto in contatto. Modine qui è molto bravo e Hopper, nel solito ruolo negativo, inquieta; il film ha senz'altro una sua morbosa attrattiva, risulta molto curato e la nomea di cult non pare esagerata. Qualche debito stilistico nei confronti di Lynch. Si capisce poco (anche a una seconda visione), ma è ottimo lo stesso.
I gusti di Raremirko (Giallo - Horror - Thriller)

D.Laurent 17/5/07 20:39 - 8 commenti

Viaggio in una mente senza memoria, il film di Ferrara è una discesa negli inferi della dipendenza: da droghe, alcool, persone. Febbricitante, allucinante, sensuale, complesso, sperimentale fino all'incomprensibile, narrativamente sfilacciato: ha tutte le carte in regola per non piacere e in più è così tecnicamente curato da rischiare di cadere nel manierismo. Eppure è uno dei più disperati e riusciti film sulla perdita di se stessi. Da vedere, anche se scomodo e fastidioso.
I gusti di D.Laurent (Fantastico - Horror - Poliziesco)