Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ORGOGLIO DEGLI AMBERSON

All'interno del forum, per questo film:
L'orgoglio degli Amberson
Titolo originale:The magnificent Ambersons
Dati:Anno: 1942Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Orson Welles, Fred Fleck (n.c.)
Cast:Joseph Cotten, Anne Baxter, Agnes Moorehead, Tim Holt, Dolores Costello, Ray Collins, Richard Bennett
Note:Fred Fleck ha girato le scene finali.
Visite:686
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/5/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 29/11/13 0:45 - 4482 commenti

Nonostante i tagli sulla durata originale siano ben percepibili nella parte conclusiva, è un signor film, con sequenze virtuosiostiche ed interpretazioni di vaglia. Fotografia splendida. Colpisce la capacità di rendere vera tutta una serie di complesse dinamiche, interfamiliari e intrafamiliari, sia nel dipanarne gli aspetti reconditi sia nell'evitare di cadere sul vistoso quando si trattano quelli più appariscenti.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Il Gobbo 2/5/07 9:22 - 3011 commenti

Fortuna e declino di una ricca famiglia americana. Una delle tragedie della storia del cinema: Orson Welles, atteso da fucili spianati dopo Quarto potere, si vide scempiare questo grande affresco di oltre 40 minuti (il misfatto fu compiuto su ordine dei produttori dal futuro regista di West side story R. Wise), poi andati perduti in un incendio! Pure così il film è bellissimo, e Welles dimostrò di cavarsela anche con una regia "classica", rinunciando al barocchismo del suo esordio. Da vedere.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 6/9/07 18:32 - 5737 commenti

Il secondo film di Welles si segnala per un taglio registico più semplice ed elegante, per la modernità del linguaggio e per la riflessione sulla Storia, il cui corso inesorabile lascia indietro e annichilisce la ricca famiglia protagonista. Eccellenti tutte le interpretazioni: dall'intraprendente Cotten alla derelitta Moorehead, dal viziatissimo e ottuso Holt alla dolce Baxter, passando per i solidi Costello e Collins. Welles non è presente come attore, ma la sua voce narrante diventa un vero e proprio personaggio principale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La vivace descrizione del tempo che passa attraverso i cambiamenti nell'abbigliamento; i battibecchi zia-nipote; al capezzale della madre.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 20/10/15 23:59 - 7075 commenti

Sebbene Welles sia stato costretto dai produttori a tagliare ben 40 minuti di pellicola, il suo secondo film raggiunge grandi risultati. La tecnica è magistrale e sopraffina grazie alla regia del Maestro che regala magnifiche scene e splendide inquadrature a profusione. Si aggiungano una storia che coinvolge piacevolmente ed ha un ottimo "ritmo" e degli attori che sono un vero piacere a vedersi e sentirsi (in originale, off course). Ovviamente il finale conciliante è stato imposto dalla produzione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: i titoli di coda che vengono enunciati da Orson Welles. .
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 24/2/10 22:44 - 1622 commenti

Caduta di una famiglia di possidenti nel sud degli USA, travolta dalla modernità e dall'insolente superbia del rampollo di famiglia. Dopo Citizen Kane, Welles gira quello che, dopo l'intervento della produzione, è un gotico con tanto di villa con scala a chiocciola, abuso di chiaroscuri e personaggi che vagano completamente oscurati per i corridoi. Molte cose interessanti, come sempre nei film di Welles, ma nel complesso la storia è convenzionale e francamente non mi ha appassionato.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Deepred89 15/9/10 11:37 - 3115 commenti

La versione originale era secondo Welles addirittuta superiore a Quarto potere. Quella rimaneggiata (40 minuti tagliati, poi andati bruciati e finale posticcio) è invece molto lontana dal capolavoro. Sorvolando sull'ignominia di doppiaggi e ridoppiaggi (passi la spledida voce di Locchi, ma sorvoliamo sul resto), la storia appare visibilmente incompiuta e molti passaggi non convincono. Rimane una grande regia (stavolta senza virtuosismi) e alcune ottime soluzioni (l'inizio), ma il massacro produttivo rimane evidente. Welles lo ripudiò.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 25/2/09 12:17 - 3581 commenti

Welles reinterpreta Via col vento: più incisività e meno miele. Già nelle scene drammatiche e nei primi piani c'è molta personalità e stile. Ma anche nei momenti frivoli: le lunghe chiaccherate tra George e Lucy o i cittadini intenti a spettegolare. La madre, figura angelica ma anche artefice del proprio destino per come ha viziato il figlio. La zia Fanny perennemente intricata negli eventi e splendida protagonista della scena simbolo che segna la decadenza della famiglia. E un finale incollato dalla produzione che in effetti stride parecchio.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Fabbiu 24/9/12 16:55 - 1895 commenti

La caduta degli Amberson (e in particolare di George) segue la civiltà nel corso dell'evoluzione storico-sociale; grande raffinatezza e stile da parte di Welles, con un cast effettivamente d'eccezione, ma quello che nel film rimane impresso e ricordato oggi è la tecnica innovativa (grandangolo, sequenze e uso di voce fuori campo, con la particolarità dei crediti di chiusura "narrati"). Il soggetto è un romanzo omonimo di Booth Tarkington: non mi ha appassionato e l'ho trovato a tratti noioso.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Enzus79 18/1/13 19:43 - 1582 commenti

Secondo film del grande Orson Welles. Pur non raggiungendo i livelli di Quarto potere, questo si fa ammirare per come è diretto, per come è scritto ma anche per l'interpretazione degli attori (superlativa la Moorehead). I titoli di coda non letti sono la prova dell'intelligenza artistica di Welles.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Giùan 23/8/11 16:57 - 2664 commenti

Il film che segna la fine di Welles ad Hollywood e l'inizio della sua leggenda di reprobo genio apolide. Estremo capolavoro di delicatezza registica che neanche le forbici e la mannaia della RKO son riusciti a recidere. Se in Kane c'era la foga del ragazzo Orson, negli Amberson c'è la sapienza da arcano incantatore capace di delineare, in un florilegio di dissolvenze, grandangoli e profondità di campo (geniale lavoro di Cortez), la crepuscolare parabola di una famiglia aristocratica. Nel formidabile cast, nota di mertito per Dol Costello. Sbalorditivo!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di coda, "narrati" e chiusi dal director Orson Welles, beffardo (vista la mutilazione del film) suggello di un'opera straordinaria.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Nancy 19/11/11 14:18 - 770 commenti

Violentato da più di mezz'ora di tagli e da un finale decisamente posticcio, al lavoro di Welles rimane l'originalità di alcune sequenze e il tocco innovativo dell'autore che, per quanto a fatica, si percepisce. Il prologo, divertente e interessante, come pure i beffardi titoli di coda narrati dallo stesso Welles, è seguito tuttavia da più e più parti che non mantengono lo stesso livello narrativo, facendo calare un po' lo spettatore in una coltre di nebbia attraverso la quale è arduo penetrare la pur semplice trama del film.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Jdelarge 16/2/15 17:02 - 743 commenti

Magistrale ritratto di una potente e ricca famiglia tratteggiato in maniera cinica, ironica e al tempo stesso compassionevole da Welles. Nel film sono presenti tutti gli elementi tipici del cinema wellesiano a partire dalle inquadrature (spesso dal basso verso l'alto), che chiudono all'interno di uno spazio quasi claustrofobico i personaggi della storia. Il carattere di ogni singolo protagonista è delineato in maniera accuratissima, perciò lo spettatore tende a immedesimarsi totalmente in ciò che vede. Gran cinema.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)