Cerca per genere
Attori/registi più presenti

A MEZZANOTTE CIRCA

All'interno del forum, per questo film:
A mezzanotte circa
Titolo originale:Round midnight
Dati:Anno: 1986Genere: drammatico (colore)
Regia:Bertrand Tavernier
Cast:Dexter Gordon, François Cluzet, Gabrielle Hacker, Sandra Reaves-Phillips, Lonette McKee, Herbie Hancock, Wayne Shorter, Martin Scorsese, Philippe Noiret, Bobby Hutcherson
Note:Oscar per la miglior colonna sonora, a Herbie Hancock. Il titolo originale del film è quello di un celebre standard jazz, scritto da Thelonious Monk.
Visite:521
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 22/4/07 19:09 - 3011 commenti

Dale Turner, sassofonista in declino, a Parigi stringe amicizia con un fan francese... Il personaggio è ispirato al pianista Bud Powell (di cui riprende la parte di biografia parigina), e al sassofonista Lester Young, due giganti. E un gigante è anche Dexter Gordon, grande tenorista che alla sua prima volta da attore stupisce tutti con una prova straordinaria. Il sommo Herbie Hancock firma la colonna sonora, recita, e mette insieme uno stuolo di jazzmen di spicco, una festa per gli appassionati. Ma anche i non jazzofili lo ameranno.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Tarabas 29/3/15 11:23 - 1619 commenti

Se ci fosse, a Dexter Gordon avrebbero dovuto dare l'Oscar come miglior non attore protagonista. Come fa uno che non aveva mai visto prima un set in vita sua a fornire una performance assoluta con tanta naturalezza? Un bambino gigante di due metri, felice solo se ha il suo giocattolo dorato in mano. La voce fonda, a volte roca, mai ruvida, proprio come quella del suo sax tenore. L'incedere lento, i gesti spezzati, il sorriso triste. Del resto, del film, della musica non serve parlare. Se dovete chiedere, non lo saprete mai (cfr. Louis Armstrong).
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Matalo! 23/10/08 17:20 - 1359 commenti

La prima volta lo vidi alla... prima alla mostra del cinema con Dexter Gordon che si commosse alle lacrime. Non vado pazzo per questo film che però resta uno dei migliori sul mondo del jazz a partire dal modo in cui i musicisti vengono ripresi mentre suonano e suonano sul serio. Gordon, che aveva qualche esperienza come attore, è semplicemente divino e a suo agio nella parte di Turner, metà Bud Powell metà Lester Young per questo viaggio interiore nella Parigi del dopoguerra. Tavernier ama la sua materia e a volte eccede in passione maè da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Turner si avvicina al bar, un avventore beve e stramazzaa al suolo. Allora ordina: "La mème choise".
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Rufus68 7/2/16 19:37 - 2653 commenti

Il soggiorno parigino del jazzista Bud Powell, qui interpretato dal sassofonista Gordon, già session man proprio con Powell. Se il lato notturno e languido di una città in cui il protagonista vive un esilio terminale, umano e artistico, risulta affascinante, il resto è impacciato da un sottile compiacimento di fondo e da un'insicura messa a fuoco di alcuni personaggi a latere. D'alto livello l'interpretazione di Dexter Gordon e (c'è da dirlo?) le musiche.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 30/1/19 12:25 - 2336 commenti

Sassofonista diventerà amico di un fan a Parigi. Omaggio di gran classe al jazz con musiche ben studiate per essere orecchiabili ai più, con componente sentimentale a predominare. Tavernier gira in modo suadente per accompagnare le performance e utilizza luci calde per l’intrattenimento nei club. Il legame di uno straordinario Gordon con Cluzet risulta solo un corollario di scarsa importanza. Male l’ambientazione fuori dal Blue Note (palesemente finta). Durata leggermente eccessiva. I veri appassionati troveranno più gradimento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sguardo mezzo ubriaco di Gordon; Il duetto sul palco; Il tributo al concerto.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Kinodrop 6/4/17 17:24 - 1109 commenti

Nonostante siano passati più di 30 anni, questo documento-omaggio alla grande musica jazz e a uno dei sui miti, interpretato superbamente da Gordon, non ha perduto la sua ragion d'essere e la sua carica emozionale. Il protagonista viene mostrato nelle sue eccelse doti di sassofonista ma anche nella sua quotidianità fragile e infantile, tra i jazz club notturni parigini, dipendenza da alcol e bisogno di protezione. Qui la musica nella vivezza delle sessions non è accessoria, ma la sostanza stessa su cui tutto ruota, arte e vita. Un cimelio imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le sessions al Blue Note; La profonda dedizione di Francis; L'incedere di Gordon; Il finale commovente.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Taglietti 19/10/14 19:21 - 51 commenti

Merita la visione solo per i mostri sacri della musica che vi partecipano in più occasioni esibendosi in famosi standard. A parte questo particolare, non trascurabile, ho trovato il film lungo e noioso. Effetto malinconico e sentimentale, privo di quella dirompente carica vitale propria della musica che intende omaggiare. Un prevedibile, stanco, educato omaggio a un'epoca e un'arte, interessante e stimolante come un souvenir di una città turistica, di quelli fatti in serie.
I gusti di Taglietti (Animazione - Documentario - Drammatico)