Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'INIZIAZIONE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/5/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/11/08 19:19 - 4426 commenti

Simpaticamente ribaldo. Mingozzi dirige con estro brioso, in mezzo alla natura (siamo al Castello di Béhoust) e agli amori ancillari, dando buona forma alla materia erotica, trattata con maliziosa grazia, nonostante gli eccessi recitativi del protagonista, fin troppo stupito e vertiginoso. C'è Serena Grandi, al suo massimo. Il cannocchiale (simbolo fallico) calante, c'è anche in Homo Eroticus. Essendo tratto da libro di Apollinaire, è inevitabile che la splendida fotografia sia di Verga (Luigi).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: S'ingroppa il quattordicenne e quando vede arrivare l'aereo del fidanzato dice al pargolo: "Se quello ci vede insieme, è capace anche di pensar male".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 9/3/09 1:28 - 3875 commenti

1914: il collegiale Roger (Fabrice Josso) rientra a casa per le vacanze estive. L'avvio del conflitto mondiale lo lascia unico maschio tra le mani di una variegata quantità di donne. Domestiche, mogli e persino zia e sorella. L'iniziazione al sesso -provocata dalla formosa Ursula (Serena Grandi)- per il giovane ragazzo ha il sapore dell'avventura senza fine. Il taglio erotico del film soggiace ad un'ironia raffinata e riuscita, mentre la lieve polemica sull'inutilità della guerra è surclassata da un testo sporcaccione: ricche e plebee, nel film, scopan tutte senza ritegno. Esilarante il prete.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 23/9/13 9:34 - 7277 commenti

Un’estate particolarmente fruttuosa per l’adolescente che approda in una villa piena di donne vogliose con cui perdere la verginità. Dal romanzo di Apollinaire, una gaia ventata di libertinaggio senza troppe morbosità o retropensieri: puro istinto sessuale che governa scherzosamente e ironicamente il mondo. Ma troppa leggerezza rende un po’ vacua e manierista l’operazione, rivelando la sua sostanziale pudicizia. Non mancano i momenti brillanti, ma neanche quelli mosci perché prevedibili. Comunque simpatico.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 17/5/07 18:54 - 5737 commenti

Dal romanzo di Apollinaire. Con una notevole ricercatezza ed eleganza formale, Mingozzi mette in scena quello che, a conti fatti, è una sorta di decamerotico incentrato sulle esilaranti prestazioni falliche del quattordicenne Fabrice Josso, che possiede e ingravida quasi tutte le vogliose donne di casa (sorella maggiore compresa!!!), mentre gli uomini sono al fronte. Attrici vivaci e simpatiche, da Serena Grandi a Marina Vlady. Divertentissimo.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daidae 11/6/10 12:48 - 2584 commenti

Leggera e divertente commedia erotica. Dopo "l'iniziazione" con Serena Grandi (beato!) il signorino Roger ci darà di spatola, per dirla alla Loris Batacchi. Molto belle le attrici, in particolare l'insegnante di inglese e la nostra Serena Grandi, ai tempi in piena forma. Niente di eccezionale ma gradevole. Unica nota stonata: la bambina, un personaggio che pare infilato a forza.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Mco 29/12/13 16:18 - 2065 commenti

Mingozzi rivisita Apollinaire traendone quasi un affresco neorealista, composto di tratti decisi verso l'esaltazione della quotidianità in villa, tra grembiuli, cucine e tanto, tanto sesso. Uno spaccato di poesia dell'umore e degli umori, con tentazioni che si fanno sempre più irresistibili e spingono ciascun soggetto scenico a cogliere un altro lato di sé. Erotico, comico e triviale. Gustoso, amabile e gioviale. La sottane si alzano spesso e l'occhio dello spettatore si sostituisce volentieri a quello del giovane Roger...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il confessionale "pubblico"...
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pinhead80 16/12/10 23:58 - 3427 commenti

Un giovinotto, approfittando della guerra che porta tutti gli uomini via dal paese, viene iniziato al piacere dalle donne della tenuta (nessuna esclusa). Il film risulta essere allo stesso tempo erotico ma anche divertente. Si ride e si gioca col sesso senza falsi pudori e sempre con quella vena ironica che fa sorrire ma che allo stesso tempo risulta essere anche stuzzicante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il giovanotto alle prese con una cameriera molto diligente...
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Didda23 7/6/12 22:59 - 2103 commenti

L'evoluzione comportamentale del giovane Roger, che passa dall'iniziale timidezza e goffaggine alla superbia tipica del più veterano dei Don Giovanni, è sostanzialmente l'elemento migliore dell'opera. Nel mezzo una discreta commedia con venature erotiche (mai morbose) tutto sommato godibili. La Grandi al massimo della propria forma fisica. Sorprendentemente divertente!
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Faggi 11/9/16 11:25 - 1390 commenti

Forse non sarebbe dispiaciuta a Apollinaire questa trasposizione cinematografica del suo lavoro letterario perché ben orchestrata, giocosa e sfrontata. Tutto ci è consegnato con semplicità e leggerezza, la cura formale è notevole, gli attori bravi e diretti bene (eccezionali il ragazzo e la bambina); Eros accarezza, evoca, suggerisce, apre e conduce le danze, evitando di spiattellare volgarmente la sua costante presenza, che comunque informa di sé ogni dettaglio. Divertimento assicurato.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Pessoa 13/8/17 20:34 - 1003 commenti

Bella commedia di Mingozzi che recupera da Apollinaire il lato più scanzonato e goliardico, perdendo però per strada la cattiveria dello scrittore francese, famoso per i suoi commenti al vetriolo. Se il risultato era quello di far ridere, è assolto con successo da un cast di buon livello dove riesce a recitare anche la Grandi. La regia ordinata chiude un po' frettolosamente alcuni momenti chiave della vicenda e la sceneggiatura frizzante non lascia spazio alla noia. Un film leggero, pensato per i maschi ma capace di piacere anche alle femmine.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La caduta nel confessionale; Il rapporto di complicità fra il protagonista e la sorellina; I "ti amo" ripetuti alla Grandi nel letto.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Vitgar 19/6/15 9:28 - 586 commenti

Discreta commedia sulle vicende piccanti di un adolescente tratta dal racconto di quel gran libertino di Apollinaire. Gradevole in particolare l'ambientazione e quell'atmosfera ironicamente provocante che si respira. Mingozzi conduce bene le danze e si avvale di un cast femminile di buon livello su cui emerge la giunonica Grandi, che mostra le sue fattezze con la consueta generosità.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Quietcrash 15/6/15 23:05 - 83 commenti

Film erotico ambientato durante la Prima Guerra Mondiale. Nulla di eccezionale e rispetto ad altri del suo genere ha una buona dose di ironia e involontaria comicità. Simpatico, non particolarmente erotico eccetto qualche scena e riferimenti espliciti. Di certo non si può dire che lasci il segno...
I gusti di Quietcrash (Documentario - Fantascienza - Horror)

Ilfigo 23/3/10 12:12 - 75 commenti

Film noioso con una Serena Grandi che offre al pubblico pochissimo delle sue grazie, nonostante la locandina ed il trailer voglia far credere il contrario. Scene sceme e dialoghi inutili fanno venire il sonno. Il peggior film che abbia visto con l'attrice romagnola.
I gusti di Ilfigo (Erotico - Horror - Sentimentale)