Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BIRDY - LE ALI DELLA LIBERTà

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/4/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 25/4/07 0:20 - 4389 commenti

Molto curioso, strano, talora straniante. Prende pieghe che continuano a sorprendere, in un gioco fatto di avvenimenti banali o naturali, ai quali si mescola la voglia di impossibile. Uno dei due aspiranti piccione viaggiatore di cognome si chiama Columbato... Interessante, ma gli manca qualcosa (oppure è il suo essere ibrido che gli rende impossibile il vero salto di qualità).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il volo in soggettiva.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 31/8/08 20:16 - 10870 commenti

Film bello e particolare sulle nefaste conseguenze (specie psichiche) della guerra. Il film appare particolarmente efficace nella caratterizzazione dei personaggi principali attraverso una bella ricostruzione (quasi sempre in flash-back) dei loro rapporti e del legame che li unisce. Clima molto lirico e particolare attenzione alla fotografia e alla recitazione grazie ai bravissimi attori principali all’inizio delle rispettive carriere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Piero68 30/7/12 9:11 - 2618 commenti

Come aveva già fatto Milius in Un mercoledì da leoni, Parker costruisce una fortissima storia di amicizia fuzionale, alla fine, a una forte critica alla guerra in Vietnam e ai suoi terribili effetti. Nonostante sia ruffiano e con una sceneggiatura risibile non si può non affezionarsi ai protagonisti del film, resi in maniera impeccabile da un grandissimo Modine (che tornerà in Vietnam due anni dopo con Kubrick) e un giovanissimo Nicolas Cage. Lirico ed onirico resta ancora oggi un film unico che, in qualche modo, ha segnato un epoca.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Rigoletto 3/11/18 17:40 - 1388 commenti

Un film difficile, magari anche sgradito allo spettatore medio ma in grado di conservare un suo perché e un'idea cinematografica interessante. I giovani fringuelli Cage e Modine si spartiscono la torta, fatta di bravate (il furto della macchina) unite a drammatiche pieghe psicologiche di uno dei protagonisti. Chi guarda non troverà mai un equilibrio emotivo stabile (cosa in parte disturbante) ma riconoscerà la genuinità del prodotto.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Lythops 13/4/15 20:50 - 972 commenti

Dal poliedrico regista reduce dal tesissimo Fuga di mezzanotte e dallo splendido The wall, arriviamo a una pellicola non semplice da classificare. Se è senza dubbio ammirevole il fatto di avere trattato il tema della guerra del Vietnam in modo non convenzionale, dall'altro - complice forse una sceneggiatura troppo attenta a descrivere gli effetti dei problemi mentali senza le cause - ci si trova di fronte a un prodotto sicuramente confezionato con mestiere ma non partecipato in misura proporzionale al dramma. Guardabile, in ogni caso.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Bruce 3/9/18 16:04 - 911 commenti

Alan Parker ha il merito di aver realizzato film molto diversi tra loro, in molti dei quali la musica assume spesso una grande importanza. Dopo Fame e The wall, prima di The commitments e di Evita, ecco Birdy, opera drammatica sugli effetti devastanti della guerra in Vietnam e l'amicizia di due giovani soldati, interpretati dai convincenti Matthew Modine e Nicolas Cage. E' un soggetto originale, lirico, oscuro e graffiante, nel quale la suggestiva colonna sonora di Peter Gabriel riveste un ruolo fondamentale. Da vedere.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)