Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PIACE A TROPPI

All'interno del forum, per questo film:
Piace a troppi
Titolo originale:...Et Dieu créa la femme
Dati:Anno: 1956Genere: drammatico (colore)
Regia:Roger Vadim
Cast:Brigitte Bardot, Curd Jürgens, Jean-Louis Trintignant, Jane Marken, Jean Tissier, Isabelle Corey, Jacqueline Ventura, Jacques Ciron, Paul Faivre, Jany Mourey, Philippe Grenier, Jean Lefebvre, Leopoldo Francés, Marie Glory, Georges Poujouly, Christian Marquand
Note:Aka "E dio creò la donna".
Visite:832
Filmati:
Approfondimenti:1) LICENZA DI TITOLARE (TITOLAZIONI ITALIANE STRAVOLTE)
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/5/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 6/5/07 15:30 - 3011 commenti

Juliette è una ragazza di Saint-Tropez bellissima e un po' zoccola, che fa girare la testa a tutti e in particolare a tre uomini, due dei quali fratelli. Il "perché" di questo film mediocre e datatissimo inizia per BB: da qui nasce il mito della Bardot, letteralmente da infarto qualsiasi cosa faccia (o non faccia, è uguale). L'astuto Vadim (uno che ha capito tutto della vita) col minimo sforzo porta a casa il risultato pieno, diventa sul campo sindaco ad honorem di Saint-Tropez e si fa il fondo-pensione. Spartiacque.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: BB che balla il mambo. Munirsi cardiotonico.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 19/6/08 9:20 - 5737 commenti

Vadim intuisce i cambiamenti sociali e comportamentali in atto e sforna un film anticonformista e provocatorio dalla trama esilissima ma dalla notevole potenza visiva: è infatti tutto incentrato sulla fresca bellezza della Bardot e sull’erotismo istintivo, solare ed esplosivo che scaturisce da ogni singola parte del suo corpo e da ogni sua singola mossa od espressione. Scandalo all’epoca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il corpo della Bardot sdraiata dietro la biancheria stesa. Il mambo.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rebis 5/9/08 18:14 - 2075 commenti

Il dramma - esilissimo - che vede un'orfana costretta a sposare l'ingenuo fratello dell'uomo che ama, se ne va serenamente all'aria quando la sessualità della Bardot esplode - pistola puntata contro - sulle note di un mambo. Ogni singola arte della seduzione cinematografica è sperimentata e data in pasto al pubblico, forse dimentico che in effetti non sta succedendo poi granché. Ci saranno anche intuizioni sociologiche sui costumi, ma contano davvero poco: il fine è attizzar la brace. Per la par condicio, Marquand, con molto meno sforzo della collega, ottiene comunque un invidiabile appeal.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sul bagnasciuga, il piede della Bardot sul viso di Marquand; il mambo, of course.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 8/5/14 11:18 - 3143 commenti

Provate a pensare al film senza la Bardot. Una commediola che varrebbe poco o nulla, giusto *! per la curiose ambientazioni in Costa Azzurra, per la colonna sonora a base di samba, per l'audace erotismo (troppo per l'Italia) e per la scelta azzeccata dei tre pretendenti. Brigitte invece riesce nel miracolo: monumento umano alla civetteria, spesso mezza nuda, con la sua bellezza un po' ingenua, il suo zoccoleggiare non premeditato, il suo non farci ma esserci, permette al film di restare a galla per tutta la durata a tratti pure divertendo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Brigitte dopo il naufragio insegue lo spasimante scocciato e inizia a leccargli e baciargli braccia e spalle.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Saintgifts 24/1/10 9:52 - 4099 commenti

È un film "importante": la coppia Vadim-Bardot sposati da quattro anni, è perfetta per descrivere un passaggio epocale. Lui discretamente bravo e abbastanza furbo da sfruttare le condizioni e il momento, lei di una bellezza e sensualità sconvolgenti e non male anche come attrice. È il film del colore, di Saint Tropez, delle spider e dell'amore che si sta liberando ma che si porta ancora dietro tutte le vecchie idee sull'argomento e perciò è scandalo per una morale che si può dire dominante. Il titolo originale biblico è pienamente azzeccato,

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le volte che BB appare sullo schermo.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Stefania 23/10/11 1:36 - 1600 commenti

Tracimante dall'involucro cenerentoloso di Juliette-Bardot (mi ricorda Cenerentola sia perché orfana sia perché perennemente scalza) c'è una sensualità più sbarazzina che incendiaria, qualcosa di fanciullesco; neppure lo sguardo è di donna: piuttosto, di bambina triste. Bel contrasto il corpo minuto col seno maturo, ma ciò non risolleva le sorti del film, perché i tre dami fanno la figura dei salami, per dar fuoco alle polveri ci volevano minimo un Brando o un Delon nel ruolo del fratello mascalzone. Regia un po' fiacca per un fumettone appena un po' sporchino, fondamentalmente anodino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jurgens a Trintignant: "Imbecille, non lo capisci che lei ti ama?!" Segue pistolettata: "Mi hai solo bucato la camicia...". Fosse stata gente seria...
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Faggi 24/6/18 15:21 - 1427 commenti

Juliette è Brigitte Bardot, bellissima e travolgente, incarnazione - in questo film non eccezionale ma significativo - dell'eterno femminino in odore di zolfo, capace di mandare ai matti; piace a troppi e non potrebbe essere altrimenti. Vadim ne esalta con la macchina da presa il potenziale erotico - catalizzatore dell'operazione - e si concentra nella produzione di scintille; cosa che gli riesce. La vicenda è diafana ma tutto il resto è ben congegnato: bella fotografia, scenario di Saint Tropez non da cartolina, attori capaci.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Giacomovie 4/7/10 18:58 - 1323 commenti

Il film mostra subito le sue credenziali (una Bardot nuda sdraiata in posizione prona) che costituiscono una delle poche cose che offre. Dato l'anno di uscita lo si può considerare uno dei precursori dei film-pretesto che girano intorno alle forme della bellezza di turno. L'esile trama (lo scompiglio che una donna avvenente crea tra gli uomini) è solo occasione per un intrattenimento visivo. Per la Bardot fu utile per lanciarsi come sex-symbol, lo fu meno per il regista Vadim, all'epoca sposato con lei e dalla quale divorzierà l'anno dopo. **
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)