Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE FORZE DEL MALE

All'interno del forum, per questo film:
Le forze del male
Titolo originale:Force of evil
Dati:Anno: 1948Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Regia:Abraham Polonsky
Cast:John Garfield, Thomas Gomez, Mary Windsor, Howland Chamberlain, Roy Roberts, Paul Fix, Stanley Prager
Visite:405
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 21/4/07 20:11 - 3011 commenti

Avvocato rampante ne vuole tanti, maledetti e subito, così aderisce a un racket di lotterie clandestine; Nel giro c'è il fratello maggiore, che si è fatto in quattro per farlo laureare... Noir a tesi del politicizzatissimo Polonsky, finito nella lista nera di Mc Carthy, e a lungo rimasto ai margini di Hollywood. Chissenefrega dello schematismo (sempre che non si sia d'accordo) se uno mette in campo uno stile espressionista e aguzzo, una magistrale fotografia in bianco e nero, delle belle facce da noir, e sbriga la pratica in meno di 80 minuti?
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Cotola 14/7/08 2:27 - 7048 commenti

Ottimo noir girato da Polonsky che può fregiarsi di una sceneggiatura molto bella, ricca e complessa (c'è anche chi lo ha letto come una sorta di versione di Caino e Abele) e su dei personaggi a tutto tondo difficilmente dimenticabili. Bella anche la descrizione della società americana che ne esce letteralmente con le ossa rotte e senza possibilità di redenzione. Un gioiello del genere da non perdere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 23/10/10 11:13 - 8159 commenti

Attorno ad un giro di scommesse clandestine (come il nostro lotto, solo non gestito dallo Stato), il confronto fra due fratelli, il maggiore ancora legato a certi valori tradizionali, il minore avvocato con lo stomaco foderato di pelo ma non del tutto imbastardito. Il "comunista" Polonsky gira un film di denuncia sociale in forma di noir classico, stringato ed efficace, con belle inquadrature esaltate da una fotografia in bn superba. Accanto a Garfield, al solito intenso e febbrile, si segnala Thomas Gomez, omaccione dall'animo sensibile

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sparatoia al buio, il volto di Garfield che emerge dall'ombra, per un momento diviso fra luce e buio come lacerato fra bene e male è il personaggio.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Xabaras 23/9/16 16:26 - 189 commenti

Le forze del male, cioè le forze malate del capitalismo fotografate nella loro capitale: Wall Street. Il film è sì un ottimo noir ma se andiamo a scavare più in profondità troviamo un'agile e disincantata analisi antropologica del tessuto umano che, come un'enorme piovra, muove da quel centro pulsante: ne esce un ritratto davvero sconfortante e non stupisce che in pieno maccartismo il regista sia stato bandito da Hollywood per 20 anni. Scorsese nel recente The wolf of Wall Street agirà parossisticamente e mostrerà quanto sia peggiorata la situazione.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)

Pau 10/4/10 12:14 - 125 commenti

Interessante noir a sfondo sociale, un'atto di autocoscienza che non piacque ad un'America assai poco propensa a mettersi in discussione e a problematizzare (e infatti di lì a poco Polonsky finì nel mirino dei Maccartisti). Mirabile il lavoro dello scenografo Richard Day, ispirato alle opere del grande Edward Hopper, magnifico il caratterista Thomas Gomez ("Key Largo") nel ruolo del fratello maggiore diviso tra affetto e responsabilità, sofferenza e redenzione, consapevolezza e ipocrisia. Uno dei film preferiti di Martin Scorsese.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Garfield ripreso dall'alto dopo essere uscito per l'ultima volta dal suo studio, in una citazione di "Night Shadows" (1921) di Edward Hopper.
I gusti di Pau (Giallo - Poliziesco - Teatro)